Spina e i suoi cani, blitz dei vigili| Tensioni in piazza Verdi - Live Sicilia

Spina e i suoi cani, blitz dei vigili| Tensioni in piazza Verdi

Spina davanti al Teatro Massimo, foto Facebook

Decine le segnalazioni arrivate alla polizia municipale. Intervenuta anche la polizia. Gli animalisti: "Quest'uomo continua indisturbato la sua attività sotto gli occhi di tutti, nonostante le denunce".

Palermo
di
12 Commenti Condividi

PALERMO – Da giorni le associazioni animaliste sono di nuovo sul piede di guerra: Nino Spina, il ragazzo più volte denunciato dalle forze dell’ordine, è tornato alla carica coi suoi cani da adottare. Ogni giorno, con una decina di cuccioli, coperte, altoparlante e cartoni, realizza una sorta di postazione dalla quale lancia il suo solito appello: “Aiutateci ad aiutarli”. Lo fa da piazza Castelnuovo all’angolo con via Ruggero Settimo, si sposta sotto i portici, fino al marciapiede di fronte al Teatro Massimo.

Nei suoi confronti era stato emesso un divieto di dimora e ci sono anche una sfilza di denunce alla Procura da parte dei carabinieri e della polizia municipale. Oltre a sanzioni per centinaia di euro e continue segnalazioni degli animalisti. Una raffica di provvedimenti dopo i quali Nino Spina non ha mai mollato, ma anzi, ha rilanciato, fino a chiedere al Comune un’area in cui potere ospitare i cuccioli in attesa di trovare una casa. “Io non vendo i miei cuccioli, mi prendo cura di loro per trovare qualcuno che li ami e poi accetto offerte libere, non impongo nulla”, ha ribadito più volte. Opinione ben diversa quella degli animalisti, secondo i quali i cuccioli verrebbero affidati illegalmente, sotto pagamento e, a volte, nonostante siano ammalati, senza preoccuparsi del post-affido.

Stamattina l’ennesimo blitz dei caschi bianchi in piazza Verdi: decine le segnalazioni arrivate in questi giorni alla polizia municipale, con la quale oggi si sono verificati momenti di tensione. Sul posto sono arrivati anche gli agenti delle volanti della polizia. Una lotta senza fine. Spina ha ribadito più volte che non andrà via, sul suo conto sono stati disposti ulteriori accertamenti, ma gli animalisti prevedono già l’esito: “Domani sarà di nuovo lì – dicono – nonostante l’infinità di irregolarità già riscontrate e lo stato di quei poveri cuccioli”. Due giorni fa sotto i portici la polizia municipale ha fatto allontanare un artista di strada intento a suonare musica dal vivo: anche in quel caso l’intervento è sfociato nella protesta dell’abusivo.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

12 Commenti Condividi

Commenti

    Simao in una città allo sbando, un venditore abusivo di cani più uno meno… andate in via re federico e c.so Finocchione aprile e rendetevi conto che le vie sono TOTALMENTE in mano alla delinquenza abusiva…

    Ma c’ ancora qualcuno convinto che lui aiuti veramente i cani e gli da pure i soldi???

    Una cosa é certa. Non li maltratta. Sono testimone di un episodio in cui un ragazzino, il quale pensava che il sig. Spina fosse distratto, ha infastidito in qualche maniera uno dei cuccioli e lui è andato su tutte le furie. I cuccioli non si allontanano mai da lui. Altro segno di cura nei l’iro confronti. Poi se sia abusivo e se tale attività é riconducibile a commercio, è un’altra cosa e va perseguito.

    Invece di aiutarlo nelle adozioni, aiutarlo nella cura dei cani trovatelli, gli animalisti di Palermo lo denunciano. Vedono la pagliuzza nell’occhio del fratello e non vedono la trave che è nel loro occhio.

    palermo citta’ abusiva, inutile nasconderlo, posteggiatori, fruttivendoli, pescivendoli, panettieri della domenica, per non parlare degli immigrati con bancarelle di 10 metri sui marciapiedi con oggetti cinesi falsi……….. con accanto i vigili indifferenti ma che si preoccupano a fare multe agli automobilisti …….. questa è la citta’ di palermo, grazie al nostro caro sindaco Leoluca Orlando ed alla sua banda di consiglieri e giunta, l’importante è fare qualche pedonalizzazione, qualche convegno sulla mafia, o sull’immigrazione, aumentare la tasi, la tarsu, le ztl ecc.ecc, tutto il resto è noia !!!

    Non conosco le vere intenzioni del sig. Spina, ma conosco invece quello che “non” fa il Comune di Palermo per gli animali abbandonati, ed è strano che il Sindaco non venga mai criticato proprio dai cosiddetti animalisti, veri o presunti che siano, per la sua totale insensibilità in ordine a questo argomento. Evidentemente il fascino di Leoluca Orlando ha sedotto anche loro.

    Ho dato qualche spicciolo a spina…non li maltratta gli animali,almeno a quanto ho visto…invece che il comune si adoperi,per dargli un posto,e così non lo vedremo più in giro….

    Una città senza valori comuni, dove l’amministrazione comunale rifiuta molti suggerimenti basati sul buon senso e poi si meraviglia dei comportamenti irrazionali dei suoi cittadini. A disattendere le regole che presidiano la convivenza, come in questo caso lampante, è proprio il Comune con il suo esempio negativo.

    E stamattina era di nuovo in via ruggero settimo

    Travi nell’occhio dei volontari animalisti di Palermo? Ma di che parla lei? Ha mai messo piede al Rifugio del cane abbandonato della Favorita?

    Maltratta la città e fa solo soldi

    C’è poco da dire.
    O lo si prende e lo si sbatte in galera o lo si lascia agire indisturbato.
    Questa pantomime da parte delle istituzioni, fanno solo ridere.
    PS: Stesso discorso per posteggiatori e prostitute…ecc.ecc.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *