Un "folle" urla in platea| Il flashmob di Sanremo - Live Sicilia

Un “folle” urla in platea| Il flashmob di Sanremo

Un uomo in smoking urla dalla platea e conquista il microfono. Fazio trema e si interroga: "Ma è un virus?". Niente paura. E' un flashmob studiato ad arte che dà una boccata d'ossigeno ad una serata un pò spenta. Protagonista un gruppo a cappella nascosto tra il pubblico.

0 Commenti Condividi

La terza serata del “Festival di Sanremo” scorre tranquilla tra omaggi, canzonette, monologhi e momenti poetici. E’ appena terminato l’intervento di Flavio Caroli che ha illustrato le lettere indirizzate da Vincent Van Gogh al fratello Theo. All’improvviso dalla platea un signore in smoking urla: “Basta vogliamo sentire la musica“. Fazio trema prefigurando l’ennesimo “disturbatore” e chiede alla sicurezza di intervenire. Ma l’uomo ha già il microfono in mano ed inizia a cantare. Mentre il conduttore esterrefatto parla di un misterioso virus collettivo, un gruppo vocale a cappella nascosto in platea tra spettatori e addetti ai lavori dà vita ad un flashmob coinvolgente in grado di svegliare il pubblico a casa. “Tengo a dire una cosa…Questo lo abbiamo organizzato noi“, commenta ironicamente Fazio. Il conduttore punzecchia quanti in questi giorni hanno sostenuto che il tentato suicidio in diretta fosse un “fake” ideato dagli stessi organizzatori per catturare l’audience.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.