A Monreale vince Di Salvo | Ko l'alleanza renziani-Crocetta - Live Sicilia

A Monreale vince Di Salvo | Ko l’alleanza renziani-Crocetta

Nella corsa per scegliere il candidato democratico in vista delle prossime Amministrative, vince il politico sostenuto dall'area che fa capo a Cracolici. "Bruciato" per appena 22 voti Lo Biondo, sostenuto dal governatore. "Ma gli apparati - ha commentato il vincitore - non hanno influito".

Primarie Pd
di
10 Commenti Condividi

PALERMO – Una vittoria a sorpresa, e giunta sul “filo di lana”. Vittorio di Salvo sarà il candidato del Partito democratico in vista delle elezioni amministrative che si terranno nella prossima primavera. Una vittoria, quella di Di Salvo, ottenuta per una manciata di voti.

Ventidue, per la precisione, rispetto al più vicino sfidante, Massimiliano Lo Biondo. Il favorito, quest’ultimo, per la corsa a sindaco di Monreale, considerato il fatto che a sostenere la sua corsa verso la poltrona di primo cittadino era l’area dei renziani nel Pd, rappresentati da Davide Faraone e Fabrizio Ferrandelli, da quella che fa capo al governatore Rosario Crocetta e da quella riferibile al segretario regionale Giuseppe Lupo. Una “cordata” che è riuscita a far giungere a Lo Biondo 767 voti. Non sufficienti, come detto, visto che Vittorio Di Salvo, sostenuto dall’area del Pd che fa capo ad Antonello Cracolici, da Toti Zuccaro (che si considera vicino all’area del segretario Lupo, area che nell’occasione si sarebbe “spaccata” tra i due candidati più votati) alla fine, ne ha totalizzati 789. Più distante, Salvatore Leto, appoggiato da Tonino russo, fermo a 508.

“Sono rimasto sorpreso – ha commentato Di Salvo – dalla grande partecipazione della gente del Pd. Credo che, al di là del mio successo, in questo caso abbia vinto Monreale, abbiano vinto in monrealesi. I miei concittadini hanno decretato il successso di un’idea, quella delle primarie. Abbiamo coinvolto la città sui contenuti, più che sulle divisioni personali. Abbiamo proposto anche le soluzioni, visto il degrado e la situazione economica, come tutte le città del sud. Gli altri candidati – ha aggiunto Di Salvo – chiaramente Massimiliano (Lo Biundo, ndr) godeva di molti appoggi, ma dovuti soprattutti al suo impegno in città nel corso degli anni. Non sono stati gli apparati a influire, ma il confronto democratico, basato su un grande rispetto reciproco”.

Al di là dei numeri, però, per qualcuno il dato di Monreale, secondo Comune più grande in provincia di Palermo dopo Bagheria, potrebbe avere già un significato politico. Sconfitta, infatti, alla prima prova “ufficiale” l’alleanza renziani-Crocetta, rafforzata da una parte dell’area che fa capo al segretario. Uno schema che potrebbe ripetersi, a breve, anche se in una competizione molto diversa, in vista del congresso palermitano.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

10 Commenti Condividi

Commenti

    Già Renzi prende le prime mazzate, se non molla Crocetta, si può scordare di vincere in Sicilia!

    ho votato contro crocetta e ho vinto

    Strano che non si sia candidato Caputo…uahuhahauhau….

    Ma che cosa scrivete??? Ma quali sarebbero i pezzi di Crocetta a Monreale? E’ stato sconfitto il candidato di Faraone..punto.

    Anch’io ho votato contro Crocetta, mi dispiace per Lo Biondo che è anche una brava persona, ma ha sbagliato a scegliersi Crocetta come sostenitore, io sono del PD e chi si allea con Crocetta io e i miei amici non lo voteremo mai, anche se questo è solo l’inizio non dimentico che ad un anno da qui ci ha preso in giro tutti. Ora che i deputati regionali non hanno applicato il decreto Monti non ha nemmeno intervenuto, vergogna si è schierato con Savona che lo ha denigrato per tutta la campagna elettorale. Vergognaaaaaaaaaaaaa Pappagone a casaaaaaaaaaaaaa

    Speriamo che i renziani capiscano che con crocetta possono solo perdere….. A cominciare dal mio voto.

    Speriamo che almeno i renziani capiscano che le alleanza si fanno con persone serie e non col megalomane incompetente sennò il popolo castiga.

    Avete pagato 2 euro per votare? io dico di no… non sarebbe andato nessuno a votare uhauahuahauahauahauh… PD: tantu Pì Ddiri.

    Faraone e ferrandelli hanno fatto un volo(charter)

    Caro Renzi questo e solo l’inizio chissà quante situazioni analoghe conterai il binomio Crocetta Renzi non funziona i siciliani hanno le palle piene di Crocetta se poi sommi i nuovi arrivi Ferrandelli/Orlando (il diavolo e l’acqua benedetta) sai dove arrivi?da noi su dice “o paurcu”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.