Betaland, si ricomincia. Di Carlo: | "Soddisfatti dall'approccio" - Live Sicilia

Betaland, si ricomincia. Di Carlo: | “Soddisfatti dall’approccio”

L'head coach dell'Orlandina analizza aspettative e lavoro da fare in questa stagione.

basket - serie a
di
0 Commenti Condividi

CAPO D’ORLANDO (MESSINA) – Partiti, finalmente. La Betaland Capo d’Orlando ha iniziato ieri la sua nuova stagione, la settima nel massimo campionato nella storia del club paladino, e lo ha fatto nel suo ormai consueto quartier generale, ovvero Borgo Abacena a Tripi. E Gennaro Di Carlo può già iniziare a vedere dei piccoli frutti nelle prime 24 ore di ritiro di questa estate, che per la prima volta nella storia del sodalizio del patron Sindoni – ma anche della carriera del coach campano – porterà al debutto in una competizione europea, nello specifico il turno preliminare di Basketball Champions League. Un’estate che ha visto tante novità in seno all’Orlandina Basket, con tre sole conferme rispetto al roster che ha disputato la scorsa fantastica stagione, l’ultima delle quali è arrivata ad inizio settimana e riguarda il rinnovo del contratto del centrone croato Mario Delas, che sarà anche il capitano della Betaland oltre che il pivot titolare. Gli altri due giocatori confermati, per chi non lo sapesse, sono Mario Ihring e un Vojislav Stojanovic che recupererà contatto col parquet solo a novembre.

E proprio Gennaro Di Carlo ha fatto capire che c’era tanta voglia di iniziare una nuova stagione alla guida della Betaland Capo d’Orlando. La seconda completa per lui come head coach della società paladina, dopo che due estati fa faceva parte dello staff di Giulio Griccioli all’inizio di un ritiro che poi avrebbe portato a una stagione in cui lo stesso coach campano avrebbe debuttato proprio da capo allenatore: “Non vedevamo l’ora che arrivasse questo giorno – ha dichiarato Di Carlo nell’intervista pubblicata da Orlandina Basket – . Eravamo innanzitutto curiosi di vedere i ragazzi in campo e siamo molto soddisfatti del primo approccio. Abbiamo una squadra molto giovane, di grande talento e prospettiva: ora inizia una sfida importante, quella di rendere questo gruppo immediatamente competitivo pensando al primo grande appuntamento che è il preliminare di Basketball Champions League. Cominciamo a vedere sul campo quello che si è pensato in estate. Abbiamo da aggiungere ancora elementi ma cercheremo da subito di costruire l’identità della squadra”.

Al fianco di Gennaro Di Carlo ci sarà uno staff che, così come il roster dei giocatori, ha subito dei lievi cambiamenti. In primis l’addio di Flavio Fioretti come assistant coach e l’arrivo di un decano del gioco negli States come Kim Hughes. In ogni caso, a prescindere dalle novità che riguardano il gruppo dei suoi collaboratori, il coach della Betaland Capo d’Orlando sa esattamente cosa chiedere ai suoi giocatori in vista di una stagione che, in caso di buona riuscita del preliminare di Champions League, sarà particolarmente lunga e fitta di impegni: “Vogliamo trasmettere ai ragazzi un’idea di gioco molto chiara su entrambe le metà campo nel più breve tempo possibile. In questa stagione il tempo sarà una variabile fondamentale per noi, con l’impegno della coppa bisognerà stringere i denti, per questo la preseason è fondamentale per mettere a punto i presupposti per affrontare il 2017-18 nel modo migliore. Vedo i ragazzi estremamente motivati, rispondono alle caratteristiche che avevamo cercato in estate”.

Ovviamente, questa è una stagione molto importante anche per lo stesso Di Carlo. La dirigenza della Betaland Capo d’Orlando gli ha dimostrato in più occasioni una certa dose di fiducia, con tanto di prolungamento del contratto fino al 2019 durante un breve stage effettuato a Malta all’inizio dell’anno in corso. Un legame, sia quello di Di Carlo con il club paladino che quello del coach con la stessa comunità paladina, che si è rafforzato mese dopo mese fino a diventare viscerale, e che induce l’allenatore biancoblu a dare un apporto ancora maggiore alla causa del club: “Per me inizia la quarta stagione a Capo d’Orlando, e posso affermare con grande felicità che abbiamo una grande organizzazione: abbiamo tutto perché questa squadra possa esprimersi al più alto livello”.

Articoli Correlati


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *