Regionali, incontro Cisal-Zambuto: "Ecco il nostro ddl di riforma" - Live Sicilia

Regionali, incontro Cisal-Zambuto: “Ecco il nostro ddl di riforma”

"Ford 2021, certificate economie per 2 milioni di euro"
PALERMO
di
0 Commenti Condividi

“La riforma dell’Amministrazione regionale e la riclassificazione del personale sono obiettivi ormai improcrastinabili per la Sicilia, anche per non perdere le opportunità del Pnrr: abbiamo consegnato il nostro ddl di riforma all’Assessore Zambuto e chiesto di avviare subito le trattative per il rinnovo del contratto”. Lo dicono Giuseppe Badagliacca e Angelo Lo Curto del Siad-Csa-Cisal che ieri hanno incontrato l’Assessore regionale alle Autonomie locali Marco Zambuto.

“Il ddl che abbiamo presentato in occasione del convegno dello scorso 19 novembre a Palazzo dei Normanni – spiegano Badagliacca e Lo Curto – prevede tra le altre cose un’unica area per la dirigenza, la creazione dell’area per le elevate professionalità, l’istituzione degli uffici semplici per la vigilanza e il controllo. L’Assessore Zambuto ha apprezzato le nostre proposte e ha precisato che la Sicilia mutuerà quanto sta facendo l’Aran nazionale nel rinnovo del contratto per il pubblico impiego”.

“L’Assessore Zambuto – continuano Badagliacca e Lo Curto – ci ha comunicato che è stata presentata la proposta di legge per incrementare il Fondo della contrattazione con 2,1 milioni di euro e che le economie delle risorse non utilizzate lo scorso anno ammontano a 2 milioni; in questo modo sarà possibile definire la ripartizione del Ford 2021, il Fondo risorse decentrate, avviare il Piano della performance e saldare gli straordinari e le indennità maturate. Ci auguriamo che all’incontro del prossimo 2 dicembre, all’Aran Sicilia, si possa già chiudere l’accordo“.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Leave a Reply

Your email address will not be published.