Catania, Cardillo (FDI): "Centrodestra da ricompattare" - Live Sicilia

Cardillo (FDI): “Centrodestra da ricompattare”

La nota integrale del coordinatore dei meloniani etnei sull'unità della coalizione e la tappa delle Regionali
AMMINISTRATIVE
di
0 Commenti Condividi

CATANIA – Fratelli d’Italia sarà protagonista anche di questa tornata di amministrative in Provincia di Catania, con i propri uomini e le proprie donne impegnate nell’offrire ai territori opportunità di buongoverno.
In tutti i Comuni al voto abbiamo scelto le candidature che abbiamo ritenuto migliori per il Comune stesso, facendo scendere in campo nostri candidati di assoluto valore umano e politico. Il tutto, inutile nascanderlo, è avvenuto in un clima dove il centrodestra, così come nel resto d’Italia, ha faticato ritrovarsi come coalizione compatta. Certamente comprendo che ciò sia stato ulteriormente evidenziato per l’approssimarsi delle elezioni regionali di ottobre. Effetti collaterali del proporzionale in tempi di culture politiche deboli. Una logica che non faccio mia e non facciamo nostra come Fdi, ma è fotografia di ciò che accade.

Noi di Fdi, negli ultimi anni quando si è parlato di amministrative siamo sostanzialmente stati gli unici a fare sacrifici per cercare di tenere unita il più possibile la coalizione, penso a quanto avvenuto per esempio a Bronte, a Mascali, a Misterbianco, e per ultimo al caso di Caltagirone, dove ritirando l’ottima candidatura dell’Avv. Salvo Romeo, per non rompere la coalizione abbiamo sostenuto una candidatura espressa da un altro partito alleato poi rivelatasi perdente, come noi avevamo avvertito. Non so se questi sacrifici siano stati compresi, mi auguro di sì. Ma senza risentimenti, ripeto, siamo certi che le regionali saranno uno snodo fondamentale per ritrovare unità nella coalizione e fare della Sicilia base fondamentale per la vittoria alle politiche di primavera.

Tornando all’attualità, ritengo che, senza nulla togliere agli altri centri al voto, il test di Paternò sia molto importante, per storia e perché qui Fratelli d’Italia ha lavorato per mettere in piedi una coalizione di centrodestra ben ferrata, per offrire ai paternesi l’opportunità di avere un ottimo sindaco come Alfio Virgolini, persona per bene, garbata e preparata per il compito che lo attende. Penso anche che la lista di Fratelli d’Italia otterrà un bellissimo risultato figlio del lavoro condotto negli ultimi anni dalla nostra deputazione e dalla nostra classe dirigente locale.

Nelle altre città più popolose al voto abbiamo scelto di sostenere con i nostri tanti candidati di valore sindaci che rispecchiano la nostra concezione del buongoverno, con Franco Barchitta a Scordia, Claudio Fiume a Fiumefreddo, Rosario Torrisi a S. Agata Li Battiati, Giovanni Spata a Mazzarrone, Pippo Fucile a Militello, Vito Cortese a Vizzini, Salvatore Malfitana a Linguaglossa, mentre a Santa Maria di Licodia sosteniamo Giovanni Butto.

Un grande in bocca al lupo a tutti i candidati di Fratelli d’Italia e ai candidati sindaco da noi sostenuti.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.