Operazione antidroga alla Zisa, Laricchia: "Si conclude lavoro importante" VIDEO - Live Sicilia

Operazione antidroga alla Zisa, Laricchia: “Si conclude lavoro importante” VIDEO

Il questore commenta il blitz messo a segno questa mattina
PALERMO
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – La polizia ha messo a segno un blitz anti droga nel quartiere Zisa di Palermo. I componenti della banda sono accusati, a vario titolo, di detenzione ai fini di spaccio e spaccio di marijuana, hashish e cocaina. Sei gli arrestati e 4 i denunciati. Tutti gli indagati provengono dal quartiere “Zisa-Borgo Nuovo”.

L’indagine, andata avanti per tre anni, è nata da segnalazioni anonime che hanno portato gli investigatori a ritenere che, vicino all’istituto comprensivo ‘Manzoni – Impastato’, si spacciasse droga. I diversi episodi intercettati dagli investigatori hanno evidenziato la totale assenza di scrupoli dei malviventi rispetto alla presenza in zona di studenti e genitori. La vendita avveniva alla luce del sole, attraverso contatti tra giovani che, quotidianamente, si davano appuntamento fuori dall’istituto, la cui struttura veniva spesso utilizzata anche come nascondiglio per la droga.

LEGGI ANCHE: Telecamere nascoste a Palermo: il film della droga VIDEO

Dalle indagini è emerso poi che la banda usava un linguaggio cifrato. Nel tempo, l’attività criminale si era allargata raggiungendo anche altre storiche strade del popolare quartiere palermitano.

Leopoldo Laricchia, questore di Palermo, ha voluto spiegare l’operazione portata a termine anche grazie alla collaborazione degli insegnati dell’istituto comprensivo ‘Manzoni – Impastato’, che qualche mese fa ha dovuto fare i conti anche con la presenza di una discarica.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.