Piscina comunale, lo scontro sulla variazione di bilancio in consiglio

Palermo: piscina comunale, tensione in Consiglio Comunale

L’approvazione della variazione di bilancio solleva polemiche
SALA DELLE LAPIDI
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – I consiglieri del comune di Palermo hanno approvato oggi, 30 novembre, una serie di ratifiche della giunta comunale sulla variazione di bilancio per il finanziamento della piscina comunale coperta, in un clima di polemica. Si tratta del progetto che verrà finanziato con le risorse previste dal Pnrr “per lo sport e l’inclusione sociale”. Il costo di realizzazione dell’opera supera il milione di euro ed è previsto che l’investimento sia spalmato in tre anni (2022-2024).

Forello: “Congelati fondi per 10 milioni di euro”

A tal proposito, il consigliere di +Europa e Oso Ugo Forello ha invitato i suoi colleghi a disertare l’incontro col sindaco in conferenza dei capigruppo, previsto nel pomeriggio. Forello lamenta un ritardo di due mesi rispetto alla scadenza annunciata dal primo cittadino e, come evidenzia spesso, “poca collaborazione e quasi totale mancanza di comunicazione, tra giunta e consiglio“. In particolare, oggi, a far scattare il consigliere, è stata la scelta di Lagalla di disporre nella variazione il congelamento di alcune voci di spesa, “senza consultare il consiglio”. Tra le somme incriminate, ci sarebbero quelle destinate alle politiche per il personale, agli oneri fissi e ai turnover. Più di 4 milioni di euro secondo il consigliere, nel solo 2022, che risultano essere più di 10 nell’intero triennio coperto dal bilancio.

Le sue parole non sono però passate senza creare reazioni impetuose nella maggioranza. Gli assessori presenti e a giro tutti i consiglieri, compreso il presidente della 2ª commissione Antonio Rini (FdI), hanno mostrato immediatamente il loro malessere.

Dc, Bonanno: “Fase difficile, discuteremo presto del rendiconto”

Il consigliere Domenico Bonanno si è mostrato critico rispetto all’intervento di Forello. Sopratutto però per quanto detto ieri. “Ringrazio il consigliere Forello di aver partecipato (infine) alla seduta della commissione bilancio, che è già tornata al lavoro”, ha detto. “Siamo in una fase difficile in commissione – ammette – ma abbiamo convocato per la prossima settimana gli uffici dell’assessore per discutere il rendiconto 2021. Procederemo così speditamente anche allo studio necessario all’approvazione del previsionale 2022”.

Argiroffi “Sulla variazione di bilancio poca consapevolezza”

È invece in cerca di colpevoli la consigliere Giulia Argiroffi. “Stiamo votando credo, con poca consapevolezza”, ha dichiarato. “Già nel 2017 è stato votato uno stralcio complessivo del progetto che riguardava la piscina comunale. Denari persi”, a causa di un’intervento mai portato a termine in questi anni, per il quale i fondi risultano già esserci. “Un progetto esecutivo pronto ad andare avanti” – così lo ha definito la consigliere – che però non l’ha fatto, “causando sicuramente un danno erariale” per il quale, sarebbe opportuno identificare i responsabili. “È un paradosso”, ha continuato Argiroffi. “Spendiamo cifre tali da rendere possibile costruirne una nuova di piscina”.

Inoltre, secondo la consigliera, in sede di votazione andrebbe convocato anche il Responsabile del procedimento. Una conditio sine qua non per l’Argiroffi, che pretenderà d’ora in avanti “la loro presenza in aula, prima di votare”. Così, da sapere esattamente “cosa è successo” e come si sono svolti i fatti e poter uscire dal “metodo scegli, devi fare, o così o niente”, che quest’ultima pensa sia proprio del consiglio.

Conclusi i monologhi dei consiglieri il presidente Tantillo ha dichiarato approvate le variazioni. Dei presenti, tutti favorevoli eccetto 10 astenuti.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *