Palermo, estorsioni: cinque assolti, c'è pure il nuovo boss

Palermo, estorsioni: cinque assolti, c’è pure il nuovo boss

Il processo riguardava il mandamento mafioso di Porta Nuova
IL VERDETTO
di
1 Commenti Condividi

PALERMO – I fatti non sussistono o non sono stati commessi. Assolti i cinque imputati al processo che nasceva come costola del blitz “Atena” che nel 2019 colpì il mandamento mafioso di Porta Nuova.

Il troncone principale in abbreviato si è concluso con una serie di condanne. Restava in piedi il processo in ordinario che riguardava alcune ipotesi di estorsione e intestazione fittizia di beni.

L’avvocato Giovanni La Bua

Gli assolti sono Giuseppe Corona (difeso dagli avvocati Giovanni La Bua e Antonio Turrisi), Carmelo Gennaro, Vito Seidita (avvocato Riccardo Bellotta), Cosimo Vernengo (avvocati Alessandro Samatov e Mariella Gulotta), Francesco Giacalone (avvocato Francesca Di Matteo).

L’avvocato Antonio Turrisi

Corona era il personaggio principale. Accusato di essere uno dei volti nuovi della mafia palermitana, lo scorso giugno è stato condannato a 19 anni e mezzo di carcere per mafia. Qui veniva giudicato per due estorsioni, ma il Tribunale presieduto da Fabrizio La Cascia lo ha assolto.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    Chiudete il Tribunale di Palermo che non serve a nulla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *