Audizione Antimafia, Leone: |"Su di me non c'è alcuna indagine" - Live Sicilia

Audizione Antimafia, Leone: |”Su di me non c’è alcuna indagine”

La sua posizione pare sia l'unica a destare le preoccupazioni del prefetto Federico.

la replica
di
4 Commenti Condividi

CATANIA – La sua posizione pare sia l’unica a destare le preoccupazioni del prefetto Federico. Che potrebbe avviare la commissione di accesso per quanto riguarda la sesta municipalità. Lorenzo Leone, presidente della sesta circoscrizione, replica a quanto diffuso ieri dalle agenzie e affermato dalla Federico. “Dispiace essere citato ancora una volta in questa pseudo inchiesta politica – afferma. Su di me non c’è alcuna indagine da parte della Magistratura né esiste alcuna situazione di incandidabilità. Mi piacerebbe che gli Onorevoli Parlamentari componenti della Commissione politica antimafia trovassero pure il tempo di fare visita a Librino per aiutare a risolvere i problemi quotidiani degli abitanti di questo quartiere, come faccio io umilmente da molti anni rimettendoci soldi, tempo e reputazione ma con grande dignità e spirito di servizio per la collettività”.

Il presidente Leone ricorda anche di aver presentato la documentazione richiesta dalla legge e di aver chiesto parere sulla propria parentela con un condannato in secondo grado per mafia, agli organi competenti al momento della presentazione della propria candidatura. “Mi hanno detto che non sussisteva alcun problema di incandidabilità – afferma. Non è reato essere fratelli di qualcuno” – conclude.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

4 Commenti Condividi

Commenti

    Presidente le persone ti conosco e sanno quanto lavori praticamente gratis pure la domenica; questi Onorevoli sono pagati per fare queste indagini?

    Sull’onestà di Leone non si discute …….. non solo lavora gratis la domenica questo è appurato per risollevare lo spirito e le sorti di questo sfortunato quartiere organizzando gite e divertimento per tutti…. Qui si tratta caro Dusmet di appurare se i voti raccolti per la presidenza provengono dalla “mala parentela……. ” non certo dagli onesti elettori che ti assicuro sono tanti……. questo vale per tutti gli altri indagati ………..

    Non discuto sulla onorabilità di questo signore, ma con tutto ciò che accade a livello nazionale la gente non si fida più della politica.
    Ho rivisto gli interventi del sindaco Maesano durante la sua candidatura ad Acicatena. Ho visto attentamente ascoltando bene ciò che diceva questo signore e tutti gli amici che lo hanno appoggiato.
    E’ normale che non ci si fidi più di nessuno.
    Il vero dramma è la corruzione.

    non sarà di disturbo a qualche parte politica che essendo un buon politico e raccogliendo la stima ed i voti dei suoi elettori a qualcuno non va bene accusandolo di avere un fratello che sta scontando le sue colpe, che centra lui nella vita e nelle storie di suo fratello ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *