Tifosi compatti con Gilardino| Netta opposizione alla cessione - Live Sicilia

Tifosi compatti con Gilardino| Netta opposizione alla cessione

Sul web ci si ribella all'addio sempre più vicino del biellese, e fuori dal 'Barbera' appare uno striscione.

calcio - serie a
di
4 Commenti Condividi

PALERMO – In periodo di Brexit e referendum popolari, a Palermo, sul fronte calcistico, si vive parallelamente un caso di certo meno rilevante, rispetto alla decisione del Regno Unito di lasciare l’Unione Europea, ma che sta particolarmente a cuore alla tifoseria rosanero, ovvero la permanenza o meno in Sicilia dell’attaccante Alberto Gilardino. Le recenti e insistenti voci di mercato che vorrebbero il bomber di Biella non rientrare nei piani del Palermo del prossimo anno non sono piaciute a gran parte dei sostenitori del club di viale del Fante che non hanno fatto attendere la loro risposta.

‘Chi la maglia ha onorato merita di essere riconfermato’, questo il messaggio dello striscione appeso sulle cancellate dello stadio ‘Renzo Barbera’ e con protagonista l’attaccante che con i suoi gol (11, compreso uno in Coppa Italia) ha messo un sigillo decisivo sulla salvezza in extremis del Palermo. Proprio la dedizione e la professionalità mostrata dall’ex Fiorentina, che ha conquistato il cuore dei tifosi a suon di prestazioni convincenti, per i tifosi rappresentano elementi fondamentali per riconfermare la punta anche l’anno prossimo. Ecco dunque che al messaggio, già di per sè inequivocabile, viene accompagnato l’hashtag #iostoconGila.

In questi giorni infatti i social sono molto attivi in difesa di Gilardino e diversi gruppi, sopratutto su Facebook, sono nati per sensibilizzare tutta la tifoseria a riconoscere all’attaccante i meriti di una stagione comunque positiva in mezzo alle tante difficoltà denotate dalla società rosanero. Gilardino, giunto agli sgoccioli del mercato estivo dell’anno passato con un bagaglio di scetticismo dopo la sua ultima esperienza in Cina, è riuscito anche nell’impresa di far dimenticare qualche episodio poco edificante quando indossava la maglia viola della Fiorentina. Adesso dunque che il mercato lo spinge lontano dalla Sicilia, con Marco Borriello pronto a sostituirlo in virtù di un ingaggio molto meno pesante, i tifosi fanno intendere a chiare lettere di non essere disposti a perdere un altro elemento fondamentale della squadra dopo Sorrentino e Maresca.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

4 Commenti Condividi

Commenti

    Solo adesso la tifoseria si ribella? Quando Zamparini negli anni passati si è venduto i tanti campioni e fuoriclasse che hanno indossato la maglia rosanero non mi pare proprio che ci siano state manifestazioni pubbliche di protesta contro il presidente.

    Se Gilardino se ne va, lo stadio deve essere desolato senza spettatori per tutto l’anno, non è possibile andare avanti cosi, pres. Zamparini abbiamo toccato il fondo anzi lo abbiamo superato. Bastaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa Dichiari fallimento e la chiudiamo qui, il grado di sopportazione dei tifosi ha toccato il massimo. Meglio la serie PRO che sopportare ogni anno questo obbrobrio, ripeto dichiari fallimento e se ne vadaaaaaaaaaaa.

    SONO DACCORDISSIMO CON QUELLO CHE DICE PIPPO. SONO STANCOOOOO DI STO presidente Borriello femminaro GILARDINO SERIO PROFESSIONISTA, Ricordiamoci che Lafferty l’ha cacciato perche’ faceva una vita extra calcistica non adeguata a quella porfessionale zampa un fari milli RISCUISSI

    Tanto non serve a nulla. Farà quello che vuole lui, perché il Palermo é suo. Bene, non abbonatevi ed allo stadio ci vada lui e tutto il suo staff. Così sarà ancora più suo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *