Mineo parla con i dissidenti: | "Insieme potremmo fare bene" - Live Sicilia

Mineo parla con i dissidenti: | “Insieme potremmo fare bene”

L'esponente dell'area Civati, eletto in Sicilia tra i democratici, critica la decisione di grillini di espellere i senatori dissidenti. E già pensa a una collaborazione futura.

il senatore pd
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – L’espulsione di quattro senatori dal Movimento 5 Stelle perché considerati “voci in dissenso” ha scatenato molte critiche da parte di altre forze politiche.

Tra queste, parole di sostegno a Francesco Campanella, Fabrizio Bocchino, Lorenzo Battista e Luis Orellana arrivano dal civatiano senatore del Partito democratico Corradino Mineo, che lancia una scialuppa di salvataggio agli ormai ex Cinquestelle.

“Ho votato la fiducia al governo di Matteo Renzi – dice il senatore eletto in Sicilia nelle liste del Pd – perché se farà le cose che promette l’Italia ne gioverà. Ma quello che succede nel Movimento 5 Stelle è una questione di democrazia: i grillini sono diventati una setta distruttiva e nichilista, e per quanto mi riguarda non escludo che l’area Civati si unisca a loro per far nascere un gruppo alternativo al Nuovo centrodestra di Angelino Alfano”.

“Non lascio il Pd”, assicura, però, Mineo: “Non adesso, almeno. Ma se trasportare un pezzo importante di sinistra come quella rappresentata dai senatori espulsi può essere un modo per portare avanti alcune cose importanti che Ncd non vuole fare, ben venga. Penso, ad esempio, alla legge sul conflitto di interessi”.

 

Articoli Correlati


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *