Ars, varato il taglio| alle indennità dei deputati - Live Sicilia

Ars, varato il taglio| alle indennità dei deputati

Riduzioni anche sulle auto blu
di
9 Commenti Condividi

Taglio del 10% delle indennità dei parlamentari, riduzione delle auto blu, giro di vite su congedi e missioni e blocco delle assunzioni. Parte da qui la stretta dei costi varata dal Consiglio di Presidenza dell’Assemblea regionale sicilina che nella riunione di oggi ha deliberato una serie di tagli per contenere la spesa. Si comincia dai 90 deputati, la cui indennità viene ridotta del 10% netto, decisione che anticipa analoghi provvedimenti in cosrso di valutazione al Senato e alla Camera. Riduzione anche di auto blu, da 14 a 12 e non saranno più assegnate ai presidenti di commissione e ai vice segretari generali, ma soltanto al presidente, ai componenti del Consiglio di Presidenza dell’Ars e al segretario generale. Sul fronte congedi verrà raddoppiata la sanzione prevista nel caso di assenza dei deputati in riferimento a ogni seduta d’aula, da 129 euro a 258 euro; mentre sotto il profilo delle missioni saranno eliminati i rimborsi spese per i viaggi in Italia. In materia di personale via libera al blocco dell’adeguamento dei contratti al tasso di inflazione programmato per il 2010, alla riduzione del 50% dell’indennità per il lavoro svolto dal personale in notturno e nelle giornate festive per il 2010, l’abolizione degli incentivi economici di produttività per il 2010, il rimborso spese viaggio per missione circoscritto alle sole tariffe aere in classe economica e il blocco delle assunzioni per il periodo 2011-2012, eccetto per i concorsi già deliberati.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

9 Commenti Condividi

Commenti

    Un raggio di sole che buca la nebbia.

    Non ho ben capito la questione delle auto blu, sarebbero solo 14 quelle in dotazione alla regione Sicilia, ora ridotte a 12? Mi sembra strano. In ogni caso ridurre l’indennità solo del 10% ed eliminare i rimborsi solo per gli spostamenti sul suolo nazionale mi pare pochino.

    Tutto fumo e niente arrosto.

    Si tratta delle auto blu in servizio all’ Assemblea regionale Siciliana e non quelle in dotazione a tutta la Regione Siciliana che sono molte, molte di più

    L’assessore Marco Venturi contesta la convenzione firmata ieri tra due fedelisismi del governatore: il commissario dell’Ircac, Gaetano Carullo, e Maurizio Ninfa, direttore di Sprint Sicilia. Sempre più tesi i rapporti tra Confindustria e il governatore?

    Non so cosa faccia di speciale il deputato locale, se abbia qualche incarico particolare, fatto sta che in paese gira con un’audi blu ultimo modello e spesso pure con il lampeggiante.
    Intanto, i comuni non ricevono un euro dalla regione Sicilia ormai da mesi e mesi, mentre i nostri rappresentanti alla regione, vivono come nababbi.
    Qualche taglietto in più avrebbe giovato.

    Il 10%? Cioé se uno prende 10.000€ ne prenderà 9000? Le auto da 14 a 12?
    Davvero un gran risparmio.

    Chissà se qualcuno da quelle parti si è accorto che le spese istituzionali della Regione Sicilia sono state nel 2008 quasi il doppio di quelle della Regione Lombardia (156 milioni contro 93) e quelle per il personale quasi nove volte superiori (1744 milioni contro 197) quasi un terzo, tra l’altro, dell’intera nazione, come riporta la relazione della Commissione Tecnica Paritetica per l’Attuazione del Federalismo Fiscale. (Fonte Ministero dell’Economia e delle Finanze).

    Perchè fare paragoni con la Lombardia ?

    La Sicilia é cosa nostra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *