Assenteismo al Comune, 5 condanne - Live Sicilia

Assenteismo al Comune, 5 condanne

Nel 2009 il blitz della guardia di finanza negli uffici comunali, durante un turno elettorale.

 

Terme vigliatore
di
0 Commenti Condividi

MESSINA – Condanna di tre mesi ciascuno per cinque dei sei dipendenti del Comune di Terme Vigliatore coinvolti in un caso di assenteismo. La sentenza di primo grado è stata emessa dal giudice monocratico Fabio Gugliotta. Il procedimento è figlio di un’operazione della guardia di finanza messa in atto nell’aprile 2009 in occasione di un turno elettorale. Gli uomini delle fiamme gialle trovano parecchi assenteisti.

Condannati a tre mesi ciascuno e al risarcimento del danno, pari a 250 euro a testa, nei confronti del Comune di Terme Vigliatore, Tindaro Porcino, 62 anni, residente a Barcellona Pozzo di Gotto; Anna Maria De Mento, 54 anni, residente a Terme Vigliatore; Vincenzo Torre, 60 anni, residente a Terme Vigliatore, Domenica Rao, 59 anni, residente a Tonnarella e Antonina Murabito, 56 anni di Terme Vigliatore. Assolto perché il fatto non sussiste Carmelo Rizzo, 60 anni, che è stato difeso dell’avvocato Vincenzo Mandanici. Il pm Agatino Allegra aveva chiesto la condanna di tutti i sei dipendenti comunali. Gli altri imputati sono stati difesi dagli avvocati Franco Puliafito, Giuseppe Lo Presti, Giovanni Munafò, Carmelo Mobilia e Chiara Fugazzotto.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.