Se n'è andato Gianni Di Marzio: irripetibile uomo di calcio

Se n’è andato Gianni Di Marzio: irripetibile uomo di calcio

Nell'83 riportò il Catania in Serie A: fu lui a scoprire il talento di Maradona.
1 Commenti Condividi

CATANIA. Per tutti noi è stato l’allenatore che riportò il Catania in Serie A in quell’indimenticabile giugno dell’83 contro Como e Cremonese.
Un ricordo d’infanzia che regalò e fece conoscere alla piazza catanese tutta la generosità e la passione di un tecnico che era sì un bravo allenatore ma che era, forse soprattutto, un uomo genuino e capace di instaurare rapporti umani meravigliosi.
Gianni Di Marzio non c’è più. Se ne va ad 82 anni dopo avere costellato la sua vita di eventi irripetibili come la scoperta, da autentico talent scout, di una leggenda assoluta come Diego Armando Maradona.

Il legame tra Di Marzio e Catania non si è mai raffreddato. Anzi.
Le storiche passeggiate sul lungomare di Acicastello a riflettere e confrontarsi sul calcio e sul Catania. Il suo rapporto con il Cavaliere Massimino. Come si fa a cancellare tutto questo?

Il commosso tweet di Gianluca Di Marzio, figlio ed affermato giornalista, chiude idealmente una pagina irripetibile del calcio italiano: ”E adesso potrai finalmente allenarlo il tuo caro amato Diego. Sei stato un grande papà, mi hai insegnato tutto e non sarò l’unico a non dimenticarti mai”.
Grazie di tutto Mister.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    Gianni di marzio, grande uomo, grande allenatore, io l’ho conosciuto personalmente R.I.P. e che gli angeli lo accompagnano in Paradiso, da un catanese che vive fuori ….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.