Chiesti sei anni e sei mesi| per l'ex governatore Fitto - Live Sicilia

Chiesti sei anni e sei mesi| per l’ex governatore Fitto

L'accusa ha chiesto una condanna di sei anni e sei mesi per Raffaele Fitto, ec governatore della Puglia, in merito al processo per un presunto finanziamento di 550mila euro all'imprenditore della sanità Angelucci. A Fitto sono state anche contestati i reati di peculato, abuso d'ufficio e corruzione.

PROCESSO ALL'EX GOVERNATORE
di
0 Commenti Condividi

BARI – Chiesti sei anni e sei mesi per l’ex governatore Raffaele Fitto. La richiesta è stata inoltrata dal sostituto procuratore Renato Nitti. Il processo vede l’imputato, ex ministro del governo Berlusconi, accusato si peculato, di due episodi di abuso d’ufficio, di corruzione e di illecito di finanziamento. Il processo verte su una presunta tangente di mezzo milione di euro versata al movimento di Fitto e Giampolo Angelucci. Per l’imprenditore Angelucci l’accusa ha invocato una condanna di quattro anni e sei mesi e la confisca di 10,5 milioni di euro. Anche per Dario e Piero Maniglia sono state chieste due condanne, rispettivamente di otto anni e sei anni e sei mesi.

Si attende la sentenza per la metà del prossimo mese, ma non si esclude che possa slittare per via degli impegni elettorali imminenti. Tutte le accuse sono state sempre respinte da Fitto sostenendo l’inesistenza di collegamenti tra i finanziamenti al movimento “La Puglia prima di tutto” da parte di Angelucci.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *