Scontro tra due moto a Mondello| Due feriti, uno in codice rosso - Live Sicilia

Scontro tra due moto a Mondello| Due feriti, uno in codice rosso

L'incidente in viale Regina Elena

Lo schianto lungo la strada che conduce in piazza. Il ferito è stato ricoverato a Villa Sofia.

Palermo
di
2 Commenti Condividi

PALERMO – E’ l’ennesimo grave incidente che si verifica a Palermo negli ultimi giorni, con un centauro rimasto gravemente ferito e trasportato con codice rosso all’ospedale.

L’incidente che ha coinvolto una motocicletta di grossa cilindrata ed uno scooter è avvenuto in viale Regina Elena a Mondello, la strada che conduce nella piazza della borgata marinara. I sanitari del 118 hanno soccorso due persone, una delle due ha battuto violentemente la testa ed è adesso ricoverata a Villa Sofia.

Sul posto anche gli agenti dell’Infortunistica della polizia municipale per effettuare i rilievi e ricostruire con esattezza la dinamica dello schianto. Una settimana nera sulle strade palermitane, dove nei giorni scorsi hanno perso la vita il telecineoperatore della Rai, Marco Sacchi e il pr Alessandro Nasta.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

2 Commenti Condividi

Commenti

    Neanche l’ho letto l’articolo ma gli incidenti succedono per inciviltà e palermo è piena di incivili ogni mattina in autostrada vedo macchine che percorrono normalmente ed ad alta velocità la corsia di emergenza. Ormai questa città è senza speranza

    E’ una città senza speranza quella che incoraggia i comportamenti selvaggi ed incivili degli automobilisti, soprattutto scooteristi che ai semafori cittadini(v. Sammartino ang v Marconi, v.libertà ang v.Siracusa, piazza croci, p.za don Bosco ang v.leoni, e altri ancora) dopo un breve sguardo nelle due direzioni, passano sistematicamente col rosso! Chi sanziona una così grave violazione al codice stradale? Nessuno. Poi occorrerebbe presidiare per qualche mese le rotonde palermitane(pendici di Montepellegrino, e soprattutto quella dove confluiscono viale Michelangelo e V.Leonardo da Vinci) per spiegare all’automobilista selvaggio quali sono le regole(chi è già sulla rotonda ha la precedenza su chi arriva..ecc.). E poi certamente nessun vigile (ma dove? si vedono solo per gli arrivi delle autorità a palermo –>4-5 ad incrocio percorso dalle auto blu) ha mai fermato macchine in controsenso in via Libertà o in via Sciuti guidate allegramente da anziani provenienti dalla provincia alle loro prime capatine in città. E ancora i pedoni che attraversano strade pericolose pigiando allegramente i tasti del cellulare. E poi la poca cura che l’amministrazione ha per le strisce pedonali quasi tutte ormai invisibili(v. Libertà, v.Autonomia Siciliana,….) e quindi pericolose per l’incolumità dei pedoni. Perchè non approfittare dei mesi estivi con la scarsa circolazione in città per ridipingerle?(a proposito si dovrebbe richiedere alle ditte chiamate a questo oneroso compito di utilizzare vernici persistenti che non scompaiano ai primi acquazzoni. autunnali…Penso che non sia neppure il caso di parlare dell’inquinamento acustico: auto che sparano centinaia di watt alla popolazione per puro esibizionismo a tutte le ore davanti gli occhi di Agenti e Carabinieri(abbiamo già detto dell’invisibilità dei vigili urbani)e di strade adibite a circuiti automobilistici che la notte vengono percorse anche a 100 orari(v.Libertà ,v.Marchese di Villabianca..). Una raccomandazione alla stampa locale: non pubblicate più interviste ai vertici della Polizia Municipale dove vengono citate le contravvenzioni prese alla favorita(40 all’ora!) o alla Circonvallazione o agli scooteristi senza casco (un anno sono state meno di 10….). La città è allo sbando!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *