Scarcerato a Messina, ma vuole tornare in cella: "Sono solo" - Live Sicilia

Scarcerato a Messina, ma vuole tornare in cella: “Non ho nessuno”

La curiosa vicenda al Gazzi. Ecco come è andata
IL CASO
di
1 Commenti Condividi

Era stato scarcerato, ma si è detto “spaventato” dal mondo esterno e ha chiesto, disperato, di rientrare in carcere. È accaduto a Messina, dove un ex detenuto di 38 anni per ben due volte nella notte tra venerdì 29 aprile e sabato 30 ha “bussato” con insistenza alle porte della casa circondariale “Gazzi” chiedendo di poter tornare in cella. Una vicenda cominciata venerdì: la prima volta intorno alle 23.30, quando l’uomo si è presentato alla casa circondariale chiedendo di essere arrestato.

“In cella sempre trattato benissimo”

Quando la guardia ha capito che non si trattava di una persona che doveva costituirsi, ha risposto che non era possibile accettare la sua richiesta. Ma l’uomo non si è arreso: è tornato in carcere qualche ora dopo, verso l’una e mezza, chiedendo di essere accettato, dicendo che fuori non ce l’avrebbe fatta perché non ha nessuno. Ha inoltre precisato che in carcere era stato trattato sempre benissimo. Alla fine, nonostante i suoi due tentativi, l’uomo è andato via rassegnato. L’episodio è stato comunque segnalato ai carabinieri.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI
1 Commenti Condividi

Commenti

    Nel bellissimo film Le Ali della Libertà c’è anche il caso di un detenuto che si era istituzionalizzato, ovvero che dopo diversi decenni passati dietro le sbarre non riusciva più a concepire né ad adattarsi alla libertà in quanto il carcere era diventato il suo mondo e la sua famiglia. Messo in libertà ormai vecchio e del tutto impaurito da quella realtà esterna totalmente cambiata rispetto a quando da giovane aveva varcato le mura di quella prigione non c’è l’ha fatta a vivere e si è tolto la vita……

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.