Reddito di cittadinanza percepito illecitamente, scoperti 7 furbetti - Live Sicilia

Reddito di cittadinanza percepito illecitamente, scoperti 7 furbetti

L'indagine della guardia di finanza di Partinico
PROVINCIA DI PALERMO
di
3 Commenti Condividi

PARTINICO (PA) – La guardia di finanza di Partinico ha scoperto e denunciato 7 furbetti che percepivano illecitamente il reddito di cittadinanza tra Partinico, Terrasini, Cinisi, Trappeto, San Giuseppe Jato e Borgetto.

In particolare, i soggetti controllati dalle fiamme gialle, in collaborazione con l’Inps, hanno scoperto che gli indebiti percettori del sussidio avrebbero omesso di comunicare condanne, interdizioni anche di propri familiari per non perdere il beneficio economico.

I finanziari hanno segnalato i sette furbetti alla procura della Repubblica di Palermo e, contestualmente, hanno comunicato gli indebiti agli uffici Inps competenti la posizione illegittima dei sette per il recupero coattivo delle somme già indebitamente percepite, complessivamente pari a oltre 65mila euro.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

3 Commenti Condividi

Commenti

    Forse si dovrebbe cominciare a parlare d’inefficienza, se non di una vera e propria complicità, della Stato, invece di gente in vario modo furba. Il reddito di cittadinanza, insomma, è stato e continua a essere un’ubriacatura ideologica e insieme una carta moschicida acchiappa voti. Che ne ha fatto della truffa una medaglia da appuntare al petto. Mentre i veri bisognosi continuano a languire nella loro insostenibile miseria.

    A Palermo queste cose non succedono perche’ non fanno alcun controllo.Basterebbe per cominciare chiedere il codice fiscale a tutti i venditori abusivi .

    Ma la volete smettere di chiamarli furbetti? I furbetti (quelli veri) sono stati nel 2005 i famosissimi furbetti del quartierino che più che furbetti erano in realtà dei furboni in quanto si trattava di un gruppo composto da rampanti finanzieri italiani o presunti tali ed alcune banche estere che tentarono con scorribande finanziarie al limite della legalità di dare la scalata alla Banca Nazionale del Lavoro, all’AntonVeneta e non contenti anche alla RCS Rizzoli Corriere della Sera. Questi del reddito di cittadinanza si potrebbero tuttalpiù definire dei falsi furbini per non dire cr…ni dato che con il tempo vengono scoperti e devono restituire con gli interessi il maltolto. cosa invece non successa se non in piccola parte ai furbetti del quartierino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *