Reset, Perniciaro presidente| Nominati cda e sindaci dell'azienda - Live Sicilia

Reset, Perniciaro presidente| Nominati cda e sindaci dell’azienda

"Si pongono le concrete premesse per una società consortile che sia punto di riferimento del sistema Comune-partecipate", ha commentato il primo cittadino.

orlando firma l'atto costitutivo
di
20 Commenti Condividi

PALERMO – Sarà Antonio Perniciaro Spatrisano il primo presidente della Reset. Il sindaco Orlando ha firmato oggi l’atto costitutivo della società consortile, dopo il via libera di lunedì da parte di Sala delle Lapidi, con l’adesione immediata della Rap e quella della Sispi che arriverà la prossima settimana. La Società è stata registrata e iscritta, in meno di quattro ore, al Registro delle imprese, a cura del notaio Enrico Maccarone.

Perniciaro, già dirigente e oggi consulente dell’Italtel di Carini, l’azienda di telecomunicazioni, sarà come detto presidente; completano il cda il presidente dell’Amap Maria Prestigiacomo e Massimiliano Miconi, vicepresidente di Ance Palermo.

“Si pongono le concrete premesse per una società consortile che sia punto di riferimento del sistema Comune-partecipate, per servizi efficienti della città e dell’area metropolitana e per la garanzia occupazionale. Un momento importante dopo lo sfascio Gesip e dopo anni di disagi per cittadini e lavoratori”, ha commentato il sindaco che ha firmato l’atto alla presenza degli assessori Luciano Abbonato e Cesare Lapiana e di Sergio Pollicita, Capo di gabinetto e responsabile del Servizio Aziende. E sulla scelta come componente del cda del presidente dell’Amap, azienda che non fa parte della consortile, ha aggiunto: “E’ la conferma del coinvolgimento del sistema di tutte le partecipate, anche di quelle allo stato non facenti parti della consortile. Reset è una novità, un’innovazione: abbiamo così plasticamente e chiaramente evitato che nascesse la Gesip bis. Basta Gesip”.

Il collegi sindacale sarà composto dal presidente Pietra Schillaci, vicepresidente dell’Ordine dei Commercialisti, sindaco effettivo in Amat e supplente in Amg e Amap; membri effettivi Domenico Merlino e Leoluca Scalisi, supplenti Angela Biondo e Cettina Martorana.

Articoli Correlati


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

20 Commenti Condividi

Commenti

    EGREGIO SIGNOR SINDACO, INTANTO CHE PENSA AD ELARGIRE NOMINE A PERSONE CHE IN EFFETTI NON NE HANNO BISOGNO, A QUANDO LE COMPETENZE RELATIVE ALLE ORE DI NTEGRAZIONE EFFETTUATE NEI MESI DI SETTEMBRE ED OTTOBRE ? DI QUELLE SI’ CHE CE N’E’ BISOGNO

    La presidente Amap? Mah, sarà, ma gatta ci cova!

    Ma quale gatta ci cova, america finiu.. ma ancora non l’avete capito, solo trasparenza.

    ANCORA STA STORIE DELLE RUBERIE IN GESIP!! SIG. SINDACO QUALCUNO HA RUBATO?, PORTA LE PROVE E DENUNCIA! PIUTTOSTO SPIEGACI TUTTE LE SPESE IN PIU’ CHE CI SARANNO CON QUESTA CONSORTILE, ORA OLTRE A PAGARE I 30.000€ A TESTA AL LIQUIDATORE GESIP E GESIP SERVIZI, I 75000 € AL COLLEGIO DEI SINDACI DELLA GESIP, PAGHI PURE QUESTI ALTRI. MA BRAVO!!! TANTO POI RISPARMI SUI LAVORATORI ED INTANTO AI LAVORATORI GESIP NON PAGHI NEANCHE LE SOMME DELLE INTEGRAZIONI DOPO CHE LI HAI FATTO LAVORARE COME SCHIAVI PER 4 ORE IN PIU’ ALLA SETTIMANA

    Grazie orlando..questo grazie te’ lo dice un operaio gesip che’ quando ero nella gesip io di operaio non avevo ne’ diritto di parlare e ne’ diritto di ribellarmi perche’ al palazzo di via toselli nemmeno mi ci facevano entrare, addirittura se presentavi qualche pratica prima che’ arrivava al 3 piano gia’ spariva, e ora sono sicuro che’ tutto sara’ controllato con equita’ e trasparenza. Grazie Orlando.

    Povero Massimo….come sei illuso!!!! Speriamo che le tue illusioni non siano PERDUTE!!!!

    “…per SERVIZI efficienti della città e dell’area metropolitana e per la garanzia occupazionale.”

    Ma quali servizi?
    Ah si.
    Garanzia occupazionale.
    Stipendi.
    Ok, a posto, tutto torna.

    Niente niente il presidente amap e’ messa li per consentire il secondo travaso?

    È incredibile sentire in giro e leggere tra i commenti l’entusiasmo con cui stanno festeggiando la macelleria sociale con cui il sindaco, con l’approvazione dei sindacati e di qualche consigliere ( per il proprio tornaconto), stanno siglando la nostra definitiva condanna a morte.
    L’unico che ha motivo di festeggiare la nostra stupidità e il sindaco che con la scusa della corsa contro il tempo ci farà firmare una “ASSUNZIONE PART TIME” senza nessuna possibilità di tornare mai più Full time ed a stipendio pieno.
    Senza contare che sui 620 che rimarranno fuori resta una grande ombra legata ai tanti se che dovrebbero verificarsi!!!!!!!!
    Intanto lui da grande stratega divide e impera.
    Una cosa è essere assunti tutti quanti fulltime e poi andare tutti quanti in solidarietà perché significa avere certezza di potere tornare a tempo e stipendio pieno tutti quanti, altra cosa è accettare questo scempio ancora una volta da vittime sacrificali. Per poi scoprire magari che non tutti torneremo al lavoro, che rimarremo per sempre a orario ridotto, che qualcuno godrà di determinati privilegi, che in altre aziende continueranno a percepire stipendi pieni, che continueranno a fare nomine suntuose e magari che qualche consigliere che ha votato la delibera possa transitare da una società partecipata ad un’altra.
    Buona continuazione dei festeggiamenti.

    anche io ho paura di rimanere in csg è poi ricominciare punto a capo

    Ma queste nomine attraverso quale procedura selettiva sono state fatte????????? La trasparenza??????

    Tranquillo hai paura e perche’? questo perche’ i sindacati invece di spiegarvi come possono andare le cose dopo sono impegnati a scegliersi il meglio posto x non fare niente questo te’ lo assicuro io, il sindaco a messo provvisoriamente questi 620 in cig perche’ gia’ ci sono quelli che’ hanno la possibilita’ di lasciare il lavoro e a lui metterli in regola non gli conviene, e percio’ spera che’ di 620 ne’ rimangano di meno poi il resto entreranno nella societa’ tutto qua’ non avere paura.

    il sindaco orlando paladino dell’intimafia, della trasparenza ancora oggi dimostra che alle parole non seguono i fatti.Sindaco non fai alttro che distribuire cariche, sprechi nella tua amministrazione comunale,dimeticando che palermo ormai e sfinita perchè manca il lavoro.Orlando perchè non ti impegni a valorizzare palermo per incentivare il turismo e dare nuova linfa alle attività economiche della città ed elimini sia il parco macchine che gli incarichi inutili ?

    Orlando, santo subito!!!!!
    E già che ci siamo, perché non lo proponiamo come il futuro Presidente della Repubblica. Il Presidente Santo.

    Compensi ?

    Ti direbbero che lo fanno gratis, anzi ci rimettono!

    cari colleghi ex gesip a chi non sta bene quello che il sindaco vuole fare,date le dimissioni e andate via chi rimane deve andare a lavoro e basta…..grazie

    appunto il 30% va’ cercando raccomandazioni x non fare niente. e qua’ aumentano gli iscritti caro mio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *