Palermo, gennaio sarà decisivo| Scontri salvezza, poi Inter e Napoli - Live Sicilia

Palermo, gennaio sarà decisivo| Scontri salvezza, poi Inter e Napoli

Si parte nel 2017 subito con Empoli e Sassuolo, sfide più complicate con nerazzurri e partenopei.

calcio - serie a
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – Messo in archivio un 2016 più che deludente, con una classifica che dopo diciotto giornate testimonia di un terzultimo posto acciuffato nelle ultime settimane con appena dieci punti in cascina, il 2017 del Palermo si apre oggi con la speranza di aprire un capitolo nuovo e positivo, partendo innanzitutto dalla finestra di mercato da cui si attendono rinforzi immediati e poi dai risultati sul campo con un salvezza ancora tutta da giocarsi e che proprio a gennaio vivrà degli appuntamenti cruciali per i rosanero.

Gli uomini di Eugenio Corini dovranno infatti mettere da parte in fretta i festeggiamenti per l’anno nuovo concentrandosi su quello che, a ben vedere dal calendario, diventa un mese chiave per stabilire se il gruppo nelle mani del tecnico bresciano sarà in grado di competere con le altre concorrenti invischiate nella corsa per non retrocedere (Pescara, Crotone ed Empoli) o, al contrario, dovrà rassegnarsi a navigare a vista per il resto del torneo, nonostante gli eventuali rinforzi che arriveranno dal mercato invernale, preparando in anticipo il prossimo campionato di serie B.

Il ‘Genio’, così come il popolo rosanero, non vuol pensare minimamente ad un’ipotesi di questo tipo e già dalla prima sfida di gennaio, quella di sabato 7 proprio contro l’Empoli definito dallo stesso ex capitano dei siciliani “uno scontro diretto da preparare al meglio”, spera di poter schierare contro i toscani qualche nuovo innesto, sopratutto in difesa e a centrocampo reparti che necessitano maggiormente dell’intervento della società. I tempi delle trattative però, con il via ufficiale previsto per martedì 3 gennaio, sono decisamente brevi ed è dunque più che improbabile che il club di viale del Fante riesco già a presentarsi con delle novità in campo nella sfida del ‘Castellani’. Corini dovrà dunque appellarsi ancora una volta agli stessi undici scesi in campo nelle ultime uscite sperando di tirare il meglio dal materiale a sua disposizione.

Qualche volto nuovo in casa Palermo potrebbe vedersi nella seconda trasferta consecutiva stavolta in Emilia contro il Sassuolo domenica 15. Contro i neroverdi di Di Francesco, anch’essi a rischio sabbie mobili se l’Empoli dovesse battere proprio i rosanero, si assisterà probabilmente ad un match maggiormente combattuto rispetto alla gara d’andata (in cui decise un rigore di Berardi, ndr) e anche in questo caso un passo falso di Nestorovski e compagni potrebbe essere fatale in vista di una fine di gennaio che non promette certo gare abbordabili. Il 22 gennaio al ‘Barbera’ arriva l’Inter cinese di Stefano Pioli, che nel frattempo avrà già chiuso qualche colpo in entrata per rinforzare ulteriormente la propria rosa in vista dell’obiettivo Champions.

Contro i nerazzurri sulla carta non dovrebbe esserci storia ma, come detto prima, due risultati positivi con Empoli e Sassuolo avrebbero un effetto benefico sia sulla squadra che sul pubblico che tornerebbe a gremire il ‘Barbera’ così come chiesto da Corini. Se il match con l’Inter è un’incognita fin da ora quello con il lanciatissimo Napoli di Sarri al ‘San Paolo’, che proprio contro i rosanero potrebbe riabbracciare il polacco Milik e affidarsi al neo acquisto Pavoletti, non ammette dubbi sul risultato finale in favore dei padroni di casa. Il Palermo fino ad ora ha dimostrato comunque di giocare meglio sempre lontano dalle mura amiche e quindi Corini farà affidamento anche su questa carta alla ricerca di un risultato insperato con i partenopei.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.