Il Catania ritrova smalto e serenità | Etnei verso i playoff in attesa di Lodi - Live Sicilia

Il Catania ritrova smalto e serenità | Etnei verso i playoff in attesa di Lodi

La vittoria nel derby di Messina rilancia in classifica i rossazzurri che puntano molto in alto.

calcio - lega pro
di
1 Commenti Condividi

CATANIA – Il Catania guarda avanti con fiducia. La rocambolesca vittoria nel derby contro il Messina ha rilanciato, per l’ennesima volta, l’entusiasmo all’interno del gruppo rossazzurro e dell’intera tifoseria che ha applaudito i propri beniamini alla ripresa degli allenamenti settimanali a Torre del Grifo. La stessa società, accogliendo i tifosi in occasione dell’allenamento a porte aperte di ieri, ha lanciato un messaggio importante e propedeutico ad un finale di stagione nel quale il Catania dovrà recitare un ruolo da assoluto protagonista. Al “Franco Scoglio” la dea bendata e le strepitose parate di Matteo Pisseri hanno restituito smalto alla formazione allenata da Mario Petrone, attesa adesso dal match casalingo contro il fanalino di coda Melfi, reduce da un filotto di sconfitte che sembra averne sancito la definitiva rassegnazione. Difficile, infatti, che i lucani riescano ad evitare il capitombolo all’indietro ma nessuno si faccia soverchie illusioni sulla presunta arrendevolezza degli uomini da poco affidati alle cure tecniche di Aimo Diana subentrato all’esonerato Bitetto.

Il successo in riva allo Stretto è stato salutato come un segnale importante e propositivo per il futuro ma la formazione rossazzurra deve restare concentrata sul “pezzo” affrontando ogni partita della restante parte di regular season come se fosse quella decisiva. L’attuale sesto posto in graduatoria (frutto di una migliore differenza negli scontri diretti con le altre squadre appaiate a quota 39) può e deve essere migliorato, con l’obiettivo di classificarsi in posizione più privilegiata possibile nella classifica finale e veder lievitare così le chance promozione. Intanto, sotto con il Melfi (domenica prossima alle ore 14,30, arbitro Annaloro di Collegno), avversario facile sulla carta ma da non sottovalutare e da affrontare con la massima concentrazione. Sinora il campionato di Lega Pro girone C ha dimostrato che nessuno ti regala niente e che, di sovente, i pronostici possono essere sovvertiti. Basti pensare che l’Akragas – tanto per fare un esempio – è riuscita a strappare l’intera posta in palio agli etnei nei due scontri diretti disputati nell’attuale campionato.

Contro il Melfi non ci sarà Drausio, squalificato per un turno dopo l’espulsione per fallo da ultimo uomo rimediata a Messina. Sarà, quindi, verosimilmente Marchese ad occupare il ruolo di difensore centrale in coppia con Bergamelli mentre Djordjevic agirà sulla corsia esterna sinistra. A destra, invece, perdurando l’indisponibilità di Baldanzeddu e Di Cecco (non ancora del tutto guariti dai rispettivi acciacchi) potrebbe essere Parisi a guadagnarsi una maglia titolare, anche se non è escluso che Petrone ricorra all’ “alchimia” già sperimentata di Russotto o Di Grazia nel ruolo di “pendolino” sulla fascia destra. A centrocampo potrebbe essere confermato il trio Bucolo, Biagianti, Fornito che tanti consensi ha riscosso ultimamente mentre in attacco si profila la riconferma per Tavares e Pozzebon con Mazzarani – o uno tra Russotto e Di Grazia – a far da raccordo con il reparto avanzato.

Intanto, da qualche giorno Ciccio Lodi si allena a Torre del Grifo dopo aver rescisso il contratto che lo legava all’Udinese. Per questa stagione, però, il fantasista campano non potrà essere più tesserato per il regolamento vigente. Nella prossima stagione, tuttavia, appare sin d’ora scontato che il talentuoso numero 10 torni alla base, per la gioia dei suoi tanti estimatori rossazzurri che confidano nelle magistrali giocate del centrocampista mancino per tornare a sognare in grande. Resta solo da vedere se in Lega Pro, ancora per un anno, o più su.

Articoli Correlati


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    Sono in arrivo altri punti di penalizzazione. In ogni caso il posto del gadania è quello attuale, e quello deve rimanere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *