Comiso, l'annuncio del sindaco: | "Risolto il nodo dell'aeroporto" - Live Sicilia

Comiso, l’annuncio del sindaco: | “Risolto il nodo dell’aeroporto”

Si sblocca l'iter per l'apertura dell'aerostazione al centro di tante polemiche. Ne ha dato l'annuncio in conferenza stampa Giuseppe Alfano, sindaco di Comiso.

La vertenza
di
0 Commenti Condividi

COMISO- Dopo le attenzioni dei media nazionali, da La 7 a Striscia la Notizia, arrivano buone notizie per l’iter di apertura dell’aeroporto di Comiso. Nel tardo pomeriggio il sindaco del comune casmeneo, Giuseppe Alfano, ha convocato una repentina conferenza stampa per comunicare il superamento del nodo che impediva l’avvio dell’aerostazione . “Abbiamo finalmente superato – ha dichiarato il primo cittadino – l’ostacolo della firma della convenzione per i servizi di assistenza al volo, sono arrivati i pareri positivi del ministero dell’Economia e grazie all’intermediazione del sottosegretario Polillo e degli ultimi vertici romani abbiamo ricevuto la bozza di convenzione che adesso può essere sottoscritta”.

Infatti ciò che bloccava l’avvio del ‘Vincenzo Magliocco’ era la mancata copertura dei servizi di assistenza al volo, in pratica gli assistenti della torre di controllo, che l’Enav non avrebbe garantito se non a precise condizioni. Dopo un lungo braccio di ferro, alla fine, la situazione sembra essere diventata fluida. “Proprio stamattina – ha proseguito Alfano – l’ex ministro Matteoli mi ha comunicato che la bozza era stata approvata da Enav e lo stesso presidente Riggio ha dato piena disponibilità alla firma”. Una firma che, secondo le previsioni del sindaco, potrebbe cadere già questo sabato proprio a Comiso per dare “un segnale di riconoscimento alla lunga battaglia portata avanti da tutto il territorio”. Nella bozza di convenzione sono inserite due condizioni precise, sulle quali si è molto discusso in questi mesi. La prima è una clausola di rescissione a favore dell’Enav dopo i due anni di attività, in caso la società di gestione di Comiso non abbia la copertura economica necessaria, mentre la seconda riguarda una fidejussione che il Comune dovrà garantire per il pagamento dei servizi di assistenza.

Adesso scatta la vera e propria fase operativa. “La società di gestione – ha affermato il sindaco – dovrà attrezzarsi per la firma della convenzione e noi dovremmo stipulare la fidejussione, ma non ci saranno assolutamente problemi”. Poi la Soaco dovrà cercare gli accordi con le compagnie aeree e rendere appetibile Comiso. Alcuni rumors parlano di un interesse spiccato di Ryanair per Comiso e domani l’onorevole Pippo Digiacomo ha annunciato una conferenza stampa nella quale potrebbe annunciare novità in merito. Il sindaco, sollecitato dai cronisti, si è soffermato sulle inchieste giudiziarie che proseguono sull’aeroporto ibleo. Ultimamente la Finanza, per accertare le cause del ritardo dell’apertura dello scalo, e i carabinieri, per indagare su una presunta turbativa d’asta del 2007 quando la Sac di Catania si aggiudicò la gestione del Magliocco, hanno fatto visita al palazzo comunale per sequestrare atti e documenti. “Non penso che un’indagine – ha concluso Alfano – possa mettere a rischio l’aeroporto e parliamo di una fase investigativa ancora. Poi mi chiedo perché questi sospetti sulla gara sono nati dopo un lasso di tempo così lungo? E tra l’altro nel momento in cui siamo arrivati alla meta”.

 

 

 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *