"Pesce non adatto al consumo", maxi sequestro a Brancaccio - Live Sicilia

“Pesce non adatto al consumo”| Maxi sequestro a Brancaccio

Carabinieri e capitaneria di porto in azione. Trovati tre abusivi: prodotti sequestrati e distrutti
PALERMO
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – Dai venditori ambulanti alle pescherie. Controlli a tutto spiano nella zona compresa tra Brancaccio e Romagnolo a Palermo, con decine di sanzioni e di sequestri. Ad entrare ina zione i carabinieri e gli uomini della Capitaneria di porto che hanno effettuato ispezioni e accertamenti amministrativi con l’obiettivo di tutelare la salute dei consumatori.

Non tutti sono stati trovati in regola: i militari hanno infatti individuato tre venditori ambulanti abusivi e per loro sono scattate sanzioni amministratitve pe run totale di seimila euro. In tutti e tre i casi i commercianti avevano allestito i loro banchetti per strada senza alcuna autorizzazione alla vendita e in assenza di qualunque requisito igieni-sanitario.

“I prodotti sequestrati, privi di etichettatura e tracciabilità – spiegano dal comando provinciale dei carabinieri – ammontano a 160 chili e poiché non idonei al consumo alimentare, sono stati smaltiti da una ditta autorizzata. Rimane il monito ad una particolare attenzione al consumo di prodotti alimentari che possono risultare dannosi per la salute. L’esortazione è quella di affidarsi a venditori che rispettano le normative sanitarie e di settore”.

Articoli Correlati


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *