Accolti i ricorsi di Lo Voi e Viola: tornano in lizza per la procura di Roma

Ok ai ricorsi di Lo Voi e Viola: tornano in corsa per la procura di Roma

Il Tar annulla la nomina di Michele Prestipino
MAGISTRATURA
di
3 Commenti Condividi

ll Tar del Lazio annulla la nomina di Michele Prestipino a capo della Procura di Roma. I giudici amministrativi hanno accolto i ricorsi del procuratore di Palermo Francesco Lo Voi e del procuratore generale di Firenze, Marcello Viola. Respinto invece il ricorso del procuratore di Firenze Giuseppe Creazzo.

Si riapre, dunque, la partita per la nomina nella più importante procura italiana, decisa lo scorso 4 marzo, e i due magistrati siciliani tornano in lizza. L’ultima parola spetta al Csm., prima però ci sarà il ricorso al Consiglio di Stato da parte di Prestipino.

A presentare i ricorsi sono stati gli avvocati Girolamo Rubino e Giuseppe Impiduglia per Viola e Salvatore Pensabene Lionti per Lo Voi.

Entrambi i ricorsi ruotavano sulla carenza dei titoli di Prestipino che, in base al testo unico della dirigenza giudiziaria, non avrebbe avuto i requisiti per la nomina poiché non ha mai diretto una Direzione distrettuale antimafia e non è mai stato a capo di una Procura. A Roma era stato aggiunto e per un periodo, dopo il pensionamento di Giuseppe Pignatone, facente funzioni di procuratore.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

3 Commenti Condividi

Commenti

    Ma quanti anni ha Prestipino?

    il CSM ancora non l’hanno abolito???

    SPERIAMO SIA CAMBIATO QUALCOSA , DOPO LO SCANDALO PALAMARA, AL CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA. SIA FATTA GIUSTIZIA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *