Catania, Assostampa: "Dare voce a TV escluse" - Live Sicilia

Tv locali, Assostampa: “Dare voce a emittenti escluse”

La nota: "Con il nuovo piano frequenze tagliata fuori un'ampia fetta di popolazione"
0 Commenti Condividi

CATANIA – “Il Governo nazionale cerchi una soluzione per ridar voce a tutte le emittenti televisive rimaste fuori dal nuovo digitale terrestre”: lo afferma in una nota la segreteria dell’Assostampa di Catania.

“Il piano delle frequenze – si legge nel comunicato – ha escluso anche in provincia di Catania tante realtà che rappresentavano dei punti di riferimento per molti territori che adesso si trovano senza informazione di prossimità. La loro chiusura o il loro ridimensionamento ha inoltre determinato, in un momento già drammatico per il settore, la perdita di decine di posti di lavoro, tra giornalisti, tecnici e amministravi”.

“Si tratta perlopiù – sottolinea l’associazione – di piccole tv che, oltre ad aggiornare su fatti locali, assicuravano – soprattutto a malati e persone anziane – le trasmissioni in diretta degli eventi più importanti di una comunità, tra questi le tanto sentite feste patronali. L’aver deciso, pur di non soccombere, di commutare le trasmissioni sul web – ha di fatto tagliato fuori un’ampia fetta di popolazione che non utilizza i nuovi mezzi di comunicazione”.

“Per garantire a tutti i cittadini il diritto all’informazione, assicurare il pluralismo e ripristinare i livelli occupazionali – conclude la nota dell’Assostampa di Catania – si faccia fronte comune e si attuino tutte possibili misure per riaccendere le emittenti rimaste spente”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.