Ascolti record per Masterchef| Eliminati Giorgio e Laura - Live Sicilia

Ascolti record per Masterchef| Eliminati Giorgio e Laura

I piagnistei di Rachida, il super ospite Graham Elliot e le due eliminazioni fanno schizzare in alto gli ascolti della quinta puntata del talent cooking di Sky Uno: un milione e 30 mila gli spettatori incollati al teleschermo.

3 Commenti Condividi

La quinta puntata di Masterchef si apre con una provocazione di Carlo Cracco: a conquistare i giudici, d’ora in avanti, saranno soltanto “piatti eccellenti”. I concorrenti sono avvisati: basta con i piatti improvvisati e con la mediocrità. La più motivata è Emma, il cui obiettivo è aggiudicarsi la Mistery Box. Quarantacinque minuti per preparare un piatto a base di agnello, il cavallo di battaglia di Laura che si mette subito all’opera per realizzare “qualcosa di diverso” raccogliendo la sfida di Cracco. Joe Bastianich striglia Michele G., il pugliese che ha rischiato l’eliminazione nella scorsa puntata. Il coach più “severo” è proprio Cracco che parte all’attacco di Almo: “Sei sempre molto coordinato tu, poi però nei piatti non si vede di fatto la ricercatezza…la cura! Chi di speranza vive, di speranza muore”. Ad aggiudicarsi il primo posto è l’adrenalinica Emma con la “fregola al sapore di menta”.

La vincitrice della Mistery Box si reca in dispensa dove sono posizionate tre cloches. I giudici annunciano l’ingresso del super ospite: lo chef pluristellato Graham Elliot, amico di Bastianich e giudice dell’edizione americana del talent show culinario. I piatti presentati in Italia da Elliot rientrano in un menu speciale ideato per il presidente Obama: sashimi di ricciola con mousse di avocado e tortino di riso croccante, bisque di mais dolce con marmellata di peperoni rossi e crema al basilico e il “Corn Dog”, un hot dog molto particolare a base di astice. Per l’Invention Test la scelta di Emma cade sulla bisque, il piatto preferito di Obama e della conduttrice Usa Ophra Winfrey. La concorrente di Fossano parte avvantaggiata: il cuoco di Seattle cucinerà davanti a lei svelando segreti e trucchi della bisque. Ma al momento degli assaggi, a deludere sia lo chef americano che Bastianich è giusto Emma che, a detta dei giudici, non ha saputo sfruttare il vantaggio e le dritte ricevute in esclusiva. Elliott sceglie due vincitori: Alberto e Salvatore che, nella Prova in Esterna, guideranno le due squadre sfidanti. A deporre il grembiule è Giorgio che ha la peggio rispetto a Beatrice e Michele G.

Masterchef si sposta a Milano, alla Caserma Santa Barbara, dove si terrà una gara di polo. Compito degli aspiranti chef è preparare un cocktail rinforzato a buffet per 150 invitati. Vince la squadra blu, capeggiata da Salvatore. Al Pressure Test finiscono i rossi ma a sfidarsi per scampare all’eliminazione sono le coppie Alberto-Laura e Almo-Michele G. Il piatto di gnocchi al formaggio, tema del Pressure Test, preparato da Alberto e Laura, non convince. Tra i due, a lasciare la cucina più sognata d’Italia, per colpa di una deludente parmigiana di melanzane, è la concorrente di Isernia. La puntata sarà ricordata per l’ennesima scenata con conseguente piagnisteo di Rachida che, dopo aver tirato in aria il grembiule, viene richiamata all’ordine e in cucina da Cracco. La concorrente marocchina, residente a Bergamo, si conferma bersaglio preferito del web.

La quinta puntata di “Masterchef” ha registrato l’ennesimo ascolto record. Un milione e 30 mila gli spettatori medi hanno seguito i due episodi in onda ieri su Sky Uno HD con picchi di share del 4%, ovvero la seconda miglior serata di sempre per il talent culinario dopo la finale dalla passata edizione e una tra le migliori performance in assoluto nella storia di Sky Uno.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

3 Commenti Condividi

Commenti

    Trovo i maestri Chef – disgustosi, arroganti e palesemente maleducati –

    Forse è proprio il loro attegiamento uno dei motivi che rendono più avvincente la competizione, e poi chiaramente il dietro le quinte sarà ben diverso da quello che si vede. La loro arroganza e severità fa parte del gioco e i concorrenti lo sanno dall’inizio.

    Ma perchè tutta questa pubblicità a Sky? Vi paga?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.