Banca Nuova, proposta ai clienti: | rimborso di una parte dei risparmi - Live Sicilia

Banca Nuova, proposta ai clienti: | rimborso di una parte dei risparmi

L'offerta di transazione della Popolare di Vicenza che riguarderà molti azionisti siciliani: il 15 per cento dei soldi “perduti”.

L'istituto siciliano
di
13 Commenti Condividi

PALERMO – La proposta ufficiale sarà resa nota lunedì pomeriggio, a margine della riunione del Consiglio di amministrazione. Ma già da alcuni giorni, se non da settimane, trapelano i contorni di questa transazione. La Banca popolare di Vicenza proporrà la restituzione di circa il 15 per cento delle somme che risparmiatori e azionisti hanno visto “sparire” dopo l’acquisto di azioni rivelatesi poi poco più che carta straccia. Tra questi clienti, molti correntisti e azionisti di Banca Nuova, l’istituto siciliano che è interamente controllato dalla banca che fu regno dell’imprenditore vitivinicolo Zonin e adesso finita sulle spalle del Fondo Atlante.

La presentazione dell’offerta di transizione, come detto, è prevista per lunedì 9 alle 15.30 e si terrà a Padova presso l’Hotel Four Points by Sheraton. Saranno presenti i Presidenti Gianni Mion e Massimo Lanza, il consigliere delegato di Banca Popolare di Vicenza Fabrizio Viola, l’amministratore delegato e Direttore Generale di Veneto Banca Cristiano Carrus, il vice direttore generale vicario di Banca Popolare di Vicenza Iacopo De Francisco. Ci saranno, quindi, anche i vertici di Veneto Banca, istituto che sta andando ormai verso la fusione con la popolare vicentina.

Ma la storia apparentemente tutta veneta delle due banche, come detto, avrà effetti anche su tanti risparmiatori e azionisti siciliani. Quelli, cioè, che negli ultimi anni hanno acquistato azioni della popolare vicentina per poi trovarsi in mano un pugno di mosche. Lo abbiamo raccontato a più riprese, su Livesicilia, riportando le storie di piccoli risparmiatori, anziani, studenti, imprenditori che hanno visto sfumare risparmi e capitali. E che in qualche caso hanno ricevuto la richiesta di acquisto di azioni come unica condizione per accedere a finanziamenti e mutui della banca siciliana.

Adesso a molti di questi verrà chiesto di accettare o meno la proposta: subito (si fa per dire, ovviamente, servirà in quel caso qualche mese) ecco il 15 per cento del risparmio “svanito”. Ma sarà questa, trapela dai vertici degli istituti coinvolti in questa operazione di transazione, solo una delle misure di un pacchetto più articolato che presenterà diverse ipotesi “ritagliate” sulle differenti storie dei clienti. Per questi “rimborsi” il Fondo Atlante ha messo sul piatto 600 milioni di euro.

Ma solo lunedì, come detto, si conosceranno i dettagli della proposta. Tra i nodi da sciogliere, quello “temporale”. Bisognerà vedere insomma se l’offerta sarà riservata a tutti oppure se riguarderà solo le azioni acquistate negli ultimi cinque o dieci anni. Le azioni comunque rimarrebbero in capo agli azionisti, che in cambio del rimborso però dovranno rinunciare a procedimenti legali contro gli istituti bancari.

A quel punto bisognerà vedere quale “successo” riscuoterà la proposta tra gli azionisti siciliani. Molti di questi si sono rivolti, per l’assistenza legale, alle associazioni di consumatori. Secondo Angela Blando, dell’Adusbef Sicilia, “al momento è difficile dire quale sarà la risposta. Ma è verosimile pensare che gli azionisti che hanno comprato un numero più modesto di azioni, possano accontentarsi di recuperare una parte dei soldi. Per i casi di acquisti più onerosi, bisognerà verificare caso per caso”. Più netta, pochi giorni fa era stata la Federconsumatori, di fronte a ipotesi di transazione che già circolavano: “La proposta di rimborsare appena il 15 per cento delle somme – ha detto a Livesicilia l’avvocato dell’associazione, Gaia Matteini – per noi è irricevibile”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

13 Commenti Condividi

Commenti

    Vergognatevi!!!! Faccio una controproposta, vediamo cosa mi risponde banca nuova se restituisco solo il 15% del mio mutuo casa!!!! Mi sembra una proposta seria!!!

    Chi acquista azioni di società è consapevole del rischio che corre e dell’eventuale perdita integrale del proprio capitale.
    Quindi chi pensava di fare soldi facili con tassi allettanti adesso accetti di avere perso tutto o quasi.

    Leggetevi l’analisi sull’Italia, recentissima, dei giorni scorsi, di Charles Gave. E poi capirete come stanno le banchette italiane e cosa ci si aspetta.

    Chi ha venduto le azioni con sorrisini languidi e chi ha fatto previsioni allettanti, deve pagare di tasca propria i clienti.

    non credo che lei abbia compreso in fondo ciò che è successo a molti. Se non compravi le azioni non davano il prestito che magari serviva per fare studiare i figli o per ristrutturare casa. Non era “giocare in borsa”, era una necessità trasformatasi in ricatto e infine in disastro o addirittura tragedia per alcuni. Il tutto senza che le autorità di vigilanza intervenissero

    Cosa ci si aspetta ? Facci una sintesi, grazie.

    quoto olaf
    E’ andata MOLTO ma MOLTO spesso come dice lui. Vuoi il prestito? Queste sono le condizioni, prendere o lasciare! Altro che giocare in borsa! Ma di che parliamo?

    Credo che quasi tutte le banche ( per non dire tutte ) abbiano fatto “cartello” su di un modus operandi. Se si potesse, bisognerebbe stare alla larga dalle banche, ma ormai i ns politici, che probabilmente hanno i loro interessi personali all’interno degli istituti di credito, attraverso diversi disposti combinati, hanno fatto in modo che è quasi impossibile sfuggire all’utilizzo delle banche e/o delle finanziarie, il tutto aggravato da una crisi economica e sociale prodotta ad hoc. Tutto torna!

    Scusate l’ignoranza ma non riesco a comprendere.
    Se chiedo un mutuo o un prestito “magari per fare studiare i figli o per ristrutturare casa” vuol dire che non ho disponibilità economica neanche per acquistare le azioni. Quindi perchè se ho la liquidità dovrei acquistare delle azioni e poi magari chiedere un prestito ?

    E’ sempre il solito ritornello quello di dire che gli investitori lo sapevano, erano consapevoli dei rischi e ca@@ate del genere! Nel 99% dei casi, gli investitori sono il prototipo del piccolo/medio risparmiatore, che di economia e finanza non sa nulla tranne fare la spesa al supermercato col 2×3, che si rivolge al proprio istituto di credito, con il quale intrattiene magari rapporti ventennali e ponendo tutta la sua fiducia sull’impiegato “amico” ( ma di chi suo o della banca? ), il quale, in modo consapevolmente ingannevole, lo veicola e lo ” consiglia ” verso quei prodotti che il suo datore di lavoro ( banca ) gli dice di piazzare ( e magari ci scappa pure qualcosina per lui a livello di bonus/produttività/promozione ! ). Quindi quando qualcuno si permette di dire che l’investitore è un furbetto della finanza, mente sapendo di mentire! E lo abbiamo visto con le 4 banche che un governo amico degli amici ha salvato a scapito di comuni cittadini! Bisognerebbe informarsi bene sul perché Monte Paschi è fallita e sarà salvata con una prima trance di 20 miliardi di euro pubblici ( cioè nostri )! A chi ha concesso prestiti dal rientro impossibile? Forse alla signora Marcegaglia, forse al signor De Benedetti, forse agli industrialotti toscani e veneti? Chi pagherà? Noi cittadini di sicuro!

    @ luca non credo proprio cher i beneficiari siano quelli da lei elencati ma piuttosto a gente che bancariamente non valeva un soldo bucato raccomandato….o…dal politico rosso di turno o di confine.

    @piragna
    C’è anche questo sicuramente! Con gli ultimi 4 governi sinistroidi le banche hanno ricevuto consenso e coperture e quindi è chiaro ciò che sostieni, ma mettici pure che i grossi gruppi finanziari sono sempre saliti sul carro del vincitore e sono avvezzi alle porcherie!

    per poter avere il mutuo mi hanno già dato le azioni ancora prima di ricevere il finanziamento!!
    ho pagato anche gli interessi sul periodo delle azioni fino al ricevimento del mutuo!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.