Il sì dei pm alla richiesta | di rinvio a giudizio - Live Sicilia

Il sì dei pm alla richiesta | di rinvio a giudizio

Quattro dei sei Pm che coordinano l'inchiesta Iblis sui rapporti tra mafia e politica hanno firmato la richiesta di rinvio a giudizio per concorso in associazione mafiosa a carico dei fratelli Angelo e Raffaele Lombardo. Lo rivela il tg di Telecolor. Ecco i possibili scenari.
Lombardo. Ora tocca a Patanè
di
41 Commenti Condividi

Quattro dei sei pm che coordinano l’inchiesta Iblis sui rapporti tra mafia e politica hanno firmato la richiesta di rinvio a giudizio per concorso in associazione mafiosa a carico dei fratelli Angelo e Raffaele Lombardo. Lo rivela il tg di Telecolor. Ecco i possibili scenari.

Per i pubblici ministeri di punta della Procura di Catania Iole Boscarino, Antonino Fanara, Agata Santonocito e Giuseppe Gennaro sussisterebbero “elementi idonei” a sostenere in giudizio l’accusa di concorso in associazione mafiosa a carico del presidente della Regione Raffaele Lombardo e di suo fratello Angelo, parlamentare nazionale dell’Mpa.

Al centro dell’indagine i rapporti mafia e politica, le nuove intercettazioni svelate nel numero di “S” in edicola che riguardano anche parenti di boss della ndrangheta eletti con l’Mpa, e gli interrogatori di pentiti ed arrestati nell’inchiesta Iblis. Ma questa richiesta di rinvio a giudizio, ragionando in punta di diritto, è come se non esistesse. Dal punto di vista formale e sostanziale è necessaria la firma del procuratore Capo facente funzioni Michelangelo Patanè, molto vicino alle posizioni del predecessore Enzo D’Agata. Patanè concorderebbe sulla linea attendista con un altro magistrato catanese: Carmelo Zuccaro, tecnico di altissimo profilo.

Il procuratore Capo facente funzioni potrebbe avocare l’inchiesta Iblis, stralciare la posizione dei fratelli Lombardo e chiederne l’archiviazione. Secondo voci di corridoio, in questo caso, la Procura di Catania rischierebbe una clamorosa spaccatura. Il responso potrebbe arrivare anche lunedì, dopo la conclusione delle elezioni per evitare di influenzare il voto degli elettori del Partito Democratico che sostiene l’amministrazione di Raffaele Lombardo, indagato per mafia.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

41 Commenti Condividi

Commenti

    la magistratura farà il suo corso, l’inchiesta sarà archiviata…. i forcaioli resteranno a bocca asciutta!

    Confidiamo nella Magistratura, seria ed indipendente. Per intenderci non quella vicina al procuratore Enzo D’Agata. Speriamo che finisca presto. E che veniamo liberati dalla sciagura Lombardo e dall’armata Brancaleone che lo circonda. Improvvisati, incompetenti, inadeguati ed inetti. Insomma principianti allo sbaraglio. Tranne per il caso Lombardo. Lucido, malefino e distruttore di tutto e di tutti. Alla fine, quando adrà via, ci saranno solo le macerie. Nulla più. E non basteranno 20 anni per rimettere le cose a posto !!!

    se sarà archiviata la posizione dei fratelli Lombardo……vuol dire che a trionfare ormai è l’ingiustizia……..vergogna…!!!!

    ha ragione il signor Della Floresta..Lombardo ha trovato le macerie e le sta ricomponendo laddove è possibile, dove invece non si possono ricomporre le macerie sta gettando le basi per edifici nuovi!

    E’arrivato il momento di dare alla Sicilia un Governo di alto profilo morale. Basta con i presidenti, a vario titolo, coinvolti in inchieste di mafia e di malaffare. Propongo per l’ennesima volta Ivan Lo Bello a Presidente della Regione Siciliana oppure Leoluca Orlando. Il PD deve avere il coraggio di mollare il potere e correre per eleggere un buon ed onesto Presidente.

    Ma non si dovevano rispettare le decisioni dei giudici?
    Se Patanè chiede l’archiviazione non voglio sentirne parlare più.
    A proposito, questa richiesta il giorno prima delle elezioni vi pare opportuna?

    Beh se la magistratura è questa allora caro C…. Della Floresta capisco di che pasta è fatto.
    Magari lei ha vissuto bene precedentemente, periodi non di sciagure ma fertili come quelli Cuffariani.
    Forse sogna da molto tempo di farsi una bella armata di Brancaleoni pagnottisti pronti a seguirla, solo che quando verrà mandato via lei dalla Magistratura Seria ed Indipendente non rimarrà sicuramente più nulla x noi, si sarà divorato anche le macerie.

    Guarda caso solo su voto di fiducia escono pentiti inattendibili e il giorno prima delle elezioni si parla di rinvio a giudizio……. Questa è la vostra politica, la politica di coloro che non hanno coraggio di confrontarsi, signor…

    …archiviazione??? l’ennesima affermazione che la legge in Italia non è e, se non cambiano le leggi, non sarà mai uguale per tutti…

    Si parla sempre dei siciliani onesti.
    Ma i siciliani onesti vanno a votare?

    Se Lombardo viene rinviato a giudizio, ed il Governo cade, sarò curioso di vedere su che cosa scriverà Livesicilia :-). Buona notte delle coscienze e delle conoscenze a tutti…

    Ma questi 4 pensano che i Siciliani sono stupidi??? il giorno prima delle elezioni fanno queste porcate che non portano a nulla!!
    Vergogna si cerca di distruggereun partito che non si piega a Roma

    Forza Presidente Lombardo!!!!!!!!!!!!!

    ma ancora tempo devono perdere? c’e’ gente che per molto meno hanno buttato le chiavi!!??!?

    i forcaioli resteranno a bocca asciutta!
    caro sig. salvatore quelli che sono rimasti a bocca asciutta siamo noi siciliani e noi elettori del centro destra ( quasi 2000000) che con un governo illeggittimo, una crisi economica devastante, e politici come il governatore lombardo siamo alla frutta politicamente, economicamente, industrialmente e nei confronti della salute pubblica.
    mi auguro che la maggistratura faccia il proprio dovere dimenticando amici e vicini di casa.

    Che tempismo date le notizie importanti sempre per primi,bravi!!!!

    come mai questa notizia bomba non è riportata in nessun organo di stampa?

    come al solito da una indiscrezione giornalistica, senza riscontro, si …

    piena fiducia nei magistrati della procura di catania mentre sul piano politico qualora dovesse esserci il rinvio a giudizio di lombardo vorrei capire la posizione di quel che resta del partito democratico in sicilia un caro saluto a tutti

    ‘Non c’e alcuna richiesta depositata nella cancelleria del Gip per l’inchiesta Iblis. Ogni altra valutazione e’ prematura, il nostro ufficio sta lavorando e continua a farlo con serenita”. Lo afferma la Procura di Catania commentando indiscrezioni di stampa su sviluppi nell’operazione in cui e’ indagato, per concorso esterno all’associazione mafiosa, anche il presidente della Regione Siciliana e leader del Mpa, Raffaele Lombardo. Dagli uffici giudiziari si ricorda inoltre che ‘in questa fase documenti e atti sono coperti dal segreto istruttorio’… e adesso come la mettiamo?

    Infatti non abbiamo scritto che la richiesta è depositata. Legga il pezzo con occhiali più funzionali. Abbiamo scritto che quattro pm l’hanno firmata. E che per formalizzarla manca l’ok del procuratore facente funzione. Saluti

    Comunque vada a finire, ricorderò questa inchiesta per l’inusuale interventismo di una procura che rintuzza subito ogni indiscrezione giornalistica…cosa mai vista per nessuna delle inchieste che hanno riguardato uomini politici negli ultimi venti anni.

    Come sempre Live Sicilia è sulla notizia prima degli altri.
    Siete davvero in gamba!!

    Per il resto ogni commento è prematuro. Anche quando ci fu la richiesta di arresto rivelata da Repubblica e mai partita ci fu una situazione simile.

    Se “in questa fase documenti e atti sono coperti dal segreto istruttorio”, essendo la firma su un parere di rinvio a giudizio un atto formale e materiale, com’è possibile che questa cosa sia venuta a conoscenza di qualcuno al di fuori della Procura di Catania?
    E poi …. guarda un po’ che “strana” coincidenza …. anche questa volta, giusto alla vigilia di una consultazione elettorale, dalla quale tutti attendono indicazioni per la nascita di un eventuale nuovo governo regionale a carattere politico e non più tecnico!
    Che “strano” ….. ricordo che accadde la medesima cosa a maggio del 2010, quando qualcuno tirò fuori la balla della richiesta di arresto per lombardo, anche in quel caso proprio in prossimità della nascita dell’attuale governo “tecnico”.
    Ma che “strane” coincidenze …….

    Come sempre LiveSicilia non è imparziale ma con le sue mezze verità fa un servizio… diciamo solo di partito.

    comunque, per la cronaca, la notizia è stata data oggi nel tg di telecolor delle 13,30 – è specificato ma a molti è sfuggito-

    http://www.telecolor.it

    N.B: telecolor, una delle tv di proprietà di Mario Ciancio, in quel di Catania, regno di don raffaele. della serie: “se lo dicono anche loro allora qualcosa c’è….”

    oggi infatti mi ero meravigliata che ancora non fosse su livesicilia.

    FORZA PRESIDENTE andiamo avanti così…il suo governo sta lavorando egregiamente!!!

    gentile signor Puglisi
    mi stupisce la sua reazione! Del resto, ho semplicemente messo a conoscenza la ‘comunità’ di livesicilia di una notizia che ha battuto l’Ansa alle 18.18. Dopo avere atteso più di 20 minuti sperando che livesicilia completasse lo scoop con questa ‘notizia’, mi sono ‘permesso’ di suggerire ai fruitori del vostro quotidiano online l’importante precisazione della procura di Catania. Però, me lo faccia dire, mi sono chiesto: tanto solerti nel dare delle indiscrezioni, quanto poco attenti al circuito delle agenzie di stampa? Vabbé, la distrazione a volte è anche una virtù, del resto è sabato pomeriggio. Tuttavia, mi preme rassicurarla della funzionalità dei miei occhiali, sempre che io li porti! Lei ne è convinto, bene così. Avere dei lettori attenti che ‘aiutano’ a completare le informazioni che divulgate dovrebbe essere un vanto per la testata, non un fastidio da scacciare come una zanzara… zzzzzzzzz!!!!

    ma se come scrive il sig. Francesco “in questa fase documenti e atti sono coperti da segreto istruttorio”, com’è ……….

    Solidarietà ai quattro coraggiosi PM che stanno combattendo la mafia e le sue articolazioni politiche.

    E’ assurda l’ipotesi dell’avocazione per poi stralciare la posizione dei “fratelli” e quindi ARCHIVIARE! Mi vergogno di essere siciliano prima ed italiano dopo. Se un signor nessuno avesse fatto il millesimo di ciò che c’è a carico dei “due” starebbe già marcendo dimenticato in qualche cella sperduta. Vergognatevi. Che senso ha a questo punto essere onesti? O voi “magistrati” (la “m” minuscola non e’ casuale) che vorreste agire in quei modi istigate una rivoluzione civile: VERGOGNA SERVI DEI POTENTI e vergognatevi voi che siete in Giunta e vi proclamate “antimafia”.

    Il “come la mettiamo?” finale non era preso dall’Ansa. Sulla replica della Procura abbiamo un nostro pezzo. Le consiglio nuovamente occhiali migliori: per leggere e per scrivere. Le rinnovo i saluti.

    Ma di cosa stiamo discutendo…………….la procura deve solo decidere se ci sono gli elementi per sostenere un’accusa forte che porti ad un’eventuale condanna, ma se gli elementi ed i riscontri sono deboli potrebbero anche non rinviare a giudizio lombardo.
    Questo e’ un fatto !!!!!!!!.. Ma chi puo’ cancellere le tante pagine e le tante intercettazioni che riguardano lombardo e ne confermano l’assurdità di tenere un presidente la cui storia personale e’ tutta sulla falsariga delle 5000 pagine ibis…….gia’ arrestato 2 volte negli anni 90…………..pietosa la sua ricerca spasmodica per rientrare in politica……….miracolato da cuffaro nella seconda repubblica ne diventa senz’altro uno dei responsabili di questo sfascio che adesso da improbabile salvatore della patria vorrebbe sanare………..suo l’assessore alla sanità che ci ha fatto sforare nella spesa e fatto aumentare l’addizionale regionale……….sue molte delle assunzioni e i nuovi enti creati nella formazione negli ultimi anni……..re delle clientele………., e adesso ci viene a dire : la festa e’ finita?
    Vi prego che qualcuno lo fermi……….ah dimenticavo…….che pena che mi fanno quei poverini che nelle regionali 2008 hanno votato pd………….

    La legge e’ uguale per tutti
    prrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr(ma chi ci crede piu’)
    ma per gli amici si interpreta!!!
    Questo e’ il danno dell’italia
    sia se si parla di Berlusconi e sia se si parla di Lombardo
    Ormai anche le pietre hanno capito!!!
    Solo i poveri cittadini vengono condannati e magari per cazzate!!!
    Povera Italia!!!
    PIU’ PILU PE TUTTIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII
    COSTRUIREMO PONTI DI PILU……

    Voglio vedere chi vota Pd oggi!!! Io fino al 2008 lo votavo!

    la vera tragedia è che aldila delle verità giudiziarie, vi stanno i contorni etici e morali, che non si potranno cancellare. “u carbuni sun tinci mascaria” la sagezza popolare ci consegna questo detto. E credo che la questione stia tutta li. non è possibile che chi viene chiamato a reggere il Governo della Regione, sia “mascariatu”. non è possibile che l’amministrazione dell’isola debba dipendere dalle inchieste giudiziarie e da inchieste che non hanno nulla a che fare con l’amministrazione in senso stretto. non si può consentire che sul governo dell’isola debba pesare come un macigno il peso determinante della mafia. e non è la presenza di magistrati in giunta, a prescindere dalle loro capacità, a sciogliere i dubbi e a diradare le nubi. E su questo che credo vada giocata la partita. Poco conta quello che decideranno i magistrati di Catania, il dato morale della “mascariata” resta con tutta la sua pesantezza e con questo dovrà fare i conti Lombardo e la sua maggioranza.

    Mi auguro, per il bene della Sicilia, che la magistratura faccia presto il suo corso. Non c’è più tempo da perdere e questo è l’unico modo per liberarci da una dittatura e da una sinistra compiacente e inerte…anche l’opposizione non scherza in quanto a inerzia, ma i siciliani sono sfiniti da un riformismo distruttivo e diabolico, frutto di una mente disturbata.

    Vittoria della battaglia in Aula sul TAV. Pedrale, capogruppo del PDL, visti i 300 emendamenti presentati dal MoVimento 5 >Stelle, chiede alle ore 17.15 di sospendere il disegno di legge sulle ricadute positive dei cantieri del TAV Torino-Lyon e di invertire l’ordine del giorno. Il Partito Democratico ovviamente si oppone dicendo che il PDL non è in grado di mantenere il numero legale e di garantire il perseguimento di quei punti che sono stati dichiarati prioritari nella programmazione quadrimestrale e per questo chiede l’inversione. Sono, ovviamente, entrambi gli schieramenti alla frutta: il PDL sciolto e fratturato in due correnti, il PD, diviso in due correnti, che calpesta le richieste dei cittadini, avendo rifiutato sia di sentire i medici valsusini preoccupati dalle ricadute sulla salute dei cittadini che di censurare le parole del suo parlamentare Esposito, che intende militarizzare la valle, con il placet di Ghiglia. La Giunta dovrebbe riflettere e smetterla di propinarci questo disegno di legge come pezza giustificativa all’Europa per ottenere il finanziamento da 700 milioni, vantandosi di avere il consenso (comperato con la frode) delle popolazioni locali. Il consenso si acquista mese dopo mese, coinvolgendo sin dall’inizio i territori interessati da una grande opera e valutando realmente le opere utili alla collettività e non solo quelle col maggior finanziamento pubblico. Per questo diciamo “via i soldi dalla politica”: queste grandi opere servono solo ai partiti e ai loro sostenitori elettorali (coop rosse, aziende del tondino e del cemento, criminalità organizzata…).
    A quando in Sicilia il PDL ed il PDL meno L fuori dalle balle?

    La notizia del Tg di telecolor (di proprietà di Ciaccio, l’editore del quotidiano “La Sicilia”) e ripresa nell’articolo di cui sopra, è una “notizia non notizia” – Rispetto alle posizioni che già avevano i quattro pm della procura di Catania e il procuratore capo Enzo D’Agata, nulla è cambiato oggi tra i detti 4 pm e il procuratore Capo facente funzioni Michelangelo Patanè, giacché quest’ultimo è “molto vicino alle posizioni del predecessore Enzo D’Agata” – E allora dove sta la notizia se nulla è cambiato?
    Se ci fate caso, ogni qualvolta Lombardo “tira la corda e punta i piedi” più del necessario con i poteri forti del governo romano/lombardo , TV e giornali escono fuori con questa notizia (avvertimento??)

    Una cosa è certa, “La legge si interpreta per gli amici e si applica per i nemici. (Giolitti)”. E’ aberrante leggere che se chiedi giustizia sei un forcaiolo, se non la chiedi sei uno “giusto”, un garantista. Premesso che la GARANZIA dovrebbe essere UNA EQUA APPLICAZIONE DELLA LEGGE e non una DISAPPLICAZIONE non capisco perché si dovrebbe stralciare la posizione dei fratelli Lombardo. A maggior ragione il signor Lombardo, visto il suo ruolo, dovrebbe farsi giudicare. Ed a testa alta, una volta prosciolto, ringraziare tutti coloro che lo difendono credendo in lui. Se così non fosse assisteremmo ad una clamorosa spaccatura della Magistratura Catanese. I Pro Lombardo e i Versus Lombardo. Confermando in pieno il tormentone di questi anni, e cioè che i Magistrati sono parte attiva di questo o quel governo, operando con un osceno doppiopesismo sui piatti di Athena. Ne deriverebbe, stralciando quei fascicoli dall’inchiesta, che il sig. Rossi (leggasi cittadino qualunque), con quale fiducia si rivolgerebbe o si farebbe giudicare da questi PM evidentemente influenzati? Ma come, io non pago una multa e mi riduci sul lastrico facendomi sfiorare le patrie galere e ad un tale, indagato per MAFIA, che ha INGANNATO migliaia di persone, che influisce sulla capacità di reddito di altrettante persone, col sospetto che per farsi eleggere si è fatto aiutare DAI MAFIOSI, col sospetto che si è arricchito approfittando del suo ruolo INVECE gli stralci (strappi) tutto? Non sono un forcaiolo, ma se per il signor Cuffaro fu forca (con meno elementi contro se ricordo bene), forca deve essere (previo giudizio) anche per il signor Lombardo. Altrimenti scarceriamo il signor Cuffaro scusandoci e chiedendo perdono per aver scherzato con la sua vita! Ma cosa piu’ importante CHI CHIEDE SCUSA AI SICILIANI ONESTI? I giornali non ne parlano ma gli occhi di tutta Italia e di parte d’Europa sono su di noi. L’inchiesta IBLIS non ospita solo il sig. Lombardo ma il mondo politico siciliano è rappresentato TRASVERSALMENTE. Che figura di M….! P.S.: Se il signor Massimo centra il suo pronostico come il precedente, per il signor Lombardo non c’è storia.

    “La legge si interpreta per gli amici e si applica per i nemici. (Giolitti)”.
    e con questa frase è stato già detto tutto, su tutto il resto no comment!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.