Randazzo affonda: "Lagalla non sa avviare la macchina amministrativa" - Live Sicilia

Randazzo affonda: “Lagalla non sa avviare la macchina amministrativa”

"Tutto questo teatrino di interessi e di antica politica era previsto“
PALERMO
di
1 Commenti Condividi

PALERMO – “A diciassette giorni dal suo insediamento a nuovo sindaco, Roberto Lagalla non è in grado di avviare la macchina amministrativa del Comune con la composizione della Giunta. Questa anomalia è dettata da lotte interne nella coalizione del centrodestra per la spartizione del potere, per mettere la propria bandierina sulle poltrone che contano in barba alle esigenze della città e agli interessi dei palermitani“. A dichiararlo è Antonino Randazzo, consigliere eletto per il secondo mandato tra le fila del M5S.

“Tutto questo teatrino di interessi e di antica politica – continua Randazzo – era abbondantemente previsto dato che alla candidatura unica di Lagalla s’era giunti dopo accordi pubblici e segreti, patti trasversali e ritiri anomali della competizione elettorale. A fronte di tutto questo, oggi il sindaco di Palermo sta dimostrando tutta la sua inesperienza politica, l’essere blindato da decisione ed equilibri politici non suoi e abbastanza lontano da quella che è la vita reale in città“.

“Nel frattempo la situazione del cimitero continua ad aggravarsi e a Bellolampo c’è una gravissima emergenza ambientale dovuta anche ai ritardi per la consegna della settima vasca da parte della Regione. L’unica nota positiva fin qui fatta da Lagalla – conclude Randazzo – è stato quello di rimangiarsi clamorosamente il tormentone elettorale sul tram in via Libertà, che si farà – come da lui ammesso”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    Ma Randazzo chi? quello dei negozi di ottica?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.