Caos Pd, lo strappo di Cracolici | “Non voterò per il congresso” - Live Sicilia

Caos Pd, lo strappo di Cracolici | “Non voterò per il congresso”

“Mi vergogno di questo partito. Mancano regole minime. E c’è troppa cattiveria”.

IL DEPUTATO REGIONALE
di
28 Commenti Condividi

PALERMO – “Andrò al mio circolo, ritirerò la mia tessera, ma non voterò al congresso del Pd. Questo è un partito in cui non esiste più alcuna regola”. È sempre caos tra i Dem. E il problema in fondo è sempre quello: la gestione del partito in Sicilia. Così, uno dei big, Antonello Cracolici sceglie la via della “protesta”: “Che non è rivolta – precisa – al circolo e ai suoi militanti. Ma è una reazione a uno stato di cose ormai inaccettabile. Mancano le sufficienti regole basilari affinché tutti vengano garantiti”. E il riferimento di Cracolici è rivolto alle modalità delle votazioni nei circoli, prima “saltato” in occasione delle primarie mai svolte per la scelta del segretario regionale, adesso organizzate, spiega il deputato regionale “nel caos, in fretta, con convocazioni in luoghi sconosciuti che arrivano sul cellulare e non a tutti. Non è possibile andare avanti così”.

Ed ecco quindi il gesto “simbolico”: “Mai prima d’ora avevo deciso di non votare al congresso. Per me è una decisione importante, anche se sono certo che qualcuno minimizzerà, farà spallucce. Ma del resto, ormai, nel Pd siamo alle barbarie”. Per Cracolici, infatti “ormai nel partito c’è troppa cattiveria. È un partito fatto da persone che non si stimano. Sono sincero: oggi mi vergogno di questo Pd”.

La ‘defezione’ non dovrebbe incidere però sull’esito del congresso nazionale: “E’ chiaro che il voto di Palermo non cambierà molto i risultati complessivi. Così come è chiaro che io sto con Zingaretti e l’ho detto apertamente e più volte. Ma il mio gesto punta a far emergere una situazione intollerabile: il partito a Palermo è nel pieno della follia procedurale, passata anche attraverso l’esautorazione della commissione per il congresso. A rischio è la credibilità del voto e del partito stesso. Ma i numeri – prosegue Cracolici – sono abbastanza definiti e danno uno Zingaretti in netto vantaggio sugli altri aspiranti segretari”.

Una situazione confusa ampiamente prevista, spiega Cracolici: “Da tempo dico che non ci sono le condizioni minime per il congresso. E invece si è deciso di forzare, con un colpo di mano per scegliere il segretario senza nemmeno fare svolgere i congressi provinciali. Si è deciso che la platea del Pd fosse semplicemente un ‘votificio’”. Il risultato? “Il caos – aggiunge Cracolici – da cui viene fuori un partito che ha perso tutti i crismi minimi che ne avevano giustificato l’esistenza. Ora vanno tutti di corsa, per celebrare congressi senza regole. Ma io mi tiro fuori. Per la prima volta non voterò. Spero che il partito in Sicilia si renda conto di quale strada ha imboccato”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

28 Commenti Condividi

Commenti

    BENE ANTONELLO !!!!! CONDIVIDO E APPOGGIO LA SCELTA SIAMO CON TE

    Ancora Cracolici dopo 40 anni? Bastaaaaa

    Ora se ne accorge, sta cosa utile…. ritiratevi!!!! …. siete vecchi e siete 4

    Se si vergogna del PD perché non si cancella? Non ritiri la tessera e si cerchi un nuovo partito che rispecchi i suoi ideali.

    Non si rendono conto, no vi siete resi conto con crocetta … ora prendetevi i risultati delle conseguenze nefaste che avete combinato!!!

    noi ci vergognamo di cracolici e di tutto il pd

    INCENTIVIAMONE L’USCITA!!!!!!!DI POLITICANTI COMPLICI DEGLI SFASCI CROCETTIANI E DELLA DISTRUZIONE DEL PD NON NE VOGLIAMO.EGREGIO CRACOLICI VAI LA’ DOVE TI PORTA IL CUORE E CORTESEMENTE NON TI VOLTARE ,MA VAI ,VAI E VAI DRITTO SEMPRE PIU’ LONTANO E DOPO TANTO CAMMINARE PROSEGUI ANCORA FINCHE’ NON VEDREMO PIU’ NEANCHE IL TUO PUNTINO NELL’ORIZZONTE POLITICO.

    Per tutto il resto c’è l’ippica

    Giusto così! Bravo Cracolici! Ora si accorge degli scatafasci del PD. Lei ha la memoria corta e la vista distratta Dott. Cracolici. Doveva accorgersene quando piegavate la Sicilia, lei ed il più inconcludente dei presidenti di regione. Con l’aggravante di essere i depositari delle instanze di sinistra, del popolo, dei lavoratori, degli operai. Ora lascia il partito! Non le crediamo! Sappiamo che ora cercherà una nuova collocazione. Già è crisi di astinenza da potere. Non lo rimpiangerà nessuno, se solo decidesse di togliere il disturbo dalla scena politica.

    Allora vatinni e va travagghia altrove

    Siete stati la rovina Siciliani e Italiana

    hai dimenticato il maggior responsabile dello scatafascio del pd e cioe l’immenso faraone…….

    Fiero ed orgoglioso di essere un Renziano del Partito Democratico e chi non è d’accordo è pregato di andarsene, la porta è aperta.

    Cracolici …. grandissimo legislatore – come dimenticarlo nella ridicola riforma delle Province insieme ad illuminati come GUCCIARDI – la ex sindacalista molto imborghesita Mariella MAGGIO ………. Perchè non va ad illuminare altri paesi, altre realtà sociali , assettate e bisognose della sua BOVINA sapienza?

    Se va via la prego di portarsi i suoi colleghi che furono assessori di crocetta-lumia. Barbagallo gucciardi. Ecc..

    e’da quarant’anni che viene pagato,ma per fare cosa?

    e chi se ne frega

    HA CONTRIBUITO A DISTRUGGERE PURE LUI CIO’ CHE IN SICILIA, SOPRATUTTO , DOVEVA ESSERE LA CASA DI PERSONE PERBENE CHE CREDEVANO NEI VALORI DI LA TORRE E MATTARELLA, SE NE VADA ANCH’EGLI CON FERRANDELLI E SI PORTI VIA TUTTA LA COSIDDETTA CLASSE DIGERENTE CHE HA DISTRUTTO PARTITO, POLITICA E REGIONE CON AMMMINISTRAZIONE DIRETTA O CONSOCIAZIONISTA.

    Solite cose. Vuole qualcosa evidentemente altro che partito. Tutti ricordano quando la musica era finita e gli amici dovevano andare via e l indomani divenne assessore all agricoltura di quel presidente della Regione di cui a più riprese aveva sottolineato l inadeguatezza.

    Quanto meno la quota stipendio parlamentare Ars che dovrebbe andare al partito che la dia in beneficenza sarebbe la cosa migliore

    Sarebbe opportuno che il signor cracolici e tutto il PD si mettessero da parte. Vorrei sapere il signor cracolici cosa abbia prodotto in questi 40anni di politica cosa ha prodotto!

    meglio il vecchio che il nuovo senza un ideale ma vi rendete conto che fate rigirare i nella tomba compagni e amici che sono morti perchè credevono in un ideale in un partito e non ” chi cèè pii mi ” andate tutti a casa a cominciare da faraone e i suoi leopoldini.
    e nei

    Lillo chi è che ha sfasciato il partito in sicilia ha due nomi , faraone e lumia
    sono stati loro la vera rovina , crocetta era una pedina nelle loro mani e lui si c’è trovato bene

    Specie oramai in via di estinzione ma non protetta e per questo inevitabilmente destinata a scomparire per mancato raggiungimento 3%

    si sta preparando il percorso per appoggiare ufficialmente la c.d. maggioranza all’ARS!!!!

    Dopo che ti spuppasti a canni e lassastivu l’ossa ti ni addunasti?

    ABGELO VILLARI E COBCETTA RAIA SALVERANNO IL PD.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *