Autosalone su carreggiata del tram| Dodici mezzi sequestrati - Live Sicilia

Autosalone su carreggiata del tram| Dodici mezzi sequestrati

Sotto sequestro sette macchine, tre motociclette, un ciclomotore ed una microcar. La carreggiata del tram era stata utilizzata come area espositiva da un rivenditore auto.

Palermo, corso dei Mille
di
23 Commenti Condividi

PALERMO – Auto in esposizione sulla carreggiata del tram a Palermo. Con conseguente protesta dei residenti e dei commercianti della zona che con decine di segnalazioni hanno evidenziato la presenza di auto, ciclomotori e minicar nell’area in cui da poche settimane sono terminati i lavori.

La polizia municipale è intervenuta oggi pomeriggio per accertare la presenza dei mezzi: dodici quelli che il titolare dell’autosalone “Martino Moto” aveva posteggiato lungo la carreggiata con la scritta “Vendesi”.

E’ così scattato il sequestro per sette macchine, tre motociclette, un ciclomotore ed una minicar, tutti sprovvisti di copertura assicurativa. D’altronde, i mezzi si trovavano lì soltanto per esposizione, pronti alla vendita sulla sede stradale. Per questo motivo è anche scattata la sanzione di 193 euro per occupazione del suolo pubblico.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

23 Commenti Condividi

Commenti

    Sempre e solo i Vigili devono intervenire? Questa cosa non potrebbe interessare pure alla Guardia di Finanza? Comunque bravi Vigili, ben fatto.

    Plauso ai V. u. e finalmente ai cittadini comuni . E un dovere civile , denunciare abusi che ogni attimo subisce la città, serva da esempio a coloro che ancora tentennano con il solito SICILIANISMO GATTOPARDESCO, TANTU A MIA NU MI INTERESSA . Intanto l’arroganza arriva spesso sotto i piedi degli inconsapevoli. Svegliatevi PALERMO NON A DI + DI ALTRE CITTA MA NON MERITA – DALLE ALTRE.

    vigili per tutte le salse..e senza riconoscimenti e per di più bistrattati e mal pagati.

    ma quanto sono bravi i nostri vigili………sotto casa mia via tiro asegno ci sono 5 macchine ferma da piu’ di tre anni sprovviste di assicurazioni. a chi aspettati.TRE anni che faccio delle segnalazioni . grazie di un vostro intervento…….

    Certamente a Palermo regna la cattiva educazione di fare ciò che si vuole, in barba alle norme del CdS, che ormai viene calpestato se non addirittura ignorato. Io sarei dell’avviso di far ripetere ogni 10 anni gli esami non solo teorici ma anche di guida. Tant’è che gli incidenti stradali a Palermo sono aumentati notevolmente. Colgo l’occasione per segnalare ai VV.UU. o a chi di competenza, come la Via Filippo Paruta, (quartiere Mezzomonreale- IV Circoscrizione) si parcheggi in modo sconsiderato nel centro della corsia, non solo ad una fila ma addirittura a due file. Ma non solo, si entra anche dove vi è il segnale di divieto di accesso e spesso ciò causa incidenti anche gravi. A qualche rimostranza dei cittadini virtuosi si risponde alla maniera palermitana. (lascio a voi immaginare). Tutto questo succede dal lunedì alla domenica. Dalle ore 9 del mattino sino a tarda sera, direi orario continuato.
    E’ vero che ogni tanto vengo i VV.UU. ma dopo 5 minuti che sono andati via, tutto ritorna come prima o peggio.
    Anche i VV. UU. hanno difficoltà a far rispettare le norme, spesso i cartelli non sono messi in maniera chiara e inequivocabile.

    E ancora, secondo me, non abbiamo visto niente…….

    La moda degli autosaloni all’aperto oramai e’ consuetudine.

    In Via Armando Diaz, di fronte alla pompa alla centrale telecom, ce ne sta uno che occupa PERENNEMENTE oltre 10 posti auto per la vendita delle auto.

    Spero che i vigili possano prontamente accertare anche li l’occupazione del suolo pubblico.

    Sicuramente la tempestività dei vigili e dovuta al fatto che interessava la linea ferrata di conseguenza la segnalazione è arrivata dall’alto ! E non avevano alternativa, ma se diversamente come si evince dagli altri commenti la segnalazione viene fatta da un comune cittadino cui l’unico dovere e quello di pagare le tasse e basta perché non ha diritti, stai in attesa, anzi lo mettono in nota (testuale risposta) quindi anche loro sono al servizio di quei pochi privilegiati!

    non capisco il commento: polizia municipale che multa chi non paga il suolo pubblico e sequestra la merce in vendita…mi pare che abbiano fatto semplicemente il proprio lavoro….

    le cose non sono andate per come si legge o si raccontano, devo dire la mia:
    premesso che il concessionario ha sbagliato, ma ha posizionato le auto nella linea del tram momentaneamente considerato che davanti la sua attività lungo la strada (come si vede nella foto) un mezzo con braccio meccanico stava rompevano l’asfalto per lavori, è le auto (sbagliando) sono rimaste li momentaneamente per circa 45 minuti e rimesse al suo posto.
    ecco come sono andate le cose.

    sicuramente ha infranto la legge, e questo è fuori di dubbio. però prima per correttezza dovremmo indossare i panni di chi invece si ritrova in un periodo di crisi nera a dover affrontare anche la chiusura della strada causa lavori per la linea Tram.
    parlare quando si ha uno stipendio sicuro è facile, fare l’imprenditore a Palermo lo è meno!

    invece di segnalare attraverso i commenti di livesicilia perchè non fate le vostre segnalazioni attraverso l’email della polizia municipale che sicuramente troverete sul sito del comune di Palermo.

    butteranno l’immondizia sui binari……solo così la toglieranno subito gli spazzini.

    Bene!!!!!!!!!! Chiama Polizia di Stato-Guardia di Finanza-Carabinieri-Polizia Penitenziaria-Forestale , loro hanno l’obbligo per legge ed in via principale di applicare il Codice della Strada.
    Scrivere “quindi anche loro sono al servizio dei pochi privilegiati” si può incorrere in reato e se hai le prove hai l’obbligo di denunciare…parlare e scrivere tanto per farlo può essere rischioso.

    Ma se si vede chiaramente che la pala non sta “lavorando” e che davanti l’autosalone i lavori sono stati completati!!!!!!!!!!!!

    Per favore lascia stare la crisi!!!! Un autosalone non si apre senza avere dove ricoverare i veicoli che non si lasciano per strada come i veicoli a due ruote COSTANTEMENTE esposti ( sono stati controllati? ) come si evince chiaramente dalla fotografia!!!!!!!!!!!

    Sig sperone ,il concessionario ha sbagliato (diciamo ,un caso raro ) domani per lui non cambierà niente perché si sente che la zona è sua ,lui è autorizzato ha fare quello che vuole ,purtroppo è il cattivo buon senso di civiltà !!!

    @gaetano
    io non capisco il suo commento. E’ ovvio che fanno solo il loro dovere. Ma visto che ormai i Vigili sono impegnati su tutti i fronti della sicurezza urbana e che a causa della devolution gran parte dei compiti prima svolti dalle Polizia Statali sono ricaduti su di loro, sarebbe quanto mai opportuno potenziare in maniera adeguata il Corpo e magari riconoscere un minimo di tutele (quantomeno quando si fanno male in servizio: aggressioni, infortuni, incidenti, etc.). Sul trattamento economico e la pensione, a causa della carenza cronica di fondi comunali, sono sempre stati considerati di serie b che equivale a dire con un contratto da amministrativi. Quindi intanto direi di ringraziarli per quanto fanno e nelle condizioni in cui sono costretti a farlo.

    Già, pensandoci bene perché non segue il suggerimento del sig. Argo? Perché non chiama? La prego di farci sapere cosa le rispondono.

    Pero’……. una bella esposizione

    Le solite giustificazioni alla palermitana. Siamo sempre vittime di qualcosa o di qualcuno.

    si vede chiaramente che la pala è ferma ……… certo è una foto non è un video

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *