Ti piace la pizza Mafia? - Live Sicilia

Ti piace la pizza Mafia?

Ferrandelli in un ristorante danese scopre piatti "vergognosi". E denuncia tutto.

Ferrandelli denuncia
di
66 Commenti Condividi

PALERMO– Dopo il caso del ristorante viennese ”Don Panino”, un altro locale, questa volta a Copenaghen, abbina la Sicilia con Cosa Nostra sfruttando i peggiori stereotipi per farsi pubblicità come la ”pizza mafioso” e la ”pizza Al Capone”. A denunciarlo è il deputato regionale del Pd e vicepresidente della Commissione Antimafia all’Ars, Fabrizio Ferrandelli, che sul suo blog denuncia ”l’ennesima rappresentazione distorta della Sicilia”. Ferrandelli, da qualche giorno a Copenhagen con la moglie e la figlioletta per una breve vacanza, ieri sera è andato su tutte le furie dopo avere consultato il menù del ristorante di cucina italiana Mama Rosa che, tra le specialità, prevede una serie di piatti con evidenti richiami all’oleografia mafiosa.

”E’ ancora recente il caso scandaloso del ristorante viennese ‘Don Panino’ – ricorda Ferrandelli – e, strano scherzo del destino, avevo già preparato un dossier da presentare la prossima settimana in Commissione regionale Antimafia dove racconto con numeri e foto il modo distorto con il quale in tanti posti del mondo si rappresenta l’immagine della nostra Sicilia e del nostro Paese all’estero”. Un dossier predisposto grazie anche alle segnalazioni dell’associazione ‘MafiaContro’ che ha consegnato al deputato regionale una documentazione dettagliata e una lettera rivolta al ministro dell’Interno, Angelino Alfano, nella quale si segnalano tanti ristoranti con insegne che inneggiano alle gesta mafiose (Pizza Connection, Il Padrino, Don Vito Corleone, etc.). ”Ieri sera in Danimarca – sottolinea Ferrandelli – l’ennesima vergogna che allegherò al fascicolo. Sono veramente sdegnato e dobbiamo sdegnarci tutti per i tanti che hanno combattuto e combattono la mafia”.

(Fonte ANSA)

 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

66 Commenti Condividi

Commenti

    Ferrandelli e diventato grillino,cose da pazzi ha ha ha

    Mi piace la pizza mafia !!!!! fai tutto questo per un articolo sul giornale vai a fare il tuo lavoro. Il popolo vuole i risultati no questi articoli ridicoli

    Solo PUBBLICITA’ !!!!! Ecco a cosa serve questo articolo a fare pubblicità di un personaggio. La Sicilia caro on. Ferrandelli ha ben più altri e gravi problemi di quelli del nome di un panino…..Lei guadagna un lauto stipendio per occuparsi di come i ristoratori chiamano i loro panini o i loro piatti di pasta????? Ma stiamo scherzando???…..SENZA PAROLE. Ma perché non ci dice a che punto sono i cantieri scuola?? Perché non ci dice cosa sta facendo il suo governo per il banco alimentare?? Perché non ci dice cosa si sta facendo in tema di immigrazione???? Invece che fa: si occupa di come chiamano un panino…..GLI STIPENDI VI DEVONO DIMEZZARE A TUTTI, compresi quelli del PDL…anzi vi dovrebbero pagare in base al numero di leggi proposte e approvate…

    Ma chi se ne fotte se una pizza la chiamano mafia o un panino don corleone… Ferrandelli fai proposte serie per la sicilia che sta affondando nel cacca… Lavora

    Ok Ferrandelli ci hai provato e l’articoletto te l’hanno fatto. Dopo pranzo prenditi un caffè e ricordati che sei in vacanza. Rilassati. Cambia taglio di capelli, magari sarà l’occasione per un altro articolo.

    Per consolidare l’argomento dell’articolo intendo far qui presente che a Trapani viene da molto tempo venduta una pizza chiamata “faccia di vecchia”. Ora, io sono indignato perché trovo che questo si estremamente lesivo verso la popolazione anziana, specialmente femminile, la cui immagine viene così malamente venduta sui tavoli o per asporto.

    FERRI … SENZA ANDARE PER FORZA IN DANIMARCA … VIA EMERICO AMARI .. NEGOZIO PER TURISTI .. VENDONO MAGLIETTE CON IL PADRINO STAMPATO E ALTRI DELLO STESSO GENERE . IO SONO ENTRATO E HO ESPRESSO IL MIO DISAPPUNTO .. RISPOSTA .. ” I TURISTI LI CERCANO ” ! COMINCIAMO A LAVORARE DAL DI DENTRO . NO MAFIA NO MAGLIETTE !! CIAO FERRI !

    Associare il nome di una pizza o di un ristorante o di una discoteca alla mafia, ha come effetto quello di affievolire l’immagine negativa della mafia e anzi farla vedere quasi come una cosa positiva. La mafia si nutre di ignoranza e sicuramente lo sfruttamento di quest’immagine in maniera ironica, provocatoria o scanzonata non fanno altro che abbassare la soglia dell’attenzione sulla più grossa piaga non solo della Sicilia, ma anche dell’Italia e del mondo in generale. Mi indignano i messaggi strafottenti e ironici che leggo sopra, di gente che o attacca l’On. Ferrandelli per motivi politici o che, e sarebbe ancora, più grave non capisce la gravità di questi episodi. Così come non capisce che talli soggetti che sfruttano questa parola, non fanno altro che danneggiare sempre di più la Sicilia e l’Italia tutta. E poi ci lamentiamo se fuori dall’Italia ci danno dei mafiosi…L’immagine della Sicilia e dell’Italia è danneggiata da certe persone…..

    ed ecco un altro che ama la sicilia ed é contro la mafia. Facciamo un processo alle pizzerie. Quanti sacrifici in giro per il mondo in vacanza, ma quando pensate a chi una pizza non la può comprare manco se si chiama pizza gratis? Ferrandelli continua i tuoi sacrifici danesi!

    Ecco uno che si professa antimafia ma alla fine mi sembra il principe degli opportunisti.
    A mia stu fernandelli non m’ha piaciutu mai.

    Grazie alla segnalazione di Ferrandelli che giustamente fa notare come ancora nel mondo la Sicilia venga associata alla parola mafia. Grazie ancora a Ferrandelli perché con questa segnalazione ha fatto ancora una volta ha fatto venire fuori la pochezza di qualche nostro conterraneo che con ogni “mezzuccio”, e non è il primo, tenta di denigrare chi fa seriamente qualcosa per gli altri e per il bene comune.

    Con un piccolo sforzo di fantasia magari potremmo scoprire che il problema non è il panino o il nome della pizza. Forse la Sicilia ha fornito qualche occasione per far parlare di mafia anche all’estero.
    Impegniamoci a combattere la mafia, invece che a denunciare il nome delle pietanze che troviamo all’estero.

    Non vedo perché all ars dovrebbe interessare una cosa del genere,non mi risulta,per fortuna,che detenga il brand della parola mafia,ne che venga fatto alcun riferimento alla Sicilia…del resto non ho mai visto la regina di Inghilterra mobilitarsi contro i locali che nel mondo portano il nome di jack lo squartatore

    Caro Daniele, io invece 20 anni fa in vacanza studio in Inghilterra, sfruttavo alla grande il mito della mafia perché acchiappavo femmine alla grande! Bastava dire che ero siciliano che mi cadevano ai piedi. Ferrandelli vai a lavorare anziché pensare a mangiare.

    A new York c’era una pizza dal nome “scrocco”…sarà dedicata ai nostri politici…!!!

    Come potrebbe essere un PIZZA ANTIMAFIA? E quella della LEGALITÀ ? Sicuramente senza cipolla perché è indigesta. La PIZZA DEL MASSONE ? (Triangolare). E del “Calzone della trasparenza” che ne pensate?

    consiglia loro la pizza PIP

    A vedere tutti questi commenti direi che potremmo servirgli il Risotto al Pernacchione e il menù è completo.

    Sta diventando quasi un’ossessione per i nostri politici.
    Ogni occasione è buona per dire o fare qualcosa di….”antimafioso”!

    La piovra, Palemo Milano solo andata, squadra antimafia, L’onore e il rispetto, ecc ecc ecc ecc …di questo quando ci indignamo???!!!

    Alle volte mi chiedo se queat’uomo c’è o ci fa…senza offesa che sia chiaro.
    Ma di cosa si stupisce? La Sicilia nel mondo è vista così perché purtroppo non riusciamo a fare emergere quelle (poche) cose positive che la nostra terra possiede.
    Girando il mondo tutti conoscono la mafia…e non altro…allora per prima i “politici” facessero qualcosa per fare parlare della Sicilia in positivo…mi rendo conto che forse è una mera quanto inutile utopia…si cerca solo la vetrina e l’autotutela…sic!

    Questa è proprio una bella notizia! che ben venga e speriamo che queste attività che portano nel proprio marchio parte della storia siciliana anche se negativa crescano e si moltiplicano, ovviamete devono pagare il pizzo tanto per restare in tema alla regione Sicilia perchè utilizzano un marchio appunto di roprietà dela regione sicilia, potrebbe essere un modo per portare soldi slle casse regionali

    Nessuno si indigna se nel mondo ci considerano mafiosi se ci considerano collusi a me francamente non piace e sono felice che un politico siciliano si indigna con me e protesta ORA BASTA sono stanco di essere come siciliano associato alla mafia scrolliamoci di dosso questo fardello bravo F Ferrandelli aiutaci a risollevare la testa ed ad essere orgogliosi di essere siciliani

    Siete così sicuri che la mafia sia una cosa esclusivamente siciliana? Conoscete l’antico detto “fatt’a nomina e va curcati?” Sapete quanto costano alle imprese siciliane che operano con l’estero queste innocenti goliardate?
    Io non voto Ferrandelli ma che ci costa l’onestà intellettuale di dire che questa volta ha ragione? O la faziosità politica ci ha reso tutti autolesionisti e cerebrolesi?

    Onorevole ma che ti frega se la pizza la chiamano don o mafia o riina ma vai a lavorare seriamente con le cose giuste e oneste che la regione ha da fare….del resto mafia e politica penso sia la stessa cosa….prendi ti un caffè corleone

    A Parigi un ristorante a chiamato la sua pizza più pregiata e cara,,,,pizza ri latri…..politici ve la consiglio e buonissima e vi piacerà

    Cerchiamo di dare un senso…allo stipendio di Ferrandelli…

    È veramente triste che si scherzi con ciò che ha portato tanto dolore e morte ma è triste anche leggere che qualcuno approfitta di qualsiasi dichiarazione per criticare un politico che anche in vacanza continua a pensare per la sua- nostra Sicilia .Se tutti facessimo il nostro lavoro e il nostro dovere come lo fa Fabrizio Ferrandelli ,la Sicilia potrebbe avere nel mondo il risalto che merita ,purtroppo ancora circolano troppi Quacquaraquà e politicanti improvvisati…peccato.

    Ma che ce ne frega a noi della vacanza danese con fermata nel ristorante. Tutto ciò per meritarsi un articolo e farsi pubblicità sempre sugli stereotipi a cui fanno comodo a loro politici. Perché non pensano a produrre ricchezza, lavoro, sviluppo così che si creeranno nuovi stereotipi sulla sicilia come isola felice di lavoro (e abbiamo le capacità) e non più stereotipi per merotarsi popolarità. Che pensino alle famiglie, io sono sposato una bimba di tre anni e campo senza prospettiva per me e la mia famiglia. Caro fabrizio fai un dossier su questa mia situazione e su quelle simili alle mie e no su quello che ti fa comodo

    Certo che Ferrandelli e veramente strano pensavo che fosse solo la mia impressione e invece credo che siamo in parecchi ha nutrire la stessa sto soggetto può permettersi di andare in vacanza in Finlandia terra dove la giustizia sociale e i diritti dei lavoratori assieme alla scuola e alle vocazioni imprenditoriali vanno incoraggiate e promosse dai governi di destra o sinistra che siano e lui invece di prendere coscienza e imparare qualcosa per poi tentare di applicarla in Sicilia che fa?si occupa del nome di una pizza ma perche non promuove qualcosa per proibire tutti i film di ispirazione mafiose e tutto ciò che passa vicino amici siciliani siamo in mano a questi di svegliamo la mattina e l’unico pensiero e la mafia la mafia la si combatte con il lavoro la giustizia in tempo ragionevole e il rispetto della costituzione Per far rispettare tutto questo ci sono coloro pagati per farle applicare i pseudo politici facciano e creino condizioni per il lavoro e se vanno in vacanza pensino a rilassarsi forse poi produrranno qualcosa

    Ferrandelli, fattene una ragione! Questo siamo! Del resto, sia a destra che a sinistra fate veramente poco, anzi niente, per rovesciare questi stereotipi. Siamo mafiosi e non lo vogliamo nemmeno detto!! E’ una pretesa inenarrabile! Invece di indignarti “a matola”, lavora per creare un’alternativa UNITA E SERIA, come spero facciano tutti i politici di ogni colore, ognuno per i bizantinismi che esprime nelle varie coalizioni. Mangiati la pizza e vai a lavorare

    Neanche a Crocetta è venuta in mente una cazzata simile. E Ferrandelli dimostra tutta l’ingenuitá probabilmente legata alla giovane etá. Come se il problema fosse il nome della pizza. Ma poi che c’entra scusate….è grave la maglietta vendita a Palermo o a Taormina perchè associa direttamente la Sicilia alla mafia. Ma in danimarca se una pizza si chiama mafia perché la dobbiamo x forza associare alla Sicilia?Non sarebbe come se….per dirla con Battiato…i parlamentari italiani insorgessero se, in missione a Stoccolma, trovassero in menú la pizza ” TROIA”?

    Io francamente capisco poco le critiche a Fabrizio Ferrandelli. Al suo posto io cittadino comune e magari anche il Sindaco Orlando come primo palermitano, così come qualunque siciliano, ci saremmo ugualmente indignati. Non sono malizioso e dunque non so e non mi interessa sapere quali “fini personali” possa avere Fabrizio palesando queste rimostranze; magari ha agito, come penso, da siciliano indignato e cittadino comune. Del resto cosa pensare, che siccome è Consigliere Regionale non dovrebbe indignarsi e starsene zitto? Che ce ne frega di cercare altri “fini”? Ha fatto qualcosa per noi tutti e ha fatto bene. Ringrazio Fabrizio così come ringrazierei qualunque siciliano che avesse avuto una reazione del genere, al di là di qualunque schieramento politico.
    Quando sono all’estero e i locali apprendono che sono siciliano mi dicono solo tre cose: Sicilia? Ah, si, Taormina, Etna e Mafia. Tre stereotipi difficili da digerire e le fiction sulla mafia non ci hanno giovato: sapete (notizia di appena tre mesi fa) che in alcuni Paesi europei l’ultima fiction tipo “Squadra Antimafia Palermo” si chiama semplicemente “Palermo”?!!!! Questo è il messaggio che si dà di noi e dovremmo finalmente finirla.
    Detto questo, solidarietà anche alle riflessioni sulla “Faccia di vecchia” e sulle magliette con gli slogan sulla mafia e l’impegno mio personale a fare altrettante rimostranza pubbliche se dovessi imbattermi in cose del genere (cosa che, in verità, non mi è mai capitata).

    Caro Ferrandelli,
    quelli disgustati veramente sono i lettori di cotante sciocchezze!
    Pensare che le mie tasse servano a pagare gente come Lei mi fa soltanto venire la schiuma alla bocca. Invece di pensare ad un piano strategico per rilanciare l’immagine della Sicilia con elementi di sostanza e non di puro marketing Lei pensa a denunciare i nomi dei panini e delle pizze…
    Sarebbe altresì opportuno che i redattori degli articoli facciano maggiore attenzione al contenuto dei loro “pezzi”. Certo, non si chiede che ogni articolo sia il prodotto di giornalismo d’inchiesta. Questi articoletti ridicoli,però, offendono la memoria di chi la Sicilia l’ha veramente difesa rimettendoci anche la vita. E quella non era gente che si indignava per il nome di un panino…
    Ah, a proposito di cene. Mi chiedo quando i Siciliani chiederanno il conto di tanta “buona politica”.

    E vero sono ad amburgo ed anche qua il menu e dedicato alla mafia come la pizza mafia

    Fabrì! ti stimo tantissimo, e credo che con la tua intelligenza potresti proporre tante cose buone per la Sicilia, questa minchiata potevi evitartela. Da parte mia sei perdonato, però, ti prego vai a lavorare seriamente, abbiamo bisogno di gente come te, Ciao.

    Sono preoccupato, se Ferrandelli si sta facendo pubblicità su tutti i quotidiani in line e cartacei per un episodio gattopardesco, se Crocetta comincia a mangiare fuori, lui con la sua antimafia di carta……poveri menù !

    Ferrandelli fregatene dei commenti negativi ormai qualunque cosa dici come dei falchi si scatenano con cattiverie gratuite , da persona sensibile e da autorità sei rimasto basito nel leggere quel menù come ci sarei rimasto male io e tutti quelli che hanno a cuore la nostra isola e tu come hai dimostrato sino ad ora vai avanti con la schiena dritta il tuo lavoro è utile per tutti anche per i tuoi detrattori continua per la tua strada bravo

    SMETTILA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Anche io vengo da un tour in Scandinavia , caro Ferrandelli perchè non parli della pulizia, della civiltà, dell’ordine invece di parlare di fesserie come la pizza.
    Conosci il marchio siciliano Siculamente guarda le loro magliette e sequestrale tutte, sequestra anche tutti i pupazzetti chiamati ” a mafiusa e u mafiusu” non ti eri mai accorto di loro? bisognava andare nella civilissima Danimarca per notare ciò che quà, forse, non hai mai notato? Perchè non parli della continua vessazione che subiamo noi cittadini onesti da parte dei posteggiatori abusivi, dell’anarchia e inciviltà che regnano supreme.Caro Ferrandelli mettiamo di lato il populismo e passiamo ai fatti impariamo come si vive dai viaggi nella civiltà e cerchiamo di cambiare , costruiamo insieme un futuro migliore , anche se credo impossibile in questa terra.

    Sono profondamente INDIGNATA dai commenti qualunquisti che ho appena letto, è evidente che c’è un “giro di 4 amici” che con username diversi hanno il precipuo obiettivo di demolire la figura di una persona che ha realmente a cuore le sorti della sua terra e che lavora tra la gente,ascoltando la gente e misurandone i BISOGNI. Se oggi ci ha comunicato che a Copenaghen servono una pizza che si chiama MAFIA,dovremmo indignarci,cosi anche,da lettura fatta su questi commenti,per tutte le nazioni che usano impropriamente e con folklore un termine che dietro ha storia…..”storia di eroi sbrindellati da bombe MAFIOSE,storie di dolore,storie di orrori (il piccolo Di Matteo squagliato nell’acido). Se molti rispondono denigrando chi denuncia non ha capito NULLA e che non vadano a commemorare i morti per MAFIA. Dai vostri commenti risulta evidente che non date peso e credito ad una parola così terribile mi pare di cogliere “nenti,zittuti,dappertutto è così,PIGGHIAMUNNI o PIGGHIATI un cafè “…..e si lascia correre. No,no, io mi indigno e plaudo a tale comunicazione perchè anche in vacanza l’ On. Ferrandelli ha già preparato un dossier da presentare la prossima settimana in Commissione regionale Antimafia. Avete ragione a dire che la Sicilia ha bisogno di altro,lavoro soprattutto,strutture,infrastruttura,ma lasciatemi dire che l’ On. Ferrandelli si è insediato da appena 8 mesi e che ha ereditato insieme all’attuale governo regionale lo sfacelo di anni di gestione “clienterale-mafiosa-affaristica, di cui noi tutti siamo eredi. Continuate o incominciate ad incoraggirlo perchè da una persona come lui solo bene ci si può aspettare. Insieme a lui siate parte attiva…..i “4 commenti di usename compiacenti a demolirli,qui sul web, valgono come e quanto un soldo bucato . Buon lavoro On. Ferrandelli

    Ma un po’ di serieta’, ancora ccon le letterne alla Ferrandelli, ma fa I’ll politico e smettiamola.la verita’ e che non ha nullandabdire e che vuoi fare breccia su Crocetta e cominci pure tu piano piano a fare l’eatimafia 3.0

    caro Ferrandelli,

    nel parlamento della regione sicilia, siedono, come fosse normale, svariati indagati per crimini commessi ed attinenti al fenomeno mafioso.

    Adesso, se non vogliamo che dall’esterno ci prendano, a ragione, per maffiosi (non è un refuso) magari, forse, potremmo fare in modo che chi è sottoposto a provvedimento giudiziario sia espulso dalla prestigiosa sede dell’ars, fino a che non abbia chiarito con la giustizia, nei tre gradi.

    Personalmente trovo stupido l’atteggiamento di scandalismo che hanno molti, gli ultimi due presidenti della regione sono stati indagati per mafia, uno è in carcere, quindi da un punto di vista “strettamente logico” la sicilia ha leader mafiosi.

    Magari è poco elegante, qui concordo pure io, ma purtroppo il marchio, infame e bastardo, della “maffiosità” (ripeto, non è un refuso) non posso escluderlo dalla categoria concettuale “sicilia”.

    Mentre Lei e famiglia siete in vacanza, potrebbe incontrarsi con uno qualsiasi degli amministratori eletti, e chiedere cosa farebbero in caso di coinvolgimento in un’indagine giudiziaria. Rimarrà sorpreso dalla risposta: “le dimissioni” per garantire l’onorabilità personale e dell’ente che governano.

    Invece di scandalizzarsi se ci chiamano, a costo di essere noioso, correttamente, mafiosi, vediamo di far partire un bel repulisti.

    Non neghiamo la realtà, miglioriamola!

    Filippo

    Mi trovo d’accordo con te . E che dire di quel locale ” i tre porcellini” che offende i piccoli maialini ?

    Veramente ridicolo non ho parole ma pensa alle cose serie ma chi se ne fotte del nome della pizza.

    Daccordo con Andrea e Anna Camilla , non credo assolutamente a secondi fini da parte del deputato Ferrandelli , chiunque avrebbe espresso disgusto e indignazione di fronte ad un caso del genere.
    La parola Mafia comunque e’ internazionale ed il suo sviluppo qualunque si la sua radice storica appartiene a tutti i contesti nazionali ed internazionali dove regna il malaffare ,dalla strada ai grandi contesti politici internazionali , alle mega tangenti delle piu’ grandi aziende mondiali.
    Quindi e’ un bene che ogni cittadino siciliano o di qualsiasi parte del mondo gridi un no alla mafia, al malaffare ed a qualsiasi uso improprio di questa nauseabonda parola.
    Quindi vieterei qualsiasi uso di questa parola nel commercio se non con accezioni parecchio negative.

    aggiungo che oltre il lauto stipendio il sig ferrandelli, tramite la moglie, riceve altri bei soldoni per l’associazione Ubundi…..cha fara anche un ottimo lavoro ma visto come è finita alla formazione ( mogli e parenti di onorevoli che gestiscono i corsi con ruberie varie e relativo presunto voto di scambio ) non sarebbe il caso di rinunciare a questi soldoni al fine di una vera trasparenza???…specialmente da chi si reputa renziano ( dell’ultima ora)

    è un opportunista e arrivista……politicamente ha vissuto di luce riflessa ( prima ex delfino di orlando ora delfino di cracolici )…..l’ho seguito durante la campagna elettorale amministrativa ( elezione del sindaco ) e la mia impressione è stata quella di un fighettino radical-chic che scorazzava palermo palermo con bmw e body-gard……patetico ( visto che parliamo di un trentenne con i vizi dei vecchi politicanti )

    fox le persone come ferrandelli che sono state elette per legiferare diventano credibili nel momento in cui presentano proposte di legge per combattere il fenomeno mafia…ad oggi, che io ne sappia, il sig ferrandelli oltre a qualche dichiarazione on-linealla crocetta , non ha presentato nessuna proposta…saluti

    Per favore, basta. Alzatevi ogni mattina e con onesta’ fate il vostro lavoro. Vigilate perche’ le strade siano pulite, che i pronto soccorso funzionino, che il personale degli enti locali e della Regione svolga con serieta’ e competenza i compiti affidati, che l’ordine pubblico sia rispettato, che il turista venga tutelato, che chi vuole fare impresa lo possa fare se ne ha i titoli e i mezzi, che vengano abolite le sacche di parassitismo. Insomma vigilate perche’ la Sicilia sia una terra normale e che sia rispettata perche’ si fa rispettare. E smettetela di fare proclami! Se aveste poi il buon senso (che vi manca) vi accorgereste che avete superato ogni limite accettabile.

    D’accordo perfettamente, ma non credo c’entri la giovane età, il personaggio è oramai un vecchio della politica, navigato e scafato abbastanza da farsi pubblicare un articoletto su di una sciocchezza; chi se ne frega se in un qualunque ristorante in giro per il mondo fanno un menù con un paio di nomi “evocativi”?
    Lì se lo possono permettere, la mafia è solo un’ipotesi di discussione e non una realtà di fatto come da noi, che pensi al flop dell’amministrazione di cui, volente o nolente, è parte integrante e, tutti insieme, facciamo in modo che se pensi a Palermo e alla Sicilia non venga in testa la mafia.
    Il menù è l’effetto di un comportamento, non certo la causa, è un fatto a valle di una cosa, non a monte, ma sul serio si può essere così esibizionisti da volere a tutti costi fare di un nulla un motivo di propaganda?

    Cha vada a controllare gli spazzini invece di controllare i menu di copenhagen

    CHE BRAVO PICCIOTTO!

    Come?

    Ah già… picciotto non si può dire, scusate!

    Allora solo “BRAVO, questi sono i VERI problemi della sicilia!”

    ORA però va travagghia sul serio!

    on ferrandelli io me la posso solo sognare una vacanza a copenaghen!! Beato lei!

    non ci vedo nulla di scandaloso anzi perche non si crea una pizza CROCETTA

    Questo è il massimo che riesce a produrre? Siamo in buone mani…

    c’era bisogno di andare a copenaghen per venirci a raccontare queste fesserie, per caso si è interessato di vedere se c’è disoccupazione a copenaghen o se la stessa raggiunge la fame che c’è in sicilia? L’antimafia si fa creando posti di lavoro non scandalizzandosi per il menù. I dossier con foto di pietanze non sono antimafia. perchè non fai un dossier per quei suicidi che hanno interessato la formazione professionale e la macelleria che c’è in atto. Tutti sti riscursi inutili unni inchinu a panza.

    Anche una lettura leggera dei promessi sposi del buon Manzoni (scuola media inferiore) fa meditare parlando della novizia che era scomparsa dal convento di Monza, insegna che bastava cercare dentro il convento, senza bisogno di cercarla nelle altre città. Allora buon ferrandelli basta farti un giro per la Sicilia e vedere la fame che provoca la disoccupazione. Disoccupazione uguale braccia regalate al malaffare. alla mafia ecc. Quando lei sarà eletto al parlamento europeo (E quannu visto il buongiono), allora e plausibile che lei faccia il giro d’europa e denunci al Parlamento europeo il malaffare che può esserci in europa. Oggi lei è un parlamentare siciliano, guardi cosa non va in Sicilia, anche affacciandosi dal balcone di casa.

    Ma perché scandalizzarsi che in tutto il mondo la Sicilia venga associata alla mafia? e’ giusto e strameritato vista la mentalità retrograda e l’ignoranza che ancora regnano sovrane tra chi ancora abita l’isola….sono esclusi ovviamente i milioni di siciliani che, come me, hanno lasciato la terra maledetta e senza speranza e si sono creati una vita vera e migliore fuori (quando dico migliore non necessariamente mi riferisco al benessere economico). La Sicilia merita questi stereotipi fino a quando i siciliani non mostreranno un vero cambiamento che oggi non è’ avvenuto….e non cercate alibi tra i politici che sono i vostri degni rappresentanti, sia quelli di centro-destra sia quelli di pseudo-sinistra come crocetta o ferrandelli!

    Basta guardarlo…

    Più che un politico …un attore di soap…

    E tutti i comparucci che cliccano pollice giú!
    Che amichetti tecnologici, stanno tutto il giorno col ditino pronto!
    Se questo piccolo clone di Orlando é il futuro, siamo fritti.
    Che vuole farci Ferrandelli, a Cefalú una panineria espone l’immagine del Padrino di Marlon Brando…la chiudiamo?

    Ma se la sicilia viene associata a dei modelli culturali stereotipati, tra i quali c’e’ anche la mafia, la colpa e’ dei danesi che si vanno a mangiare una pizza con un nome esotico, o la colpa e’ dei siciliani che ancora non riescono a crescere? E tra i colpevoli ci metto anche chi utilizza l’antimafia per obiettii personali….

    l’immagine della sicilia non è rovinata da un nome dato ad un panino o a una pizza…..la sicilia è rovinata da scandali politici – mafiosi e da amministratori corrotti e incopetenti……ci occupiamo di problemi veri??????

    come capita spesso ad ogni valutazione che evidenzia qualcosa di negativo o di disdicevole, emerge il gruppo dei benaltristi.
    Trattasi di coloro che decidono giustamente che il problema e’ “BENALTRO”.
    1- Ferrandelli non deve fare vacanze in Finlandia
    2- La vacanza studio di Ferrandelli deve comportare un giro per le scuole finlandesi.
    3- niente ristoranti ma bensi’ colazione a sacco.
    4- censurare la filmografia che parla di mafia
    Di fronte a tale pochezza di analisi da parte di personastra- informata preferisco accettare la comunicazione di Ferrandelli.
    Mi indigno abbastanza per l’uso che viene fatto di tutta la iconografia mafiosa o mafiosimile e auguro a Fabrizio un caloroso “buone vacanze”.
    Divertiti con moderazione, non fare niente che io non farei e dedicati un po’ alla famiglia con la F maiuscola; e ricorda che il problema sara’, e’ stato, ed e’ “benaltro”.
    La mattina svegliati in Finlandia e pensa che il problema non e’ la mafia, ma lo sviluppo; al sottosviluppo ci pensano i “benaltristi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *