Controlli ed ispezioni nei locali| Chiusa una taverna abusiva - Live Sicilia

Controlli ed ispezioni nei locali| Chiusa una taverna abusiva

Elevate sanzioni per migliaia di euro.

PALERMO
di
1 Commenti Condividi

PALERMO – Controlli a tutto spiano da parte delle forze dell’ordine nella zona del centro storico della città. Decine le ispezioni e gli accertamenti effettuati nel corso dell’ultimo Cit che hanno condotto a multe e sanzioni per centinaia di migliaia di euro.

I poliziotti hanno individuato, insieme al personale dei Monopoli di Stato, una taverna nei pressi di via Montesanto in cui si trovavano due slot machine funzionanti, ma non collegate alla rete telematica: una delle due risultava già sotto sequestro. Il gestore del locale, C.R., 54enne palermitano, è stato denunciato a piede libero per la violazione dei sigilli e danneggiamento di cose sottoposte a sequestro.

Inoltre la taverna era sprovvista di qualunque autorizzazione: il locale abusivo è stato quindi sequestrato e per la mancata autorizzazione alla somministrazione di alimenti e bevande e mancanza della Scia Sanitaria, è scattata una multa di ottomila euro.

I controlli sono stati estesi alla Vucciria. Qui è stata sequestrata la strumentazione elettronica ad un pub che diffondeva musica in un cortile senza alcuna autorizzazione
Ispezionati anche diversi supermercati nella zona residenziale della città. “Particolare attenzione è stata dedicata all’adulterazione dei prodotti ittici – spiegano dalla questura – ed in due di questi esercizi, rispettivamente in zona San Lorenzo e Libertà, la Capitaneria di Porto ha rinvenuto e posto sotto sequestro alcuni prodotti ittici scaduti; ai titolari è stata elevata, inoltre, una contravvenzione di euro 3.166,00 ciascuno”.

Controlli pure nei confronti dei venditori ambulanti. Sequestrati 3.100 chili di frutta ed elevate contravvenzioni per un totale di 3.335 euro. Ventisei le contravvenzioni per violazioni del codice della strada, per un totale di circa 4.500, sequestrati sette veicoli.
Inoltre, 3 persone sono state denunciate per occupazione di suolo pubblico ed un uomo denunciato per possesso di oggetti atti ad offendere.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    Gli arrostitori di carname di ignota provenienza, che anche questa volta non sono stati toccati, ringraziano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *