Salvo Castagna a 'Striscia': | "Pagheremo tutti. E la laurea..." - Live Sicilia

Salvo Castagna a ‘Striscia’: | “Pagheremo tutti. E la laurea…”

Il discusso imprenditore risponde alle domande di Stefania Petyx. E svela il mistero della laurea.

la puntata
di
11 Commenti Condividi

PALERMO– Ha accolto l’inviata di ‘Striscia la Notizia’ con accondiscendenza, ammettendo le sue responsabilità, rassicurando i creditori e indicando il mese di febbraio come quello in cui salderà tutti i suoi debiti. Ieri sera Salvo Castagna – imprenditore palermitano ideatore della compagnia telefonica “Italiacom” e diventato famoso per uno spot televisivo andato in onda nell’intervallo di Italia-Repubblica Ceca del settembre scorso – aveva promesso a Stefania Petyx che avrebbe mostrato delle carte con le quali avrebbe spiegato i motivi di ritardo dei pagamenti a clienti e fornitori di servizi, ma oggi si è limitato a dire che “chi ha pagato per usufruire dei servizi telefonici sarà rimborsato, come i fornitori con cui sono in ritardo coi pagamenti. Siamo al lavoro per risolvere tutti i problemi e il prossimo mese sarà tutto in regola”.

Un caso nazionale, arrivato a ‘Striscia’ dopo le polemiche suscitate dalle apparizioni di Castagna in tv e dalla maxi campagna pubblicitaria della compagnia telefonica, i cui spot avevano invaso l’intero Paese. L’inviata Stefania Petyx aveva così raccolto le segnalazioni di alcuni fornitori di Castagna: dai proprietari di cartellonistica pubblicitaria ai call center, fino a chi, attirato dall’offerta dei servizi Interne più telefono, aveva la scorsa estate contattato Italiacom sperando di risparmiare sulla bolletta: il telefono non ha mai funzionato ed anche chiamare il servizio cliente sembrerebbe essere stato inutile.

Niente soldi anche per alcune sponsorizzazioni, come quella concordata con la società di calcio del Palermo. Il servizio di questa sera ha inoltre svelato il mistero della laurea di Castagna. Lui, che ha sempre sostenuto di essersi laureato al Massachusetts Institute of Technology (Mit) di Boston, di fronte alla domanda della Petyx “non è inutile continuare a dire che hai preso la laurea al Mit? Non sta in piedi…”, ha risposto: “E certo”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

11 Commenti Condividi

Commenti

    Gia’ uno che in una trasmissione seguita come striscia la notizia ammette di essersi inventato la laurea al Mit di Boston mi fa capire che è un personaggio poco affidabile…

    hahaaha…madò….l ennesimo furbacchione!!!!

    Ma dove andremo a finire….

    Signori miei, secondo me, ed è dal primo giorno della pubblicità nazionale con Ernesto maria Ponte & Figlio, ho sempre detto che Italiacom è una seconda GLS telecomunicazioni, Vi ricordate?
    Quell’avventura cominciò proprio così nell’identico modo, con imprenditori “nuovi”, con denaro che arrivava chissà da dove. Si perché come si diceva nel film “l’oro di San Gennaro” chi vuole tentare una truffa e/o un furto da ricordarsi, deve investire del suo e più è l’investimento più è credibile.
    Ora nel caso Castagna, questo tizio, prima di iniziare questa “attività” non camminava mica con la ferrari e guarda caso l’ha comprata dopo e credo con i soldi dati dagli utenti che gli hanno creduto. Facendo una analisi verifichiamo dei dati di fatto:
    1) Non è un possidente;
    2) Non proviene da famiglia benestante (figlio di papà);
    3) Laurea falsa solo per l’immagine di essere “internazionale (forse non si è sposta mai dall’Italia);
    4) Non paga i fornitori;
    5) HA PRESO i soldi degli utenti (per la Ferrari, bella vita, immagine di persona facoltosa), ecc.;

    E’ l’immagine “copia sputata” della LSG degli anni ’90.
    Questo tizio come gli altri dice di pagare tutti e come tutti non pagherà nessuno.
    SPERO DI SBAGLIARMI.

    RETTIFICO NOME AZIENDA FALLITA
    trattavasi della LTS e non LSG (mi scuso) il cui fallimento per bancarotta con i nomi e le modalità si possono trovare in questo sito.
    Quanto sopra per dovere della verità
    Saluti.

    Mi schifiu puru a commentare

    Ma secondo voi uno che si Laurea all’ MIT di Boston viene ad aprire un’azienda nel settore delle telecomunicazioni qui in Sicilia? In una regione dove non c’è mercato e in uno stato dove vige il monopolio di Telecom?

    Ieri, con lo stesso nick di adesso ho scritto un commento a questo articolo.
    Complimenti alla redazione per averlo censurato.
    Forse Castagna deve pagare anche voi?

    Aspettiamo con ansia l’album, dopo quel singolo meraviglioso….

    Qunado è troppo, è troppo!
    La sintesi è chiara:
    Se non fosse stato sbeffeggiato dalla Petyx che continuava a chiedergli “sei ingegnere”.. e lui.. “si.. si..”.. fino all’epilogo esilarante ” eh certo!”, avrebbe continuato a cavalcare il suo imbroglio.
    Se costruisci la tua identità su una truffa vuoi costruire una società sul principio dell’onestà?
    Vi ricordate il caso della Tucker?. Vendevano aria fritta. Purtroppo c’è stato chi se l’è bevuta. Anche loro avevano truffato centinaia di fornitori, vessato i dipendenti e chi più ne ha più ne metta.
    Si può solo sperare che giustizia, Gdf e i media diano giusto risalto a questa vicenda e accertino fino in fondo le responsabilità penali. E’ davvero immorale che in un periodo così duro per tutti, ci sia chi pensa di farla franca truffando clienti, aziende e abusando dei propri dipendenti.
    E’ un’immagine davvero squallida quella che rimane. Quella di un piccolo uomo e del suo gruppetto di fedelissimi, con la loro miseria interiore e l’incapacità di costruire qualcosa di buono nella vita; ma soprattutto illusi che questo pseudo delirio di successo potesse continuare impunito per sempre.
    Vi siete arrampicati sulle spalle della gente, dei lavoratori e dei partner commerciali.
    Qualcuno il conto lo pagherà e anche salato.
    Purtroppo alla fine resteranno solo miseria e macerie.
    Castagna! ti resta il canto del cigno.

    …da quello che leggo, mi sento sempre più “l’unico cliente Italiacom più che soddisfatto”.
    Parto dal presupposto che non ho intenzione di difendere Castagna (che non so manco chi è) nè di offendere nessuno, però, come ho fatto notare in altri siti di opinioni, molti aderenti a Italiacom, non hanno letto bene la carta dei servizi la quale cita non con testuali parole: attivazione servizi e consegna modem voip, tempo previsto fino a 60 giorni.
    Io personalmente, ho avuto la pazienza di aspettare: dopo 10 giorni, linea attivata da telecom, modem voip arrivato dopo un mese e mezzo. Tutto nella norma… lo so perchè ho avuto premura di leggermi la carta dei servizi e non ho dato disdette affrettate!
    Chi ha deciso di dare disdetta dopo pochi giorni dall’adesione, altro non ha dimostrato se non che in Italia non si leggono istruzioni, bugiardini dei medicinali né, tantomeno, i contratti.

    Se il sig. Castagna deve soldi in giro, specialmente ai dipendenti, mi spiace.. Ma del servizio offertomi a 19 euro al mese, oltretutto perfetto e assistito in modo egregio dagli operatori Italiacom, proprio non mi lamento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.