Distanziamento, non ci sono | i mezzi pubblici adatti - Live Sicilia

Distanziamento, non ci sono | i mezzi pubblici adatti

foto d'archivio

Intoppi nella Fase due.

La lettera
di
2 Commenti Condividi

I mezzi di trasporto pubblico, come riporta l’ansa, non sono in grado di soddisfare i requisiti di distanziamento sociale richiesti dal Governo. Lo si legge in una lettera dei presidenti di Agens e Asstta al ministro dei Trasporti Paola De Micheli. “Il distanziamento ipotizzato di 1 metro per la Fase 2 limita la capacità del sistema dei trasporti di persone al 25-30% del numero di passeggeri trasportati in condizioni di normalità”, spiegano i presidenti Arrigo Giana (Atm Milano) e Andrea Gibelli (Ferrovie Nord Milano).


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

2 Commenti Condividi

Commenti

    dovremmo usare un abbligliamento consono a spostarci nei luoghi pubblici e mezzi pubblici, anche se per molte persone potrà per molto tempo dire addio a minigonne stratosferiche inguinali e pettorali ben evidenti, ma essere come tanti palombari leggeri immersi nell’aria invece che in un liquido, forse ci allontanerà dal contatto visivo, ma ci avvicinerà di piu’ alla vera persona che non all’aspetto puramente esteriore sembra di vivere nel FILM AD UN METRO DA ME provo a comprendere le stesse sensazioni, solo che adesso TUTTI NOI SIAMO AMMALATI DI FIBROSI CISTICA POLMONARE e ci possiamo contagiare l’un l’altro, sembra alcune volte di vivere quelle scene assurde di contatto di nascosto o distanziale, Pero come tutte le cose Negative si trascina dietro qualche punto positivo, cioè riduzione drastico inquinamento atmosferico e riduzione PREZZO IDROCARBURI alla pompa che già toccava 1.5 euro al litro, quindi volendo i prezzi possono pure calare se smettiamo di utilizzare auto ed altro, se non altro riducendo al minimo tutto questo a qualcuno che ha parificato le accise il boccone andrà giu’ amaro, se poi andiamo tutti sulla bici elettrica proveranno ad avversare pure quelle e a tartassare pure quelle, fra assicurazioni obbligatorie casco e bollo, l’inventiva dei Tassatori non ha mai fine, un giorno vi metteranno una tassa anche sul contapassi

    Questi esperti sono tutte persone che si spostano con le auto blu – che ne possono capire di come sono nella realtà i trasporti pubblici –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.