Acqua e luce "gratis"| Arrestati marito e moglie - Live Sicilia

Acqua e luce “gratis”| Arrestati marito e moglie

I contatori sequestrati dai carabinieri

Gli accertamenti dei carabinieri effettuati coi tecnici dell'Enel.

CIMINNA
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – Acqua ed energia elettrica arrivavano “gratuitamente” nell’abitazione di due marito e moglie a Ciminna, in provincia di Palermo. A scoprirlo sono stati i carabinieri che insieme ai tecnici dell’Enel hanno effettuato gli accertamenti nell’appartamento di B.S, 39 anni ed S.E, 32 anni, finiti in arresto.

La casa della coppia era dotata di ogni comfort, dai climatizzatori ad ogni tipo di elettrodomestico, alimentati senza sborsare un centesimo. I militari hanno accertato la presenza di un allaccio abusivo che permetteva di collegare l’abitazione alla rete pubblica dell’Enel: al fine di eludere eventuali controlli delle forze dell’ordine era stato collegato ad un interruttore che consentiva, al momento opportuno, la disattivazione.

Stesso stratagemma era stato adottato per la fornitura dell’acqua potabile: anche in questo caso, infatti, un piccolo impianto rudimentale, realizzato artigianalmente, permetteva l’erogazione tramite la conduttura idrica comunale. Ma i controlli non sono finiti qui. Durante la perquisizione sono stati trovati due grammi di cocaina confezionata in dosi, nonché due bilancini di precisione e vario materiale per il confezionamento della droga. L’arresto è stato convalidato. 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *