Obbligo di dimora a Ferrara per il prete accusato di pedofilia - Live Sicilia

Obbligo di dimora a Ferrara per il prete accusato di pedofilia

La vicenda di don Rugolo
ENNA
di
0 Commenti Condividi

ENNA – Obbligo di dimora a Ferrara con permanenza domiciliare notturna per Giuseppe Rugolo. Si tratta del sacerdote arrestato nell’aprile del 2021 con l’accusa di violenza sessuale a danno di minori. La Procura di Enna, ritenendo perduranti le esigenze cautelari e di tutela sociale, in vista della scadenza della misura degli arresti domiciliari, ha chiesto ed ottenuto dal tribunale la modifica della misura.

Sacerdote di fatto libero

Dunque da oggi Rugolo è stato scarcerato anche se non potrà lasciare Ferrara se non in occasione delle udienze del processo a suo carico che si celebrano ad Enna e non potrà lasciare la provincia ferrarese senza l’autorizzazione dell’autorità giudiziaria. La nuova misura, al contrario di quella degli arresti domiciliari, ha una validità di due anni. Il processo a don Rugolo è già partito.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *