"Allah, Isis, attentati..."| Urla e paura in via Cavour - Live Sicilia

“Allah, Isis, attentati…”| Urla e paura in via Cavour

Intervento massiccio della polizia: il ragazzo aveva anche uno zainetto sulle spalle.

PALERMO
di
7 Commenti Condividi

PALERMO – “Allah è grande, ci sarà un attentato”. Aveva uno zainetto sulle spalle ed una penna in mano, in pochi minuti ha seminato il panico tra i passanti e i negozianti.

E’ successo nel tardo pomeriggio di ieri in pieno centro a Palermo: il ragazzo, un ventenne palermitano, ha cominciato ad urlare in via Cavour, a pochi metri dalla prefettura. Poi ha fatto irruzione in un bar, continuando a parlare dell’Isis. Inevitabile la paura e l’immediato allarme lanciato alla polizia, che ha effettuato un intervento massiccio nella zona.

Numerose volanti sono arrivate in via Cavour, gli agenti hanno subito individuato il giovane e l’hanno bloccato per evitare ogni rischio. Una volta identificato, è stato accertato che già nel mese di giugno era stato sottoposto ad un Tso per problemi psichici e condotto in caserma. Poi è stato rilasciato.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

7 Commenti Condividi

Commenti

    Rilasciato?
    Condannatelo a 10 anni e si leverà il vizio!

    Complimenti per la tua redenzione, ora finalmente sei dei nostri…..

    sei un ignorante totale classico palermitano ! non si manda in carcere uno che ha problemi psichici, lo si interna e lo si CURA ! il carcere non serve a niente per un MALATO !
    piuttosto perchè non sei MAI per il carcere quando qualche migrante arrogante ferma gli autobus e minaccia gli agenti di polizia ? ah già lì dichiari sempre che è tutto un complotto e che i veri delinquenti sono solo i palermitani !

    Stavolta devo dare ragione a Palermo è bella…. ( naturalmente immagino che lo stesso intervento e commento avrebbe rilasciato se invece di un palermitano fosse stato un immigrato ).

    Il compagno Palermo è bella è la solita macchietta. nel caso in questione si tratta di un ventenne palermitano è guarda caso diventa giustizialista, se si fosse trattato del solito immigrato che delinque, via a giustificazioni e a proclami di innocenza. Ridicolo.

    …una bella fraccata di timpulate in nome di Budda no?!
    Cosi si leva il vizio, malato……

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *