Raffaele e Piddu testimoni di nozze| La difesa: "Non era ancora un boss" - Live Sicilia

Raffaele e Piddu testimoni di nozze| La difesa: “Non era ancora un boss”

Pomeriggio incandescente al Palazzo di giustizia: la difesa di Lombardo si è opposta all'acquisizione dei tabulati dell'inchiesta Why Not e all'ingresso nel processo Iblis del certificato di matrimonio in cui l'ex governatore ha affiancato, da testimone, Piddu Madonia.

processo iblis
di
7 Commenti Condividi

CATANIA- Nuovo colpo di scena nel troncone del processo Iblis a carico di Raffaele Lombardo: la difesa dell’ex governatore, dopo aver richiesto i tabulati del processo Why Not, si oppone alla loro acquisizione. “Si tratta – svela il procuratore Capo Giovanni Salvi che sta seguendo da vicino quest’importante processo- di decine di migliaia di telefonate che contengono la localizzazione del cellulare di Lombardo e tutti i numeri in ingresso ed uscita”.

La Procura di Catania, dopo che la difesa dell’ex governatore aveva sollevato il problema della mancanza di questi documenti agli atti del processo, ha avviato un’indagine ed ha acquisito integralmente tutta la documentazioe elaborata dal super consulente Gioacchino Genchi. Le telefonate documentano i contatti che Lombardo ha intrattenuto durante l’ascesa che l’ha portato ad essere prima vice sindaco di Umberto Scapagnini, poi presidente della provincia di Catania e nel 2008 presidente della Regione. Per acquisire alcune telefonate servirebbe l’autorizzazione del Parlamento europeo visto che Lombardo ai tempi era europarlamentare. La difesa dell’ex governatore si è opposta all’acquisizione sostenendo che i tempi del processo si sarebbero dilatati, ma questo repentino cambiamento d’opinione non è passato inosservato.

L’avvocato Alessandro Benedetti non ha dubbi: “La Procura – spiega a LivesiciliaCatania- avrebbe dovuto esaminare 360mila telefonate rischiando di trascorrere i prossimi dieci anni verificando le identità degli interlocutori e l’improbabile contenuto di conversazioni non intercettate chiamando a testimoniare i diretti interessati. A questo si aggiunge un dato di fondamentale importanza: i tabulati dimostrano che Lombardo non ha mai parlato con Mirabile, né con alcun mafioso, ma c’è di più. I tabulati -incalza il legale- dimostrano che Lombardo non ha mai partecipato alla famosa riunione che non è mai avvenuta con Rosario Di Dio, quella delle sigarette”. “Lo stesso giudice – conclude il legale- non ha ritenuto rilevanti le conversazioni e non le ha ammesse”.

Altro colpo di scena al processo Iblis è stata la produzione, da parte della Procura di Catania, del certificato di matrimonio risalente al 1983, di Salvatore Paternò, figlio di Angelo, capomafia di Niscemi e Renata Rizzo, sorella di Paolo, cognata di Giancarlo Giugno, attualmente detenuto al 41 bis. A fare da testimone di nozze è stato Raffaele Lombardo con il boss Piddu Madonia in persona. “A quei tempi -replica il legale Benedetti- Piddu aveva precedenti soltanto conoscibili agli agenti di polizia giudiziaria”.

Anche in questo caso, i legali di Lombardo si sono opposti all’acquisizione sottolineando  che nel 1983 Madonia, scelto come testimone delo sposo, era a piede libero e non aveva alcun rapporto diretto con Lombardo, ma si sono incontrati per pura casualità nel matrimonio della figlia di Rizzo come testimoni”.

Il giudice non ha ritenuto gli atti di Why Not e il certificato di matrimonio necessari per decidere e non li ha ammessi.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

7 Commenti Condividi

Commenti

    Complimenti. … no davvero complimenti !

    IL fatto che il Giudice abbia subito rigettato i due atti dimostra che questi non hanno nessuna attinenza col processo ed anzi li bolla come irrilevanti.

    Il fatto che l’accusa li presenti solo oggi, si badi, in extremis e cioè alla fine delle udienze, dimostra che la Procura non ha altri argomenti con il requisito della serietà di prova.

    Dunque cosa resta ?
    Forse l’articolo-“scoop” di qualche giornale nemico che prenderà spunto per ridiscutere cosa faceva Lombardo 30 anni fa ?

    Nell’83 a dire la verità Lombardo non era manco Deputato e allora cosa sarebbe andato a discutere ad un matrimonio ? per parlare di mafia ? quando sappiamo che 30 anni fa nessuno conosceva l’assetto della mafia e probabilmente lo stesso Madonia non era ancora boss ?

    Io Paolo Rizzo me lo ricordo, perché si occupava di studenti fuori sede, di casa dello studente e dell’Opera Universitaria e in quel periodo Lombardo cominciava ad emergere proprio nel mondo studentesco ed universitario: se Salvi lo richiede ai trentamila studenti, specializzandi etc. dell’epoca io ci vado a testimoniare ! e capirà subito che non c’è nessun elemento giudiziario e forse manco lo scoop.
    Piuttosto parliamo del processo vero e renderemo un servizio alla Giustizia ed alla Sicilia.

    Che colpo di scena è “un certificato di matrimonio” del 1983, ossia di 30 anni fa? A quanto leggo, Madonia non era ancora noto come boss mafioso! Se oggi io venissi invitato ad un matrimonio, dovrei appurarmi che nessuno è un delinquente e che mai lo sarà??? La sfera di cristallo dove me la posso procurare?? E poi se la Difesa di Lombardo ha dimostrato che quella famosa notte, Lombardo non era a Ramacca ma nelle zone etnee, non è evidente che quel boss altro non è che un millantatore?

    Il dramma è che questo cialtrone di Lombardo prima o poi ce lo ritroveremo di nuovo in qualche incarico politico. E’ inutile farsi illusioni.

    Come dire: “Sono stato a pranzo con Hitler in occasione del putsch di Monaco, ma lui non era ancora il Führer dei tedeschi”
    ma per favore

    caro giornalista che mi censura, le devo ripetere quella predica che non è bene censurare chi non la pensa come lei ?

    se pubblicherà il mio post la ringrazio in anticipo viceversa smetterò di leggervi e racconterò a tutti i miei amici di questo stile e di non fidarsi più dei commenti…. scremati

    Si rilassi….. e mi faccia il piacere !!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *