Secondo video hot in spiaggia, c'è un guardone a Cefalù - Live Sicilia

Secondo video hot in spiaggia, c’è un guardone a Cefalù

A distanza di pochi giorni dal primo caso una nuova ripresa hard sulla costa della cittadina normanna
IL CASO
di
3 Commenti Condividi

CEFALU’ – A distanza di pochi giorni dal primo episodio un secondo video hot sulla spiaggia di Cefalù è stato girato e diffuso in Rete. Il 20 agosto scorso la ripresa dell’amplesso aveva scatenato l’ira del sindaco Rosario Lapunzina che oltre a condannare gli atti osceni della coppia aveva stigmatizzato il comportamento dell’autore del video che anzichè denunciare l’accaduto alle forze dell’ordine si era preso la briga di riprendere e diffondere in Rete le immagini hot.

Il nuovo video in notturna

Ora il nuovo video hot, questa volta girato in notturna, forse girato e diffuso nuovamente in Rete dallo stesso voyeur. Nel video si vede chiaramente una coppia di amanti impegnati in un amplesso su dei lettini del lungomare della cittadina normanna.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

3 Commenti Condividi

Commenti

    Diciamo che il “guardone” sa fare meglio la sentinella delle forze dell’ordine di Cefalù

    il sindaco dovrebbe chiedere i danni al guardone.

    I guardoni ci sono sempre stati, ricordo che nei primi anni settanta (ne parlò pure la stampa) c’era nel centro di Parigi un hotel, non di categoria lusso ma molto frequentato da sposini in viaggio di nozze, dove dietro gli armadi o le specchiere c’erano delle intercapedini con specchio segreto che il portiere dell’albergo affittava a guardoni che provvedeva ad avvertire quando le stanze erano occupate da queste giovani coppie e che quindi avrebbero inconsapevolmente offerto spettacolo a questi signori…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *