Nicolosi abbraccia Giordana: |"Sarai la stella più luminosa" - Live Sicilia

Nicolosi abbraccia Giordana: |”Sarai la stella più luminosa”

Le lacrime non bastano, nell'ultimo tratto prima di varcare l'ingresso del cimitero, la folla si stringe al feretro di Giordana quasi per proteggerlo, tra ghirlande di fiori bianchi.

i funerali dopo il delitto
di
0 Commenti Condividi

NICOLOSI- Un raggio di sole squarcia le nuvole che si contendono l’Etna quando tutta la città accompagna Giordana Di Stefano per quello che non può essere considerato l’ultimo saluto.

Negli occhi dei giovani di Nicolosi, delle amiche del cuore, le lacrime testimoniano un legame inscindibile, che niente, comprese le 42 coltellate di Luca Priolo, può scalfire.

Il corteo attraversa la via Etnea silenzioso e arriva sino al cimitero che si trova sullo stradone che lambisce Mascalucia. Il paese si ferma in un silenzio liberatorio. La paura dopo la denuncia della scomparsa di Giordana, lo sgomento per il ritrovamento del suo corpo straziato, la disperazione per l’arresto dell’ex fidanzato, l’amore di una madre disperata e l’innocenza di una bambina che ancora non può comprendere cosa è accaduto, adesso battono in un solo cuore.

Le lacrime non bastano, nell’ultimo tratto prima di varcare l’ingresso del cimitero, la folla si stringe al feretro di Giordana quasi per proteggerlo, tra ghirlande di fiori bianchi.

C’è appena un attimo per non pensare a quella denuncia per stalking rimasta posteggiata tra i meandri della procedura penale sino a quell’udienza mai celebrata, se non col sangue di chi aveva chiesto aiuto alle istituzioni. La folla si stringe verso l’ingresso del cimitero e non si separa dalla gemma più preziosa che questa terra abbia mai visto.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *