Partito del Sud, Dell'Utri:| "È solo un movimento..." - Live Sicilia

Partito del Sud, Dell’Utri:| “È solo un movimento…”

L'intervista rilasciata al quotidiano 'La Stampa'
di
17 Commenti Condividi

“Miccichè non ha mai parlato di un partito, ma di un movimento. Un movimento meridionalista, nell’ambito del Pdl. Che faccia riferimento all’unico punto di riferimento possibile, cioè a Berlusconi. Non una cosa contro”. A diradare l’orizzonte dagli equivoci ci pensa Marcello Dell’Utri, presunto motore del futuro (o futuribile) ‘Partito del Sud’. In un’intervista rilasciata al quotidiano “La Stampa”, il senatore di Forza Italia puntualizza le prospettive di un’aggregazione politica che abbia come focus la difesa degli interessi del meridione d’Italia.

Fa il distinguo con Raffaele Lombardo, che ha minacciato di non appoggiare il governo nei provvedimenti che vanno a sfavore del Sud. “Lombardo è un’altra cosa. Ha fondato un partito che si chiama Movimento per le Autonomie. E’ autonomo. Ha tutta la leggittimità per dire quel che vuole. Ma il suo pensiero non ha nulla a che fare con quello di Miccichè”.

Eppure il sottosegretario alla presidenza con delega al Cipe si è schierato fortemente col presidente della Regione siciliana. “Sono due cose affini, ma non uguali” specifica Dell’Utri che chiarisce il presunto appoggio di Berlusconi al progetto politico. “Veramente Miccichè ha detto ‘sono sicuro che si fa il programma di un movimento del Sud, Berlusconi non può che approvare’. E’ una cosa un po’ diversa. Comunque, faremo un incontro a settimana”. E spazza definitivamente via l’eventuale contributo di politici dell’opposto schieramento. “Chiacchiere. Confusione appunto – spiega Dell’Utri –  Questo è quel che vorrebbero le sinistre. Per dire che anche da quella parte ci sono forze centrifughe”.

Di certo c’è il luogo dove le decisione del futuro movimento meridionalista saranno prese e non si tratta di Sorrento. “Avremo una riunione direttamente col presidente, allora si chiarirà tutto. Si spianerà il campo dagli equivoci. E’ Berlusconi che deve dire come può svilupparsi questo movimento meridionalista. Finito il G8 ora si può occupare dell’Italia, del G8 dei più piccoli”. Con buona pace dell’Autonomia.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

17 Commenti Condividi

Commenti

    Secondo me nè Lombardo nè tantomeno il duo dell’utri-miccichè sanno esattamente cosa vogliono! tre persone per un solo progetto ma con ben tre progetti diversi per realizzarlo! se la giocheranno a birra e salsiccia?

    Allora era vero! Era solo una minaccia per ottenere di più…e ora, PAURA!
    Attenti che il Berlusca vi leva i soldi e le poltrone anti-galera

    Vergogna !

    ma se il punto di riferimento del partito del sud è Berlusconi, come dice Dell’Utri, perchè è necessario fare un duplicato del PDL dove Berlusconi è leader indiscusso e autorevole? Cosa c’è sotto in questa manovra estiva? Noi la verità non la spremo mai, ma una cosa è certa: più continuano a parlare il “politichese” e più si allunga la distanza tra politica e gente comune, sempre più schifata e nauseata dai potenti (sic!) di turno che irrompono sulla scena politica o che tirano i fili dei burattini di turno sul palcoscenico.
    Continuate pure!

    Ma se questa è l’intervista fatta a dell’UTRI , debbo dire che non sanno nemmeno loro cosa vogliono veramente.
    Ma è possibile che tutto quello che debbano fare deve avere l’OK di Berlusconi?
    Comunque sono nel pallone…..nessuno li appoggia sono soliiiiiii.
    Lombardo dice una cosa……. , dell’Utri un’altra. Ma questi dove vogliono andare. Penso che gli lasceranno il cerino in mano a Lombardo …. e Belusconi ormai ha deciso… lo butterà via.
    Del sig. Lombardo e delle sue minacce politiche non ne vorrà più sentir parlare.
    Lo voleva infilzare politicamente …… e si è trovato infilzato lui!!!
    Sig. Lombardo si chiarisca con il suo movimento Mpa e si dimetta , perchè stà distruggendo quel poco che aveva costruito.

    Non comprendo i disegni!
    Mi sembra una retormarci quella del senatore dell’utri! forse c’è già stata la tiratina d’orecchie da parte del cavaliere. Caro Miccichè adesso tocca a te, insieme a lombardo, l’evoluzione del progetto Partito del Sud ” o ti nascondi dietro l’ombra del silenzio per non perdere la delega al CIPE?
    Abbiate la dignità di ribadire ciò che avete asserito! Fatelo immediatamente, siamo stanchi di assistere a teatrini di dubbio gusto: State offendendo l’intelligenza dei siciliani.
    Adesso di colpo Lombardo è rimasto davvero solo. Chi garantisce questo “GOVERNICCHIO”? Mi sa che ci sarà un LOMARDO TRIS?
    E i siciliani che hanno bisogno di risposte esudienti e repentine?
    Forse per questo nuovo TRIS, bisognerebbe un atto di umiltà?
    Forse un “PAROL”……

    Io non ho compreso…ma può essere sia io ad avere delle difficoltà!!!Dell’Utri, chiamato in causa per il troppo chiacchericcio su di lui, difende Miccichè e lo corregge su alcune affermazioni, che a me sembravano chiare, dicendo che Miccichè è stato mal interpretato.
    Dice che vogliono creare un movimento per il sud all’interno del PDL(un partito dentro un partito?), ma Miccichè dice pure di avere invidia della Lega (che non ha un partito dentro il partito).
    Aspettano di definire meglio la questione con Berlusconi…qual è la questione da definire?Cosa potrebbe dire Berlusconi su un movimento che cerca più risposte per il sud?C’è bisogno di un movimento per avere risposte al sud?Non basta a Berlusconi mietere consensi al sud per capire che deve darvi risposte?
    A me quest’intervista suona come un correttivo rispetto a ciò che vogliono fare…vedo un Dell’Utri sulla difensiva, guardingo rispetto a ciò che l’Imperatore può pensare!!!Ha mandato avanti il suo delfino e Silvio ufficialmente non ha detto nulla,ma ufficiosamente???Boh…certo è che non si reswpira una bella aria dalle parti del PDL!!!!

    La confusione regna sovrana a quanto pare. Da partito a movimento, da movimento, diranno fra poco,a corrente… insomma è una presa per i fondelli. E noi siciliani che facciamo? ‘l’acqua ni vagna e u ventu n’asciuca’. Andare a reclamare il diritto alla chiarezza no, vero? Scendiamo in piazza così da mandare un messaggio inequivocabile: “attenti che giocate col fuoco quando vi beffate della gente” o anche “così facendo sperare per voi in un posto come operatore ecologico in un ATO è benevolenza cristiana, perché mandarvi a bellolampo direttamente senza convenevoli vi spetterebbe di diritto”

    da qualche minuto sono uscite le agenzie circa la morte nel pomeriggio all’età di 104 anni dell’On.le Giuseppe Alessi, primo presidente della Regione Siciliana e tra i padri fondatori dell’Autonomia. mi permetto indicare una pausa di silenzio e di riflessione nel rispetto di un uomo, che ha fatto la storia della nostra terra, in un momento in cui sui valori della’Autonomia, ci si aggirano in tanti, noi compresi, spesso senza sapere di che si parla.

    solo un movimento
    quando e’ stata creata forza Italia era un movimento
    questi sono atteggiamenti tipici di chi ha una rissa continua con la politica
    sminuire il concetto di movimento in un momento in cui la politica e’ ridotta
    a un puttanaio, o meglio, un velinaio, e’ tipico di chi tratta l’aggregazione su temi importanti, come il rilancio del sud, come un normale cda aziendale.
    Credo sia il momento per dire addio a certe persone
    Miccioche’ dell’utri e affini…..
    Tornate alle vostre attivita’
    andate a vendere qualcosa
    Per le svendite della Sicilia c’e’ gente piu’ qualificata

    caro piazzese
    non c’e’ molto da capire
    e’ l’uso improprio del politichese siciliano che ha spinto dell’utri:
    tiri la pietra nascondi la mano
    minacci (chi?) di fare una corrente, un partito, un movimento, una mossa?
    con chi?
    mineo ferrara fallica ficarra, picone?
    un po’ di misuraca?
    riagganci cammarata?
    un polverone enorme; ecco cosa ne viene fuori
    manca il contenuto; il contenitore e’ scarso di suo.

    Vergogna ! ALLA GOGNA !

    Grazie Enzo di avere ricordato la figura del Presidente Giuseppe Alessi, mio parente acquisito, che ci ha lasciati giusto ieri pomeriggio. Le coincidenze vogliono che il giorno prima era salito in cielo il fratello 96 enne Don Luigi Alessi. Negli ultimi tempi lamentava il calo di tensione ideale che caratterizza la politica moderna, ridotta ormai ad un semplice esercizio di per il raggiungimento di scopi personali. E’ stato un grande uomo a cui i Siciliani, che hanno a cuore i principi di legalità e la politica di valori, devono molto.

    Ma non vi viene il dubbio che, usato Lombardo come “decuffarizzatore”, il buon Marcello lo scarichi alla prima curva?
    E’ interessante il prudente ruolo del senatore, e fa pensare che tutto sia stato ben congegnato allo scopo di togliere di mezzo quelli che potevano apparire come voraci e (ancora troppo) potenti coinquilini.
    E alla fine, il cerino in mano rimane a Lombardo …. e alla Sicilia, purtroppo

    Posto un articolo che, secondo me, la dice lunga sulle dichiarazioni di Dell’Utri! L’ho copiato da un altro giornale on line (che ho coperto volutamente con le xxxx) sperando che l’editore di LiveSicilia non me ne voglia a male!

    Il progetto del Partito del Sud “è reale, concreto e soprattutto non concordato con Silvio Berlusconi”. Una bomba insomma, come spiega una fonte ai massimi livelli del Popolo della Libertà. L’ideologo è Gianfranco Micciché, già in rotta con il Pdl alle scorse elezioni amministrative, mentre Marcello Dell’Utri è fuori dalla partita. Grande alleato del sottosegretario con delega al Cipe è il Governatore della Regione Sicilia Raffaele Lombardo. L’obiettivo è quello di costituire una vera e propria Lega del Sud, che, sul modello del Carroccio, si allei nel Mezzogiorno con il Popolo della Libertà.
    Dal progetto – assicurano le fonti contattate da xxxxxxxxxxxx- sono esclusi Antonio Bassolino e Agazio Loiero; i due presidenti del Pd starebbero cercando di inserirsi in un progetto che comunque non intende essere bipartisan.

    andate a zappare non se ne può più di questi individui!
    rovina della nostra terra!

    io trova laborioso di condanna Marcello Dell Utri,lui a niente a vedere con “mafia”,lui e un buono deputato e amico di grande SILVIO Berlusconi che io adoro,Marcello Dell Utri,non deve al carcere,mai al carcere lui,avrei voluto incontrare Marcello dell utri,ciao,pauline

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.