Catania, giorni importanti per Arma |E Russotto potrebbe pure rimanere - Live Sicilia

Catania, giorni importanti per Arma |E Russotto potrebbe pure rimanere

Mentre Lucarelli lavora con la squadra, Lo Monaco prova a chiudere alcuni colpi di mercato.

calcio - serie c
di
0 Commenti Condividi

CATANIA – Settimana di attesa, ma di operazioni e di scelte anche clamorose all’orizzonte. Il Catania continua il suo lavoro certosino tra ritiro e campo e soprattutto la campagna mercato di consolidamento dell’organico. Lucarelli tasta le prime sensazioni dal punto di vista tattico: il 3-5-2 stuzzica parecchio l’allenatore livornese che lavora in questa ottica senza chiudersi però porte parallele. Aspetta e attende Lucarelli però la sua prima punta, il nove, l’ariete o attaccante che dovrà garantire peso e soprattutto gol li davanti. L’affare Arma rimane in piedi ed anzi potrebbe prendere delle pieghe particolari e forti verso Catania: Savino procuratore del giocatore ha ormai il foglio di via del Pordenone ma per il giocatore marocchino l’asta è aperta con tre squadre di B interessate al giocatore, 20 reti nell’ultimo campionato di Lega Pro. Arma dovrà decidere perché passa anche dalla sua volontà la buona riuscita della trattativa. Savino di contro non ha mai nascosto la volontà di portare Arma verso Catania, la tempistica dell’affare più o meno lunga sarà a favore o meno del Catania. Anche se nelle ultime ore si sarebbe inserita la Triestina: questa potrebbe essere una meta più ambita dal giocatore e non per motivi di natura economica (il club etneo infatti ha offerto di più) quanto di natura familiare: sarebbe una scelta di vita, insomma, per il bomber.

Dalla trattativa prima punta (il Catania, ad oggi, ha Pozzebon ed Anastasi, col primo che potrebbe partire soprattutto se dovesse arrivare Arma) al clamoroso a Torre del Grifo firmato Andrea Russotto. Il tormentato Russotto potremo definirlo, anche se ad oggi pare che il giocatore abbia manifestato in maniera concreta la possibilità di restare spalmando il suo ingaggio in due anni e mettendosi in discussione provando a convincere Lucarelli. Sul talento di Russotto nessuno discute, ma la sinusoide di rendimento e gli sbalzi d’umore del ragazzo hanno sempre compromesso la sua scalata verso la gloria rossazzurra col suo immenso talento mostrato però solo col contagocce. Lo spirito da guerra di Lucarelli potrebbe consegnare il miracolo, ma solo il campo darà le risposte e solo Russotto potrà materializzare in concretezza l’ipotesi di permanenza in maglia rossazzurra. Nome top secret in difesa: Aya, Tedeschi, Marchese e Lovric sono i centrali fino a questo momento, ma il Catania sta lavorando per un profilo molto alto, un under che ha già un rendimento importante in questi campionati, con Mbodj, nella lista over, pronto a partire.

A proposito di under e over, Il Catania però ad oggi ha in rosa ben 17 elementi cosiddetti esperti, cioè quelli nati prima del 1995, un elenco importante ma troppo lungo rispetto alla regola che vuole solo 14 di questi per ogni squadra di serie C. Adesso oltre a pensare ad Arma il Catania dovrà cedere e per adesso i tre giocatori sicuramente in uscita sono Mbodj, Calil e Scoppa, giocatori però con un appeal non molto elevato, mentre i già citati e controversi Russotto e Pozzebon di contro potrebbero diventare pedine di scambio succulente. Se il Catania, dunque, volesse acquistare un giocatore over, ecco che dovrebbe pensare a liberare altri posti compreso quel Silva che Lo Monaco ha dichiarato più volte incedibile, ma chissà magari davanti ad un’offerta irrinunciabile il Catania potrebbe cambiare idea.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.