Blitz nel cantiere e denunce | "Ma è già tutto risolto" - Live Sicilia

Blitz nel cantiere e denunce | “Ma è già tutto risolto”

Operazione "mattone sicuro" sulla sicurezza sul lavoro a Catania. I militari hanno fatto un controllo nel cantiere per la costruzione del parcheggio di piazza Europa (nella foto) e denunciato sette dipendenti e l'amministratore dell'impresa esecutrice dei lavori.

Catania, il parcheggio di piazza Europa
di
2 Commenti Condividi

Sette dipendenti e l’amministratore dell’impresa esecutrice dei lavori di costruzione del centro commerciale-parcheggio di piazza Europa per conto del gruppo Virlinzi-Ciancio-Di Martino, sono stati denunciati dai carabinieri di piazza Dante per “inosservanza delle normative sulla sicurezza dei lavoratori”.

L’operazione, denominata “Mattone Sicuro”, è stata condotta dai carabinieri della stazione di Piazza Dante, dall’ispettorato del lavoro e dai carabinieri del Nas. I militari, appena arrivati nel cantiere, hanno rilevato “gravi violazioni – si legge nella nota dei carabinieri – connesse alla tutela della salute dei lavoratori, tra le quali la mancanza di idonee misure per la prevenzione degli incendi, la mancanza di viabilità di cantiere e di idonei locali igienico sanitari, la mancata attuazione delle misure di prevenzione e sicurezza su ponteggi metallici al fine di evitare cadute dall’alto, la mancata segnalazione delle situazioni di rischio per la sicurezza del cantiere, l’omessa predisposizione di parapetti e tavole fermapiedi sui lati aperti del cantiere”.

Su questi presupposti, i carabinieri hanno notificato un verbale di 35mila euro. Gli imprenditori Ennio Virlinzi, Mario Ciancio e Angelo Di Martino, committenti del parcheggio-centro commerciale di piazza Europa, non sono coinvolti.

La replica
Lorena Virlinzi, amministratore delegato della Parcheggio Europa Spa, committente dei lavori, estranea alle contestazioni dei carabinieri, contattata da Livesicilia sottolinea di essere “dispiaciuta e sorpresa per quanto accaduto”. Virlinzi aggiunge: “abbiamo sempre sollecitato il rispetto delle norme sulla sicurezza nei luoghi di lavoro”.

Tutto risolto”, commenta Walter Finocchiaro, dirigente di Confindustria Sicilia e amministratore della Repin Srl, società che sta realizzando per il gruppo Ciancio-Virlinzi il parcheggio Europa con annesso centro commerciale. “Già nei giorni scorsi -racconta Finocchiaro a Livesicilia- avevamo superato brillantemente un controllo all’interno di un nostro cantiere di Librino. A Piazza Europa -aggiunge l’imprenditore- inizialmente non si trovava un estintore e mancava un fermapiede su uno dei tanti ponteggi; i carabinieri hanno contestato anche che la presenza delle telecamere di sorveglianza all’interno del cantiere, installate dopo alcuni furti subiti tempo addietro”. L’amministratore della Repin comunica a Livesicilia che l’estintore mancante “è stato ritrovato subito e la recinzione è stata ripristinata”. “La cultura della sicurezza nel lavoro -conclude Walter Finocchiaro- per noi è al primo posto, in brevissimo tempo sono stati posti in essere tutti gli accorgimenti necessari e il cantiere non ha subito interruzioni”.

 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI
2 Commenti Condividi

Commenti

    35.000 euro di multa e 7 denunciati per un estintore che non si trovava e poi ritrovato e un fermapiede? Per fare una multa così pesante e denunciare 7 persone le cose non dovevano stare proprio così.

    questo caniere sempra un miraggio ada anni che lo vedo sempre chiuso e sempre allo stesso punto mi sa che li ce un giro di magna magna … altro che 35000,00 di multe farebero primaa risanare la zona ..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.