Catania, ripulisce la cassaforte di un'anziana: fermata colf infedele - Live Sicilia

Catania, ripulisce la cassaforte di un’anziana: fermata colf infedele

Per far perdere le sue tracce ha inscenato la morte della figlia.
LE INDAGINI DELLA POLIZIA
di
1 Commenti Condividi

CATANIA – Una storia, quasi, da film. Una colf infedele – 41enne mauriziana – ha ripulito la cassetta di sicurezza dell’anziana donna per cui lavorava. Poi, quando la signora si è accorta della scomparsa dei suoi 7 mila euro di risparmi ha chiamato dicendo che non avrebbe più potuto lavorare perché la morte improvvisa della giovane figlia l’avrebbero portata a ritornare nel su paese d’origine. Peccato però che la mauriziana era rimasta a Catania. E il decesso era solo una ‘scusa’ per depistare i sospetti.

Almeno questa è la ricostruzione fatta dai poliziotti del Commissariato sezionale “Borgo Ognina” che l’hanno fermata dopo la denuncia dell’anziana donna. Dalla querela sono scattate le indagini della polizia che hanno immediatamente rintracciato la domestica.

La 41enne, condotta al Commissariato e messa alle strette dai poliziotti, ha confessato di aver svuotato la cassaforte e di aver inscenato la morte delle figlia. A quel punto è stata indagata per il reato di furto in appartamento. Inoltre i poliziotti hanno segnalato la mauriziana all’ufficio immigrazione per il ritiro del permesso di soggiorno.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    fuori dall’isola, espulsione senza ritorno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.