Un olandese e quattro surfisti di casa campioni nella course race a Mondello - Live Sicilia

Un olandese e quattro surfisti di casa campioni nella course race a Mondello

Classifiche consolidate in vista dell'ultima giornata
WINDSURF
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – Un olandese e quattro surfisti di casa, a Mondello, sono i nuovi campioni del mondo della classe windsurfer. Con l’ottava prova di oggi pomeriggio è calato così il sipario sulla course-race, mentre domani sarà la spettacolare regata di flotta con 350 partecipanti al via, nella long distance a chiudere il programma della manifestazione organizzata al club Albaria.

Nel riepilogo, i titoli sono andati a Marco Casagrande (club Albaria) nella categoria leggeri, all’olandese Stephan Van deb Berg, oro a Los Angeles, per la medio-leggeri, ad Alessandro Alberti (Clubino del Mare) tra i medio-pesanti, a Riccardo Giordano (Albaria) nella pesanti e alla marsalese Laura Linares (Roggero di Lauria) nella classifica femminile. Per i surfisti di casa da aggiungere la prestazione sorprendente del quattordicenne palermitano Blasco Aronica (Cv Sferracavallo), sesto assoluto tra i leggeri, ma vincitore della classifica under 15. 

L’ultima regata di oggi, l’ottava del calendario, non ha modificato le classifiche, già consolidate dalle prove di ieri. Il romano Andrea Marchesi ha tenuto il secondo posto nei leggeri, dietro Casagrande resistendo al ritorno del francese Belot e dell’australiano Gourlay. Invece, alle spalle dell’irraggiungibile Van den Berg, il francese Delapierre ha operato il sorpasso sul toscano Alessandro Torzoni. Ottimo il recupero del palermitano Antonino Cangemi risalito sino alla quarta piazza.

Ha tentato fino all’ultimo, ma invano, Marco Ferrera (Albaria) l’ardua impresa di rimontare Alessandro Alberti, in ottima forma dopo il tricolore vinto a settembre a Vieste. Senza problemi Giordano, due volte olimpico. Il vantaggio accumulato in precedenza lo ha tenuto al riparo dai ritorni dell’olandese Elfing e del francese Lacadre.

Infine il grande ritorno al successo perla marsalese Linares che ha spadroneggiato nel golfo di Mondello senza essere impensierita dalle più giovani avversarie, la sarda Roberta Piras e la junior romana Rachele Balini. Restano da assegnare ancora i titoli dello slalom maschile (nel tardo pomeriggio di oggi) e della regata lunga tra Mondello e Isola delle Femmine.

Con queste due prove si concluderà il 48° campionato del mondo della storica classe windsurfer, la più praticata in assoluto. Un evento con 350 atleti in gara di 25 nazioni che passerà alla storia per la grandezza dei numeri e anche per il fatto che alcuni circoli nautici palermitani assieme al capofila Albaria, hanno fatto rete. Dal Roggero di Lauria, al Clubino del Mare, alla Lega Navale Palermo con il supporto e la collaborazione della società Italo-Belga e infine con il sostegno del Dipartimento per lo Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri e dell’assessorato Turismo della Regione Siciliana.

Prezioso anche il contributo messo in atto dai dinamici volontari del liceo linguistico Ninni Cassarà di Palermo. Non solo sport ma anche divertimento con i party in spiaggia a fine giornata molto apprezzati da atleti e accompagnatori. 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *