Qatar, il disagio degli operai | Stipendi negati e miseri alloggi - Live Sicilia

Qatar, il disagio degli operai | Stipendi negati e miseri alloggi

Tra sei anni si giocheranno i Mondiali, ma tengono banco le condizioni dei lavoratori nei cantieri.

calcio
di
0 Commenti Condividi

ROMA – Mancano ancora sei anni prima che la Coppa del Mondo sbarchi, per la prima volta nella storia, in Qatar. Per un’edizione storica, che verrà svolta nella stagione invernale, per evitare i consueti picchi di caldo estivi. Ma bisogna prima fare i conti con una situazione ai limiti del drammatico, che riguarda le condizioni dei lavoratori nei cantieri in cui sorgeranno gli stadi ‘iridati’. Stando a quanto viene riferito da Amnesty International, infatti, gli operai che stanno lavorando al Khalifa International Stadium, che ospiterà i campionati mondiali di atletica nel 2019 e sarà uno degli impianti di punta di Qatar 2022, sono stati vittime di lavori forzati. Tra menzogne sui loro stipendi, intere mensilità non pagate e alloggi squallidi, oltre al divieto per alcuni impiegati di tornare a casa, in Nepal, mentre nel loro Paese il terremoto metteva a rischio la vita delle loro famiglie. L’inchiesta continua.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *