Salvo Sottile lascia Mediaset - Live Sicilia

Salvo Sottile lascia Mediaset

Salvo Sottile

La decisione sarebbe legata alla mancata realizzazione delle aspettative del giornalista siciliano di affiancare alla conduzione di 'Quarto Grado' quella di un altro programma, forse Matrix.

17 Commenti Condividi

MILANO – “Lascio con dolore un’azienda e degli amici che mi hanno dato tanto e ai quali sono e resterò legato, ma credo che nella vita, quando si esaurisce un percorso, bisogna provare altri sbocchi e altre sfide. Un saluto e un ringraziamento a Fedele Confalonieri, Pier Silvio Berlusconi e Giuliano Adreani per il sostegno avuto da loro in questi anni”. Il giornalista Salvo Sottile lascia Mediaset e annuncia così il suo addio. Sottile non entra nel merito dei motivi che lo hanno spinto alle dimissioni. A quanto si apprende, la decisione sarebbe legata alla mancata realizzazione delle aspettative del giornalista di affiancare alla conduzione di ‘Quarto Grado’ quella di un altro programma. Non è confermato se tra le ipotesi in ballo ci fosse anche ‘Matrix’, per cui circola il nome di Luca Telese.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

17 Commenti Condividi

Commenti

    Nooooo non ci voglio credere:-(:-(

    finalmente staremo un po senza vederlo ,evvivaaaaaaaaaaa

    Cla-mo-ro-so…cari amici telespettatori di Quarto Grado! E adesso come faremo, orfani del nostro accigliato??? Chi modererà gli screzi Palombelli-Meluzzi? Chi chiamerà in ballo le teorie psico-criminali di Picozzi? Chi chiederà il parere del…Generale Ga-ro-fa-no? Chi lancerà i collegamenti con la bonazza di turno? O col povero Sturlese Tosi sempre abbandonato in qualche campo del nord a congelarsi? Ahahahahah

    Non vi “lamentate” perché c’è il rischio che arrivi a Livesicilia.
    Già non sopporto Buttafuoco e i suoi insulti (che non si possono commentare – chissà perché?). Ci manca pure Sottile……

    Alla fine troverà una collocazione, suo papà Peppino Sottile riuscirà a piazzarlo da qualche parte come ha fatto 20 anni fa a Mediaset. Vi rendete conto: a 19 anni inviato dalla Sicilia per il TG5. Ricordo ancora quando vi fu la strage di via D’Amelio che durante l’edizione straordinaria parlava lontano dal microfono ed un incazzatissimo Enrico Mentana che conduceva da Roma gli rivolse queste testuali parole:”Sottile, se non parli al microfono difficilmente possiamo sentirti!!!”. Alla fine è riuscito ad imporsi, però chi è figlio di una persona importante gode sempre di una corsia preferenziale,al di la dei propri meriti.

    Ma dai ! vorrei vedere Te (LEI) a 19 anni condurre da inviato un servizio cosi importante come la strage di via D’amelio. Salvo Sottile è un siciliano (forse palermitano) uno di quei pochi che si è imposto ad alti liveli e che ha onorato la Sicilia . Bravo Salvo ci mancherai.

    Salvuccio, non ci mancherà proprio, tutt’altro. CE NE FAREMO UNA RAGIONE!!!!

    L’arroganza di sentirsi un giornalista affermato lo ha portato a lasciare quanto non potrà mai più trovare. Forse potrebbe fare la rassegna stampa all’AMIA.

    Spesso, GIORNALISTI SI NASCEEEE: o sei figlio di giornalista o di un uomo potente…

    Purtroppo caro Salvuccio ho superato i 19 anni, ma anche se li avessi ancora e volessi fare il giornalista avendone le qualità,senza conoscenze ed agganci non potrei mai essere assunto direttamente al TG5, dovrei cominciare da una redazione piccola piccola per poi sperare di salire smpre più in alto, questo è il concetto che volevo fare passare, niente di personale nei confronti di Sottile jr, ci mancherebbe. In quanto a giornalisti palermitani o siciliani che si sono imposti a livello nazionale ce ne sono parecchi, Riotta, Sorgi, Buttafuoco, Cavallaro, Cannavò(storico direttore della Gazzetta dello Sport per 23 anni),Pietro Calabrese, Corradino Mineo, lo stesso papà Sottile, aprezzato cronista esperto di cronaca nera e tanti altri che non mi vengono momentaneamente in mente. Senza contare tutti quei cronisti validissimi e capacissimi che da anni lavorano da decenni nelle testate siciliane pur avendo delle capacità e potenzialità uguali se non superiori al buon Salvo Sottile.

    Quoto sALVUCCIO
    Scusa non ho capito bene: questo perchè non hai un papà che ti può collocare o perchè sei l’emblema assoluto della coerenza?. Ma se Salvo Sottile era “rampante” a 19 anni ed è stato bravo fino a ieri e suo padre Peppino l’ha “collocato” al tg5 non è normale in un paese TANTO anormale, dive tutti dico tutti fanno cio’ che caxxo vogliono? Io penso che se TU avessi avuto un padre con gli agganci giusti per la tua professione con te parleremmo di altro…. Scusa senza rancore ma è la pura realta anche se amara. Quando non si puo raggiungere l’albero per cogliere la frutta diciamo che il frutto è acido.

    Quanta cattiveria che si legge,Salvo Sottile non ha rubato niente a nessuno e si e’ guadagnato il pane onestamente,con la sua trasmissione ha fatto aprire tanti casi di scomparsa e di omicidio irrisolti che erano seppelliti da tempo. Salvo e’ un siciliano come noi nato in un periodo dove tutti indistintamente chiedevamo un aiuto o una raccomandazione per trovare un posto di lavoro.Non lo conosco personalmente ma credo che sia una bellissima persona.

    Ma anche se fosse stato raccomandato….ricordate che esistono raccomandati che non sanno fare niente e raccomandati che sono dei signori professionisti e Salvo Sottile e’ un Signor Giornalista!!!!!Andate al mare invece di scrivere cose senza un senso………

    Infatti Salvo Sottile ha iniziato come giornalista per Telecolor….Messi svegliati….

    @sALVUCCIO
    Casomai “mi” mancherai.
    E’ uno dei tanti siciliani “imposto”.
    Inguardabile.

    E meritava di restare a Telecolor!

    Preferisco di no. Potrei incontrarci te, a mare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *