Pagamento Tari in bolletta elettrica, la Lega: "Idea folle" - Live Sicilia

Pagamento Tari in bolletta elettrica, la Lega: “Idea folle”

Il capogruppo del Carroccio al consiglio comunale Igor Gelarda: "Dal sindaco Orlando una proposta incredibile"
PALERMO
di
3 Commenti Condividi

PALERMO – “Un’idea folle, quella del sindaco Leoluca Orlando: la Tari nella bolletta elettrica dei palermitani. Una proposta incredibile, quella del primo cittadino, a fronte di quanto sia sporca la città, e gestita male la vicenda rifiuti. Ci pare l’ennesima stranezza politica di un sindaco ormai al tramonto”.

Lo dice Igor Gelarda, capogruppo della Lega a Palazzo delle Aquile insieme alla responsabile Lega giovani Elisabetta Luparello . “Al ministro Carfagna, in visita nei giorni scorsi, il sindaco ha proposto alcune norme. La prima consiste nel mettere in bolletta elettrica il pagamento della Tari. Una mossa, secondo il pensiero del sindaco, per contrastare l’altissima evasione di questa tassa, ma come abbiamo sottolineato più volte, ci sono altri modi per far cassa senza dover per forza colpire i cittadini, soprattutto di fronte allo scempio dei rifiuti in giro per la città che ogni giorno vediamo – dicono Gelarda e Luparello -. Dobbiamo sottolineare, ad esempio, che la raccolta differenziata a Palermo, nonostante i proclami, si ferma al 20%”. “Prima si pensi a ristrutturare il sistema della differenziata piuttosto che a mettere la Tari nella bolletta”, concludono, ricordando che che sono in arrivo cinque milioni di euro dal governo Musumeci per i Comuni siciliani virtuosi in tema di rifiuti solidi urbani, ovvero per la raccolta differenziata. “Tra i 134 comuni beneficiari, non c’è Palermo. Ecco, migliorare da questo punto di vista vorrebbe dire prendere dei soldi della Regione per rimpinguare le casse, senza bisogno di massacrare i cittadini con la Tari nella bolletta elettrica”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

3 Commenti Condividi

Commenti

    Allora, sarà meglio aumentare la TARi a chi già la paga.

    Incostituzionale come la tassa inserita della Rai? L’Ente che distribuisce energia elettrica non è un Ente riscossore per conto terzi e quindi forse forse non è tanto costituzionale la cosa! Ma in Italia ormai tutto ed il contrario sono possibili!

    Allora perché continuate a “massacrare” i cittadini onesti che la Tari la pagano per tutti e che pagheranno anche gli aumenti che arriveranno a fine anno?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *